Aucan + Nexus – 07/08/09 Goose Festival (Zevio – VR)

Dopo che la brigata genovese, quasi unanime, aveva cantato le lodi della data lavagnese degli Aucan, non ho potuto esimermi dal calare sul veneto per assistere al live del gruppo bresciano al Goose festival di Zevio. Salgo in macchina, imbocco l’autostrada, mi perdo nei meandri della tangenziale di Verona e dopo aver proferito indicibili bestemmie all’indirizzo di Giulietta Capuleti, patrona locale, arrivo giusto in tempo per perdermi il concerto dei Nicker Hill Orchestra. Iniziamo bene.

Dunque, i primi che mi vedo, col castello come suggestivo sfondo, sono i quasi locali Nexus, stasera in formazione a tre per l’assenza del cantante. L’assetto ridotto fa emergere qualità che li accomunano al side project Poseidon: groove in evidenza, incedere quasi stoner, maggior ruvidezza. Si perde qualcosa nei brani più melodici, ma tutto sommato, sarà questione di gusti personali, nel complesso non mi dispiacciono affatto, in questa versione.
Gli Aucan, protagonisti della serata, si dispongono, con perfetta simmetria, batteria al centro e chitarristi/tastieristi ai lati: il tridente. Non usano la voce, ma davvero non se ne sente la mancanza, tutto il lavoro espressivo è svolto egregiamente dagli strumenti. Con una formazione così offensiva, è ovvio, non ci si può risparmiare e fin dal primo minuto i tre macinano riff, cambi di tempo, tapping a profusione, tastierine insinuanti. So che detto così appare orribile, ma questi elementi aucan______________zevio__________grandesono combinati in modo da dar vita a un concerto piacevole e coinvolgente: il funk che anima il CD lascia spazio a suoni più rock, le tastiere dettano le melodie e non disdegnano di giocare a ping pong con le chitarre e in alcuni casi, a disturbarle; i tecnicismi, sempre funzionali alle composizioni, non indispongono, grazie anche a un’atmosfera divertita e a un’ironia garbata che non scade mai nel nonsense. Insomma, per una volta il math-rock, se così vogliamo chiamarlo, riesce ad essere un linguaggio autonomo e sensato, non la solita versione indie del metal ipertecnico più deleterio. Addirittura, nei bis, appannaggio di pezzi nuovi, la batteria è triggherata e le chitarre passano in secondo piano, fino a sparire completamente nell’ultimo pezzo, lasciando campo aperto alle tastiere. Un buon diversivo, ma spero che il futuro del gruppo non sia nell’emarginazione delle sei corde, sarebbe un peccato.
Qualche giorno dopo incrocio uno dei due chitarristi al concerto degli Oneida e gli faccio i complimenti per l’esibizione. “A Genova avevamo suonato meglio”, mi dice. Mancherò di fantasia, ma davvero fatico a immaginarmelo.

Foto di Marta Guglielmi
http://www.flickr.com/photos/martamel/

 

Tagged under: , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Adamennon/Null - Split (Autoprodotto, 2010)

Si dividono un split (su CD e cassetta) i due oscuri progetti Adamennon e Null. Del primo avete fatto la…

19 Oct 2010 Reviews

Read more

Daniele Santagiuliana - Imbecile EP (Looney-Tick, 2014)

A sorpresa, pochi mesi dopo il convincente Jeremiad (dal quale Mingle ha recentemente estratto un riuscito remix) Daniele Santagiuliana ritorna…

26 Nov 2014 Reviews

Read more

Balmorhea - Rivers Arms (Western Vinyl, 2008)

Quando la Western Vinyl mi ha contattato per recensire i Balmorhea ero un po' titubante, ho visto che in catalogo…

22 Jan 2008 Reviews

Read more

Mattia Coletti – Moon (Wallace/Bloody Sound Fucktory, 2014)

Con Moon Mattia Coletti torna a uno stile vicino a quello delle origini, dopo che gli sviluppi tentati successivamente a…

04 Feb 2015 Reviews

Read more

Flap - Trees Are Talking While Birds Are Singing (Matteite/In…

Ricordo di aver visto i Flap esibirsi al Musica Nelle Valli, edizione 2009, e non mi erano per nulla spiaciuti,…

18 Oct 2009 Reviews

Read more

Zavoloka Vs. Kotra - To Kill The Tiny Groovy Cat…

Non è bello dirlo, ma spesso leggendo titolo e nome di un gruppo dell’est verrebbe da pensare che sia arretrato…

02 Dec 2006 Reviews

Read more

Miss Fraulein - The Secret Bond (Indipendead, 2010)

Combo cosentino al secondo lavoro, insapore e incolore quanto una pappa per neonati. Un cucchiaino di Alice In Chain,…

05 Jun 2010 Reviews

Read more

Dunaewsky 69 - Xquisite.Xcerpt. (Kvitnu, 2007)

Che la nuova scena elettronica Ukraina e Russa stia sfoderando un buona serie di musicisti con i controcazzi non è…

29 Aug 2007 Reviews

Read more

Far - At Night We Live (Arctic Rodeo, 2010)

Ritornano i Far, per qualcuno degli illustri conosciuti ma resta che si tratta di un gruppo con parecchi dischi all'attivo…

23 Jun 2010 Reviews

Read more

Satanismo o barbarie: intervista al Teatro Satanico

Se vi è capitato di ascoltare anche solo uno dei brani più noti del Teatro Satanico, ben difficilmente sarete riusciti…

12 Oct 2013 Interviews

Read more

Lucifer Big Band – Ugo (Autoprodotto, 2013)

Nonostante l'opera d'esordio, col titolo Atto I, desse ad intendere una volontà di proseguire, mi ero fatto l'idea della Lucifer…

30 Jul 2013 Reviews

Read more

Chevreuil - Fils Unique 7" (Collectif Effervescence, 2007)

Math rock strumentale, un duo chitarra e batteria, per di più registrato al solito in modo impeccabile in presa diretta…

23 Jan 2007 Reviews

Read more

Carpathian Forest - Fuck You All !!!! (Season Of Mist,…

Abbandonati gli arzigogoli tastierati degli ultimi lavori, i Carpatian Forest tornano diretti e brutali come nei demo primi anni novanta. La costruzione…

06 Dec 2006 Reviews

Read more

Black Elk - Always A Six Never A Nine…

Esterefatto. Credo che lo stupore totale sia quanto di più vero riesca a manifestare di fronte ad un disco…

22 Feb 2009 Reviews

Read more

Alice Kundalini & Luca Sigurtà - Love, Noise and Yoga

21:17 di un qualsiasi sabato sera. Ho appena chiuso un’operazione economica virtuale che in un paio di settimane porterà dal…

22 May 2022 Articles

Read more

Stalker - S/T (Produzionisante, 2008)

"Felicità per tutti, libertà, nessuno se ne andrà insoddisfatto!" Sardonicamente si chiude così il capolavoro assoluto dei fratelli Strugatsky…

14 Jun 2008 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top