Dwarfs Of East Agouza / Chris Corsano & Bill Orcutt – Electric Smog (Unrock, 2019)

Dopo il recente e interessante Carte Blanche, continua la Saraswati Series della Unrock con il nuovo capitolo split Electric Smog, sempre nel solco della proposizione di musiche altre conteporanee dedite alla ricerca di timbriche innovative.
Sul primo lato continua l’esplorazione delle nuova scena mediorientale con i Dwarfs Of East Agouza, trio di stanza a El Cairo composto da personalità importanti, come Alan Bishop dei Sun City Girls, Maurice Louca dei Karkhana, all’attivo anche un ottimo disco come leader su Northern Spy dello scorso anno, e Sam Shalabi, coinvolto in diversi progetti tra i quali i Land Of Kush e gli stessi Karkhana.
L’approccio dei DOEA fluttua e improvvisa sprofondando in allucinazioni exotiche, si espande e si trattiene, commistionando tratteggi ambientali tesi con il richiamo massivo di partiture etniche e suoni desertici arricchiti di corde metalliche impressioniste. Ma il flusso è screziato, vissuto e percorso di continuo da obliquità, da fraseggi di sax, da timbri ritmici espansi e intrusioni elettroacustiche; uno scorrere di reiterazioni tematiche sviluppate con creatività. Abu Nour è un brano gestito con intelligenza che punta su accenti calibrati per entrare sottopelle contrastando costantemente il suono. Un’ottima session, anche per familiarizzare con una delle teste di serie della nuova scena egiziana.
Sull’altro fronte troviamo invece le pelli di Chris Corsano e la chitarra di Bill Orcutt, che dopo il recente e ottimo Brace Up! mostrano ancora una volta la loro proficua visione improvvisativa. Un duo in ottima forma che da un po’ ha trovato la propria personale quadratura del cerchio, riuscendo a esprimersi con sorprendente naturalezza e densità creativa attraverso soluzioni e dinamiche sempre molto distintive.
Si parte dalle suggestive slabbrature faheyiane aumentate dalla distorsione e splendidamente puntellante dal nervoso batterismo di Corsano (Cyclone 1), per passare ai dialoghi nevrotici che contraddistinguono gli assalti più frontali dei due (Cyclone 2), arrivando infine a tessiture che giocano con il labile senso della forma più equilibrata: una partitura sospesa costantemente sul limite tra ordine e lacerazione, riuscendo anche in questo caso a trovare una forza poetica di notevole tensione emotiva (Cyclone 3). Tre pezzi che lasciano il segno.

Tagged under: , , , , , , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Chevreuil - Fils Unique 7" (Collectif Effervescence, 2007)

Math rock strumentale, un duo chitarra e batteria, per di più registrato al solito in modo impeccabile in presa diretta…

23 Jan 2007 Reviews

Read more

Sylvano Bussotti - Brutto, Ignudo (Amirani, 2011)

A forza di flirtare pesantemente con la musica contemporanea l'Amirani ci è caduta dentro, o forse ci era già caduta…

14 Dec 2011 Reviews

Read more

Eagle Twin/Pombagira - Split LP (Mordgrimm, 2010)

Pubblicato in occasione del tour che ha visto i due gruppi attraversare l'Europa, toccando anche l'Italia (se ve la siete…

30 Oct 2010 Reviews

Read more

Fight Club – Feedback (Sidi/Tornado Ride/Fucking Clinica/Tropo, 2010)

Infrangiamo la prima regola e parliamo del Fight Club: un terzetto bergamasco dedito a un hardcore sparato senza "se" e…

10 May 2010 Reviews

Read more

Minnie's - Il Pane E Le Rose (No Reason/Antstreet, 2006)

Un altro ritardo cronico nelle recensioni? Sì e no stavolta: è da parecchio che aspetto il nuovo disco dei Minnie's…

11 Nov 2007 Reviews

Read more

Black Bananas + Vin Blanc/White Wine – 15/11/2014 Interzona (Verona)

In una sera dove, un po’ il maltempo, un po’ i tanti appuntamenti programmati in città (oh, i Subsonica al…

21 Nov 2014 Live

Read more

Rocky Votolato - Makers (Barsuk, 2005)

Ecco una gatta da pelare. Rocky Votolato (myspace qui) - da Seattle - si può inquadrare in quella folta schiera…

18 Jul 2006 Reviews

Read more

Lunar Dump - Lipo (XO La Factory/Soviet, 2021)

Duo veronese dinamico e sognante che, come tutti i fratelli di sangue (al secolo Paolo e Zeno Camponogara) che suonano…

18 Jan 2022 Reviews

Read more

Olivier Brisson - Horizon Capiton (Nashazphone, 2018)

Olivier Brisson si definisce "musicista occasionale e manipolatore di percussioni e vari strumenti": Horizon Capiton è il suo primo disco,…

19 Feb 2018 Reviews

Read more

Messa In Piaga - S/T (Autoprodotto, 2013)

Ennesima sbrodolatura scatologica per Hugo Bandannas ed Alessandro Scotti arrivati qui finalmente dopo mille sforzi ai minimi storici. Del…

14 Jan 2014 Reviews

Read more

Default Jamerson - Stable Government And Adequate Sanitation (Sabbatical, 2008)

Sabbatical è una etichetta di musica sperimentale portata avanti da Leith, Mark, autore di quasi tutte le grafiche e Marcus,…

07 Nov 2009 Reviews

Read more

Rock And The City - Pop Goes The world

Come sta il Pop oggi: comatoso o vivo e vegeto? Proviamo a cercare di capire che accade, ponendo più domande che…

22 Jul 2006 Articles

Read more

Replace The Battery - Daily Birthday (In The Bottle, 2010)

Non male, l’esordio di questo quintetto padovano che risponde al nome di Repalce the Battery. Però. Citano Explosion In The…

26 Jan 2011 Reviews

Read more

Micecars - I'm The Creature (Homesleep, 2006)

Gli elogi si sprecano per questa band romana, asso nella manica per Homesleep. Ne parlano un po' tutti, anche la…

06 Apr 2007 Reviews

Read more

Il Teatro Degli Orrori – A Sangue Freddo (La Tempesta,…

Oggi nessun gruppo italiano esterno al giro mainstream e dal suono così duro possiede la visibilità che può vantare il…

24 Nov 2009 Reviews

Read more

Dunaewsky 69 - Xquisite.Xcerpt. (Kvitnu, 2007)

Che la nuova scena elettronica Ukraina e Russa stia sfoderando un buona serie di musicisti con i controcazzi non è…

29 Aug 2007 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top