The Connie Capri Organ Chamber Orchestra – S/T (Wallace, 2008)

Che Mirco Spino nonostante un malcelato passato hardcore (e non per i film con Rocco e John Holmes) sia diventato filo-freak e della peggior specie, mi sembra palesato da più segnali e questo disco è qui per dimostrarlo. Connie Capri Organ Chamber Orchestra viene messo in parallelo al buon Eric Dolphy con cui penso abbia da spartire meno che gli Skrewdriver con l’African National Congress guidato da Afrika Bambaataa che fa l’MC per Mandela… per altro in “nomen omen” o meglio il nome la dice tutta sul suono e un po’ suggerisce anche il taglio di questo vinile.
Organ Orchestra un po’ per lo strumento, un po’ per l’andamento di organo più batteria ossessiva e ripetitiva, annaspa nel kraut fino al collo, anzi direi che più kraut di così si muore. Nonostante ciò un appiglio con la modernità c’è, quanto meno per il suono, quindi facciamo un po’ di nomi visto che mi ha ricordato un po’ alcune cose dei Salaryman, gli I Am Spoonbender senza passato punk e depurati di devianze rock, i Trans Am delle tracce più filo-crucche e meno “post-rock here we go!” e chiaramente richiami assortiti a Faust, Can periodo Future Days e persino Krafwerk. Uno dei punti a favore di questo Connie Capri è che nella semplicità del disco le tracce si ascoltano davvero bene e quando li metto in parallelo con i Salaryman lo faccio con le migliori intenzioni visto che le melodie sono sempre a tinte acido/psichedeliche, ma mai depresse e per di più la batteria o una linea ritmica sono sempre presenti. Otto tracce per trentanove minuti, senza nessuno scivolone e giocando sulle ripetizioni di una formazione ridottissima non è un’impresa da poco o sbaglio? A ciò aggiungete che sul secondo lato del vinile la sterzata di umore è netta e quindi via di organo in dissonanza che gli anni ’70 chi se li scorda più. Ribadisco che nonostante la virata, l’andatura di Connie Capri rimane costante e a parte la variazione che ad ascoltarla Manzarek ci si sarebbe fatto le pippe, il piatto portante resta lo stesso, quindi un bel pollice alzato per Connie.

Tagged under: , , , , , , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Boombox Borealis - Quiet (Kosmik Elk Mind, 2008)

È proprio vero che il bel gioco dura poco, infatti questa cassetta fa parte della serie di uscite della Kosmik…

28 Nov 2008 Reviews

Read more

Aids Wolf Vs Athletic Automaton - Clash Of The Life-Force…

Mentre esce il nuovo disco dei Chinese Stars (tra poco da queste parti), su Skin Graft ci ricordano che, senza…

27 Mar 2007 Reviews

Read more

Mauve - Sweet Noise On The Sofa EP (Canebagnato, 2007)

Copertina che rimanda a quelle spartane di album indie o emo usciti negli anni novanta (primi Modest Mouse, Mineral, Karate,…

23 Sep 2007 Reviews

Read more

Tristan Da Cunha – Soçobrar (Taverna/Delphic/Cruel Bones, 2017)

Italianissimo nonostante l’uso del portoghese nella ragione sociale e nei titoli, Tristan Da Cunha è un duo formato da Francesco…

26 Jul 2017 Reviews

Read more

Sin Ropas – 12/02/10 Casbah (Pegognaga - MN)

Non mi capita mai quasi mai di andare in macchina con lo stereo spento, ma dopo una serata così non…

13 Feb 2010 Live

Read more

Plaster – Platforms (Kvitnu, 2011)

Vi ricordate di Kaeba? Io sì, si trattava di un esordio in ambito elettronico di un ragazzo piuttosto giovane, l'avevo…

09 Feb 2012 Reviews

Read more

Adamennon & Luciano Lamanna – Iris (Souterraine, 2017)

Esordiscono insieme l’etichetta napoletana Souterraine e la collaborazione fra Adamennon e Luciano Lamanna che su questo 12” mettono in comune…

11 Oct 2017 Reviews

Read more

Thee Oh Sees - Carrion Crawler/The Dream EP (In The…

Per me questi Thee Oh Sees non sbagliano un colpo. E dopo averli visti nel maggio di quest’anno esibirsi in…

20 Dec 2011 Reviews

Read more

Squadra Omega – 06/05/10 Locanda di Campagna (Lonato – BS)

In quella che voleva essere una stagione riassuntiva con il meglio delle precedenti puntate, gli Squadra Omega (gente di Mojomatics,…

12 May 2010 Live

Read more

My Disco - 22/10/10 Polyester Records (Melbourne)

Difficile penetrare nei meandri della musica indipendente locale, ma per fortuna chiaccherando veniamo a sapere dal bassista dei My Disco…

18 Sep 2010 Live

Read more

Nadja + Whitehorse + Ivens + MV - 15/10/10 The…

Arriviamo giusto in tempo all'ultima data disponibile nel continente australiano per vedere i Nadja, che hanno accompagnato i Dead Meadow…

12 Sep 2010 Live

Read more

Kill Kalashnikov – 7 Years (Depression House/Lemming, 2008)

Album postumo, in funerea, appropriata grafica all black, per il quartetto veronese scioltosi nel 2007. Registrato al Red House di…

28 Oct 2009 Reviews

Read more

Robert Lepenik - Postepeno (God/Entr'acte, 2012)

Robert Lepenik è un musicista austriaco attivo da parecchio tempo in diversi ambiti: partendo dal suonare la chitarra nel gruppo…

27 Nov 2012 Reviews

Read more

The War On Drugs - Wagonwheel Blues (Secretly Canadian, 2008)

Pare, dico pare, che, come al solito, il mercato underground si sia per primo adeguato alle novità tecnologiche contemporanee. Evidente…

04 Oct 2008 Reviews

Read more

Bad Pritt – S/T (Shyrec, 2018)

Quando avevamo perso le tracce di The White Mega Giant, il trio veneto stava evolvendo il proprio suono, partito da…

31 Dec 2018 Reviews

Read more

Sonic Youth - Simon Werner A Disparu (SYR, 2011)

Come abitudine da qualche anno a questa parte i Sonic Youth, parallelamente alla loro discografia diciamo "ufficiale" e su major,…

07 Apr 2011 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top