since 1997, our two cents on indie/punk/post/electronica and more...

Tag Archives: can

Sean Noonan Pavees Dance – Tan Man’s Hat (RareNoise, 2019)

Seconda uscita per l’ensemble Pavees Dance capitanato dal batterista di lungo corso Sean Noonan, un cantastorie moderno che, come evoca il nome del progetto, si richiama qui alla minoranza etnica nomade irlandese di artigiani itineranti, abili nel realizzare oggetti a partire dai materiali disponibili. Ma qui sono già in partenza qualcosa di prezioso, come la…

Read more

Yeti Lane – The Echo Show (Clapping Music, 2012)

Secondo giro di boa per il duo parigino che torna con quello che viene definito il loro capolavoro. Tra atmosfere rarefatte – con Analog Wheel (di cui vi beccate il link al video che è carino e vagamente ‘bjorkoso’) gli AIR sono dietro l’angolo… che sia una peculiarità del patrimonio genetico francese? – e passaggi quasi progressive, Ben Pleng e Charlie B sono fautori di un pop-spacerock che potrebbe cucire insieme i primissimi Blur Logic Winds o Strange Call – e i Kraftwerk Warning Sensation -. …

Read more

Damo Suzuki’s Network – 23/01/11 Vinile 45 (Brescia)

Torna a Brescia il vecchio kamikaze Damo Suzuki dopo l'estemporanea esibizione col duo locale dei Don Turbolento della scorsa primavera, performance che tra l'altro mi persi. Rimedio stasera, allettato da una formazione che schiera Xabier Iriondo, Enrico Gabrielli dei Calibro 35, Cristiano Calcagnile, che se frequentate queste pagine conoscerete almeno per il bellissimo progetto Blastula e Manuel Agnelli, dal punto di vista musicale l'anello debole, ma utile a richiamare un'orda di insopportabili culone che per tutto il concerto occuperanno inutilmente spazio e starnazzeranno fastidiosamente.

Read more
Back to top