Offlaga Disco Pax + Apash 2012 – 18/01/13 Circolone (Legnano – MI)

E quindi si inaugura l’anno nuovo con un live dal sapore un pò – almeno per me – antico. Offlaga Disco Pax, giusto quest’anno giunti al loro primo decennio di attività, è, principalmente, Max Collini che racconta le sue storie di emilianissima formazione tardo anni ’70. Un dejavu a cui si accorre con gioia ripetendo nella mente Robespierre (e la ‘meravigliosa toponomastica’). Nella scorsa primavera è uscito il terzo lavoro – Gioco Di Società – della compagine from Reggio with love la cui cover, ad opera di Enrico Fontanelli (un terzo della band) ha anche appena vinto il premio come Best Italian Art Vinyl 2012. E allora, in uno spazio non grande, ma gremito di gente, si parte con due vecchie tv ai lati del palco che rimandano righe colorate (come quando lo schermo si rompe e non c’è modo di vedere più un cavolo), campionamenti synthpop-new wave, drum machine, la voce e, soprattutto, per me veri protagonisti, lo sguardo di Max che si fa cattivo, penetrante, stupito, ironico accentuando i testi che interpreta mentre narra di eventi vicini e lontani, politica, calcio, società che cambiano o forse, almeno nei loro vizi, rimangono uguali a loro stesse. In apertura un gioiellino del varesotto: Apash 2012. Un passato da gruppo mediamente famoso ed apprezzato e un presente da One man band smilzo e minimal strimpellante una Stratocaster dal risultato quasi acustico e strappante cuori con un modo di cantare che colpisce dritto dove vuole arrivare. ‘Cantautorato triste’, lo definisce qualcuno che un pò lo conosce già, a me pare cantautorato ben fatto e basta. Non riesco a non linkare un pezzo che effettivamente ha tutto della ballata iperdeprimente, però è proprio bella e mi è rimasta in testa per giorni, tanto che ero quasi convinta che fosse una strabiliante cover. Invece no, quindi onore al suo creatore ed ecco qua.

Tagged under: , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Sleepmakeswaves - ...And So We Destroyed Everything (Monotreme, 2013)

Questo è un album di debutto. Incredibile pensarlo tale, vista la maturità sonora che il quartetto di Sydney in questione…

09 Dec 2013 Reviews

Read more

Maximum Awesome - S/T (Sabbatical, 2007)

Ho dato un’ascoltata veloce alla maggior parte dei lavori di quest’etichetta e bene o male, oltre che un’estetica base nel…

08 Mar 2009 Reviews

Read more

Ryoji Ikeda – 21/03/2015 Interzona (Verona)

Pochi eventi ma buoni, aveva annunciato l’Interzona per questa nuova stagione. Sul pochi avrei da ridire – semplicemente per il…

27 Mar 2015 Live

Read more

Viridanse - Gallipoli 1915 E Le Altre Storie (Silentes, 2012)

Non suona affatto bizzarro il recupero della discografia completa dei Viridanse, in un'epoca in cui il suono new wave è…

10 Jan 2013 Reviews

Read more

Deison & Mingle – Everything Collapse(d) (Aagoo/Rev Laboratories, 2014)

Pochi mesi fa un interessante articolo di Antonio Ciarletta su Blow Up, intitolato New Millenarism, prendeva in esame alcuni album…

12 May 2014 Reviews

Read more

Tiziano Milani, Luca Rota - The City Of Simulation (Setola…

Un progetto molto interessante quello che mi trovo fra le mani, infatti a dispetto delle molte baggianate che cercano di…

30 Apr 2010 Reviews

Read more

GNU - Experimental Open Session @ SPM Ivan Illich (Setola…

Non so se avete sentito parlare o visto qualche cosa del giro degli improvvisatori bolognesi, ma se ancora non vi…

07 Jan 2009 Reviews

Read more

Hermetic Brotherhood Of Lux-Or - Ethnographies Vol.II/Musèe De L'Homme Hermetique…

Devo dire che sono molto (forse troppo) pignolo anche sulla qualità estetica, oltre naturalmente a quella sonora di un prodotto,…

24 Jan 2013 Reviews

Read more

dQtç – Nullachtfünfzehn (Invaders, 2011)

Si definiscono un trio di improvvisazione noise ma Antoine Läng, voce ed elettronica, Vincent Membrez, synth, e Lionel Friedli, batteria,…

07 Dec 2011 Reviews

Read more

Deerhoof – Deerhoof Vs Evil (Polyvinyl, 2011)

Tornano i mattacchioni più vezzeggiati e riveriti della scena indie-pop statunitense. Ancora a metà strada tra Bis, Gorge Trio e…

25 Feb 2011 Reviews

Read more

Chambers - La Mano Sinistra (To Lose La Track, 2012)

In inglese sarebbe "left hand"..e per i più metallari là fuori potrebbe essere un richiamo al Left Hand Path con…

05 Jun 2012 Reviews

Read more

Ieper Hardcore Fest 2013 - 9-11/08/13 Ieper (Belgio)

Ventunesima edizione per uno dei più celebrati e famosi festival europei. Una crescita e un consolidamento esponenziale che quest'anno sembra…

02 Sep 2013 Live

Read more

Trou Aux Rats - Amour Et Sépulcre (Nashazphone, 2018)

Può esistere un disco "romantico" di Romain Perrot aka Vomir? E come può suonare? Domande a cui dà risposta la…

27 Feb 2018 Reviews

Read more

Musica Per Bambini - Dio Contro Il Diavolo (Trovarobato, 2008)

Benchè con clamoroso ritardo, finalmente mi accingo a recensire quello che, ancora ad oggi, resta l'ultima fatica del piacentino…

26 Jul 2010 Reviews

Read more

Intervista ai Giuda

Street rock and roll al fulmicotone antemico e ballabilissimo. Come già suggerito in sede di recensione l'esordio a trentatré…

28 Nov 2011 Interviews

Read more

Penelope Sulla Luna - Enjoy The Little Things (I Dischi…

Ultimi giorni del 2011 e ascolto un lavoro fatto di suoni che si adattano a raccordare il passato col futuro.L'EP…

17 Jan 2012 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top