Space Aliens From Outer Space – Invade (O.F.F., 2013)

Come per ogni oggetto volante non identificato che si rispetti, non so darvi alcuna notizia su questi Space Aliens From Outer Space, se non che sono scesi da qualche parte in Italia e con intenzioni tutt’altro che amichevoli, a giudicare dal titolo del disco. Dall’estetica e dal suono si evince invece come il viaggio nello spazio-tempo che li ha portati fino a noi non sia stato privo di intoppi, dato che all’arrivo si nota qualche piccola distorsione temporale: le grafiche si rifanno alla sci-fi anni ’50, la musica ai ’70.
Non so valutare nemmeno se si tratti di suoni fuori tempo massimo o senza tempo, forse un po’ entrambe le cose, fatto sta che il disco fila che è un piacere e le otto tracce funzionano sia che le vogliate interpretare come divertenti parodie di una visione fantascientifica che non si è mai avverata, sia come revival della musica cosmica degli albori. Sfruttando appieno l’armamentario di synth, sequencer, batterie elettroniche e vocoder, gli Space Aliens strutturano delle brevi suite all’insegna dell’elettronica spaziale senventies che guarda tanto ai Tangerine Dream più pop quanto ai Pink Floyd siderali della prima metà del decennio, ma strizza anche l’occhio ai brani più dilatati dei sottovalutatissimi Rockets, a cui sono prossimi anche come immaginario di riferimento: ascoltatevi Lost Moons o Rocket Science e vi sarà difficile tornare sulla Terra. Completano il quadro alcuni brani dall’atmosfera più tesa e serrata, è il caso di Cosmic Transmogrifications, composti probabilmente durante l’attraversamento di una tempesta di meteoriti e che potrebbero ricordare alcune colonne sonore di John Carpenter. Sebbene grafica e i titoli dei brani facciano intuire un’attitudine piuttosto scanzonata, non si tratta di semplice musica divertente: Invade è psichedelia elettronica di qualità, adattissima a far da colonna sonora a un avventuroso e sgangherato viaggio interstellare intrapreso fra le quattro mura di casa vostra. Fate quindi attenzione, questi alieni fanno gli scemi ma non sono affatto stupidi: proprio per questo sono pericolosissimi.

Tagged under: , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Lava Lava Love - A Bunch Of Love Songs And…

Beh. Ecco qui. Per la serie paghi due e prendi tre, da Verona arriva un quintetto di musicisti che, sotto…

01 Dec 2011 Reviews

Read more

Graveyard - Lights Out (Nuclear Blast/Stranded, 2012)

Al culmine della ripresa delle sonorità tipiche degli anni settanta, la Svezia come sempre detta legge e i Graveyard hanno…

06 Dec 2012 Reviews

Read more

Zu – Axion/Chthonian Remix 7” (Public Guilt, 2011)

È questa l'ultima uscita della formazione classica degli Zu con Jacopo Battaglia dietro le pelli, un 7" in edizione…

28 Feb 2011 Reviews

Read more

Orla Wren - Soil Steps (Oak, 2014)

Orla Wren è il progetto dello scozzese Tui, che per lunghi periodi vive in un furgone andando in giro per…

12 Jun 2014 Reviews

Read more

Two Dead Bodies - Reflect (Afe/Bar La Muerte, 2006)

I due cadaveri nelle sacche nere sono quelli di Luca e Andrea al secolo chitarra e voce degli I/O e…

11 Sep 2006 Reviews

Read more

Masked Intruder - M.I. (Fat Wreck, 2014)

Grande conferma per i Masked Intruder, pop-punk band che dalle lande sperdute del Wisconsin approda al secondo disco (su Fat…

04 Jun 2014 Reviews

Read more

La Piramide di Sangue – Tebe (Sound Of Cobra/Boring Machines,…

Mi mancava ancora un disco per l'estate, uno di quelli buoni da ascoltare quando si scende a sud, che abbia…

13 Aug 2012 Reviews

Read more

Davide Cedolin - Embracing the Unknown (Torto, Marsiglia 2021)

Un sonaglino, la chitarra che si fa sentire, limpida, agra…poi parte la voce di Davide Cedolin e 70 anni di…

08 Feb 2022 Reviews

Read more

Micecars - I'm The Creature (Homesleep, 2006)

Gli elogi si sprecano per questa band romana, asso nella manica per Homesleep. Ne parlano un po' tutti, anche la…

06 Apr 2007 Reviews

Read more

Andrea Bolzoni – amI? (Bunch, 2015)

È enigmatico il titolo di questo lavoro di Andrea Bolzoni (Swedish Mobilia, Dialvogue, Three Trees e mille altri progetti): un’interrogativa…

12 Oct 2016 Reviews

Read more

Comaneci – 05/02/10 Morya (Cellatica - BS)

Finalmente i Comaneci. Dopo un album che nel mio personalissimo tabellino è nettamente superiore al precedete, ero ansioso di verificare…

10 Feb 2010 Live

Read more

Improvvirusoundexperience - Supercoclea For New Apes (Setola Di Maiale, 2008)

Grazie ad internet avevo già sentito qualcosa di questo mammut di tredici elementi a fiati, batterie, chitarra, basso elettrico e…

28 Apr 2008 Reviews

Read more

Die! Die! Die! - Form (Golden Antenna, 2011)

Con un nome che lascia pochi spazi alle interpretazioni e che ha fattto venire il sangue alla testa all'amico Emiliano…

30 May 2011 Reviews

Read more

Sodapop Fizz - Anno 3 Puntata 34 (18/06/15)

Puntata numero trentaquattro della terza stagione di The Sodapop Fizz, Emiliano e Massimo in un episodio con le ultime novità…

21 Jun 2015 Podcasts

Read more

Il Disagio – Il Prezzo Dell’Anima (Hanged Man, 2010)

Cosa si può ancora chiedere a un genere come l'hardcore, quello nudo e crudo, con al massimo qualche traccia di…

10 Oct 2010 Reviews

Read more

Built To Spill - 26/10/08 Interzona (Verona)

Nemmeno i Built To Spill sembrano sfuggire al triste rito del tour autocelebrativo, in cui gruppi più o meno…

02 Nov 2008 Live

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top