Giardini Di Mirò – 24/10/09 Unwound Club (Padova)

In una fredda serata di fine ottobre capito all'Unwound, locale ricavato da un ex magazzino alla periferia nord di Padova, per assistere alla prima data del nuovo tour dei Giardini Di Mirò, in giro per promuovere l'ultimo (e bellissimo, secondo il parere di chi scrive) Il Fuoco. Dopo una serie di presentazioni (a partire dal Museo Nazionale del Cinema di Torino nel 2007) in giro per le sale cinematografiche di mezza Italia, la band emiliana si appresta dunque a portare nei club l'interessante esperimento: la sonorizzazione dell'omonimo film di Giovanni Pastrone (in seguito regista di Cabiria) datato 1915.
Non vi sono gruppi spalla, e la venue è piena. Uno scarno drum set, l'interscambio basso/clarinetto e violino/tromba, tastiere, synth: il palco è colmo di strumenti, mantre alle spalle del gruppo iniziano a sfilare le immagini della pellicola, divisa in tre movimenti, che narra dell'amore del povero e sconosciuto pittore Mario Alberti per una nobile (e sposata, ci mancherebbe) poetessa. La chitarra di Corrado Nuccini e le urla dissolte di Jukka Reverberi ci accompagnano in un viaggio attraverso la passione che nasce (La Favilla), tra chitarrismi post-rock e rarefazioni di scuola Constellation. Un crescendo emotivo e senza briglie, che sfocia nel vortice vero e proprio: La Vampa, esplosione krauta (non nel senso free-form, bensì in quello oniricamente schizofrenico di certi lavori dei tardi Settanta, con tanto di batteria motorik-cizzata) che coincide con la furia d'amore dei protagonisti. Ma La Vampa Dura Un Attimo, E Noi L'Abbiamo Vissuto. E allora ecco che tutto svanisce, sfuma, si sbriciola: cenere. La Cenere, come l'ultima, lunga disgressione che accompagna la pazzia di Alberti. Dissolvenza. Applausi a non finire.
La seconda parte del concerto è invece una breve panoramica del repertorio rodato della band, con le voci di Jukka e Corrado ad intrecciarsi sino all'ultima Let Life Saver. La serata è finita, ma una cosa è certa: questo Fuoco che sta girando l'Italia provoca soltanto ustioni di meraviglia.

Tagged under: ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Ulna - Frcture (Karlrecords, 2008)

Se cercate questo disco su Google trovetere "A ulna fracture is an injury to one of the bones in the…

21 Sep 2008 Reviews

Read more

Nero And The Doggs - Death Blues (Rocketman, 2013)

Probabilmente è vero che di musica non capisco un emerito cazzo. Ma allo stesso tempo credo che non serva un…

11 Dec 2013 Reviews

Read more

AA.VV. - Treatment Effects (Chew-Z, 2007)

Treatment Effects, che arriva ad un anno esatto dalla nascita della net label torinese Chew-Z, è la seconda compilation nel…

10 Jun 2008 Reviews

Read more

Altieri/Balestrazzi/Becuzzi – In Memoriam Of J.G. Ballard (Old Europa Cafè,…

Altieri, Balestrazzi e Becuzzi tributano il maestro della letteratura inglese a tre anni dalla scomparsa e lo fanno tornando sul…

03 Dec 2012 Reviews

Read more

Stefano Ferrian - Amphetamine (dE-NOIZE, 2011)

Un esordio? Non esattamente, visto che si tratta sì del primo disco solista di Stefano Ferrian, ma stiamo comunque parlando…

15 May 2011 Reviews

Read more

The Young Gods – 3/11/2018, Workout Pasubio (Parma)

Il Rumore Del Lutto, festival che indaga i confini fra vita e morte, è ormai un appuntamento fisso dell’autunno parmigiano,…

08 Nov 2018 Live

Read more

Marcus Fjellstrom - Epilogue M EP (Rev Laboratories/Aagoo, 2013)

Marcus Fjellstrom è un musicista elettronico qui al suo quinto disco: il background contemporaneo e da colonna sonora si sente…

26 Jul 2013 Reviews

Read more

Insect Kin - Endless Youth And Other Disease (Autoprodotto, 2008)

Volonteroso quartetto lombardo che ancora crede nel grunge più puro ed intransigente. Riff ossessivi, taglienti, sofferti, quasi a voler…

24 Dec 2008 Reviews

Read more

Uzi & Ari - It Is Freezing Out (Own, 2006)

Il "non-plus-ultra" (pronunciato alla Colle Der Fomento) del pop eccolo qui racchiuso in questo Uzi & Ari, mi sembrava strano…

27 Dec 2006 Reviews

Read more

She Owl - S/T (Broken Toys, 2013)

Del progetto She Owl si parla come di un mostro sacro, si legge di pezzi che suonano come il vento…

03 Jan 2014 Reviews

Read more

Centenaire - S/T (Chief Inspector, 2007)

Devo essere onesto, sentendo melodie facili e giri canticchiabili mi sono subito immaginato fosse la solita menata di disco melodico…

18 Dec 2007 Reviews

Read more

Cernichov – S/T (Cathedral Transmission, 2020)

Cernichov nasce sull’asse Milano-Bruxelles dalla collaborazione fra Marco Mazzucchelli e l’americano, trapiantato nella capitale belga, David Gutman (Tropic of Coldness,…

03 Sep 2020 Reviews

Read more

Blogroll

Ho sempre avuto la mania di prendere appunti dai forum in rete: se un disco lo si mitizzava me lo…

10 Aug 2006 Articles

Read more

Fight Club – Feedback (Sidi/Tornado Ride/Fucking Clinica/Tropo, 2010)

Infrangiamo la prima regola e parliamo del Fight Club: un terzetto bergamasco dedito a un hardcore sparato senza "se" e…

10 May 2010 Reviews

Read more

Cobra Experience – 04/11/10 Locanda Di Campagna (Lonato - BS)

Ultimo concerto dell'anno alla Locanda (si riprenderà a primavera) con il nome da me più atteso, quei Cobra Experience che…

21 Sep 2010 Live

Read more

Sleepmakeswaves - In Today Already Walks Tomorrow (Monotreme, 2014)

Tornano gli australiani già amati con ...And So We Destroyed Everything a stupire e ammaliare con le cinque meravigliose tracce che…

21 May 2014 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top