since 1997, our two cents on indie/punk/post/electronica and more...

Tag Archives: vulturum

Zeus! + Vulturum + 7Bloodyhopes + Heisenberg – 06/03/11 La Tenda (Modena)

Essendo rimasto a pernottare nelle terre del Megawolf dopo la sua festa di compleanno ed essendo l'orario della sveglia assai prossimo al pomeriggio, mi pare opportuno cogliere l'occasione per assistere a questo simpatico concerto pomeridiano nel capoluogo, in un locale che di recente ha fatto parlare di sè per l'interessante programmazione. Andiamo a verificare.

Read more

Vulturum – Vivi Di Luce Riflessa/Voraussage 12″ (Sangue Dischi/Trips Und Träume, 2011)

Il tempo vola e sono già passati due anni dall'apprezzato Vineta. Dopo una serie ben congegnata di concerti, tornano i Vulturum con un 12" coprodotto da Sangue Dischi e Trips und Träume e spaccato su due pezzi rispettivamente di 14 (Vivi Di Luce Riflessa, lato A) e 8 minuti (Voraussage, lato B). Già la custodia scura in edizione limitata a 300 copie nero/oro/nero surclassa la pur curata copertina di Vineta e il disco stesso sembra una medaglia (scura) a due facce. Cominciano in sordina col primo pezzo, registrato durante le sessions di Vineta da Giulio Favero, un'appendice dalla coda molto lunga e forse un po' scomoda, di quel disco. …

Read more

Dogs For Breakfast – Rose Lane Was Tucker’s Girlfriend (Subsoud, 2010)

Nell'esplorazione del nuovo underground italiano i Dogs For Breakfast si incastonano perfettamente tra le facce più interessanti di quest'anno. E sono anche "nel giro giusto", come direbbe il Bugo, osservando le collaborazioni succose di questo lavoro: Luca T. Mai (Zu, Psychofagist), il Blocco A e il suo stesso mentore Giulio "Ragno" Favero. Senza ombra di dubbio hanno le potenzialità per assurgere all'olimpo del post-metal italiano al fianco di Dead Elephant, Inferno, Psychofagist e Vulturum. Staremo a vedere quale longevità artistica saranno in grado di mantenere. …

Read more

Il compleanno del Megawolf – 16/01/10 Ekidna (Carpi – MO)

Il compleanno di Megawolf, gigantesco cane lupo nonchè guida spirituale dei Colossal Monument e resident beast dell'Ekidna, è uno di quegli appuntamenti che non si possono mancare; le conseguenze sarebbero assai spiacevoli. Così, quando al calar delle tenebre l'ululato della bestia si stende sulla Pianura, è segno che il tempo di muoversi è giunto e in una notte insolitamente limpida per questa stagione, mi incammino verso la Bassa. Tangenziale, autostrada, poi strade sempre più strette e contorte, in un paesaggio degno de La Casa Dalle Finestre Che Ridono. L'Ekidna è davvero in culo… al lupo. …

Read more
Back to top