since 1997, our two cents on indie/punk/post/electronica and more...

Tatsuya Nakatani & Shane Parish – Interactivity (Cuneiform, 2020)

Secondo disco collaborativo tra il percussionista avant Tatsuya Nakatani e il chitarrista Shane Parish degli Ahleuchatistas. Un lavoro che si basa sulla pura istintualità e un genuino approccio face to face che riesce a esprimere una carica poetica piuttosto interessante. Interactivity si compone di tre lunghe tracce improvvisate che sovrappongono efficacemente piani apparentemente incongruenti, via…

Read more

Buckminster – Routes Of The Three (Asbestos Digit, 2019)

Buckminster, al secolo Fabrizio Baracco, contrabbassista e cospiratore di casa Asbestos, pubblica il suo primo lavoro solista, già anticipato nel sampler dell’etichetta dello scorso anno, ispirato ai luoghi che hanno avuto un ruolo nell’esistenza del nostro. Bisogna notare però come l’ambiente sia agito in maniera differente dalle intuizioni di Brian Eno. Perché gli spazi ritratti…

Read more

Sons of Viljems feat. Filip Sijanec : fuori il nuovo singolo su EEEE

Molto interessante e particolare il linguaggio dei Sons of Viljems, progetto di base a Londra nato dalla collaborazione tra Andrea Giomni (chitarra), già conosciuto per aer militato in importanti band post punk/wave come Edible Woman e Leg Leg, e il bassista sloveno Nejc Haberman dell’ensable etno-jazz Jazoo. Il progetto, che per il momento lavora su…

Read more

Jane & The Magik Bananas – Inscrutable Intentions (Unrock, 2020)

Dopo un lungo periodo di silenzio ritornano i Jane & The Magik Bananas, impro trio dal nome rock’n’roll formato da Sam Shalabi (chitarra elettrica) dei Land Of Kush, Karkhana, Dwarfs Of East Agouza, Michel F Cote (batteria, percussioni amplificate e feedback) e Alexandre St-Onge (basso, elettronica e voce) dei lungimiranti Kalxon Guele. Un album omonimo uscito…

Read more
Back to top