David Bazan – 06/02/10 La Casa 139 (Milano)

Entrando alla Casa l'atmosfera non è delle migliori, un paio di gorilla coi modi spicci ti chiedono se hai la tessera e ti liquidano intimandoti di lasciare libero il campo. Presenza stavolta poco indispensabile per un pubblico, circa una quarantina di persone, che non si può certo dire sia quello da seratone, vista la coincidenza con il Miami e il suo roboante tour de force dalle 17 alle 9 del mattino proprio al Leoncavallo. La cosa non può che fare piacere, visto che riusciamo a vedere il concerto con una certa tranquillità. Apre Paul Murphy, cantante dei canadesi Wintersleep (alquanto anonimo nei suoi richiami a Andrew Bird dai connotati più roots, seppur con pezzi decisamente nella media). David Bazan, felpa rossa col cappuccio, se ne sta su un divano in fondo alla sala vicino ad una lampada accesa, parlando al cellulare. Una serata col nonno, si prospetta: sicura e senza scossoni.
E questa serata, come si vedrà, ti dà l'idea del concerto che speri per l'occasione: senza troppi singalong ma con la giusta partecipazione. Che non ti aspettavi per tutta una serie di ragioni. E se le aspettative non erano le più rosee con un Bazan tutto solo soletto, la sorpresa è stata proprio nel vederlo imbracciare la chitarra elettrica, con un macbook che faceva le basi ritmiche da compagno fedele ed un pedale, quale improvvisata grancassa. Quindi ok, non c'è la band ma dal suono che ne esce, poco ci manca, perchè le canzoni sono indubbiamente rock: sia che si tratti di ballate che di pezzi più veloci. Senza tanti fronzoli o saluti, la serata si apre con un pezzo nuovo tratto dall'ultimo album Curse Your Branches e via: un brano dopo l'altro, scorrono convincenti fino ad arrivare ad Hard To Be dove il pubblico si scalda per davvero. Poi le cose si fanno decisamente entusiasmanti con il repertorio classico del miglior Pedro The Lion e gli arpeggi di chitarra che in più di un'occasione mettono i brividi. L'ora e un quarto circa sembra passare in un lampo e Bazan, decisamente ingrassato ma in forma per l'occasione, è confortato dal supporto e chiede, scherzando, di stare alla larga dal bancone del bar e dai free o (non free) drink. Visto il costo proibitivo delle birre non c'è da ripeterlo due volte. Poi qualche parola sulla sua città, Seattle e suoi suoi due bambini e via così per two more songs e zero bis finale. A fine concerto grandi strette di mano e sorrisi coi pochi fans rimasti, prima che arrivi la Siae a bloccarlo chiedendogli il borderò: lui bello tranquillo si mette su un tavolo con una bottiglia di vino e, tutto piegato, comincia a scrivere e scrivere per una buona mezz'ora, prima dell'arrivo della sua pizza d'asporto, offerta dalla Casa (139).
foto: i am tiz

Tagged under: , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Claudio Rocchetti ‎- Some Songs (Backwards, 2014)

Un dodici pollici inciso su un lato solo, con serigrafia sul lato B e copertina con foto di Fabio Orsi:…

16 Jun 2015 Reviews

Read more

Key-Lectric - Blanking Generator (Stuprobrucio, 2009)

Ho avuto l’occasione di sentire in concerto Key-Lectric durante una loro lontana trasferta eporediese e di quella sera mi era…

23 Apr 2009 Reviews

Read more

Bobby Soul E Les Gastones - 28/06/09 (Nervi - GE)

Non sarebbe nostra intenzione dare spazio ai deliri del bieco Radu Kakarath: i suoi folli progetti, chi ci segue…

07 Sep 2009 Live

Read more

Khem – The Cross (Old Europa Cafè, 2013)

Ancor più che un collettivo, come essi stessi si definiscono, Khem mi pare essere un’entità dotata di un proprio carattere…

18 Apr 2014 Reviews

Read more

Sodapop Fizz - Anno 3 Puntata 21 (12/03/15)

Puntata numero ventuno della terza stagione di The Sodapop Fizz: Andrea Valentini è ospite di Emiliano e Stefano con una abbondante…

16 Mar 2015 Podcasts

Read more

Marta De Pascalis – Quitratue (Autoprodotto, 2014)

Marta De Pascalis l’abbiamo conosciuta grazie alla compilation Burnt Circuits Kept Under My Bed, dove si segnalava con uno dei…

20 Feb 2015 Reviews

Read more

G. C. Neri - Logos (Black Widow, 2008)

Forse un po' in anticipo sui tempi di uscita, segnalo comunque questo nuovo progetto del polistrumentista genovese Giorgio C.…

11 May 2008 Reviews

Read more

Benjamin Finger / Mia Zabelka / John Hegre - Live…

Ancora un’occasione per apprezzare il gioco di contrasti e la ricerca linguistica di Benjamin Finger di cui già avevamo potuto…

13 Sep 2019 Reviews

Read more

Luca Sigurtà - Bliss (Fratto9 Under The Sky, 2012)

Luca Sigurtà pubblica per la Fratto9 di Gianmaria Aprile il disco solista Bliss, che va ad aggiungersi ad una folta…

24 May 2012 Reviews

Read more

Wojaz - Hengienmaa (Future Lunch, 2017)

Hengienmaa di Wojaz, one man band finlandese qui alla terza prova, ci è arrivato per tramite di Paolo Monti/The Star…

24 Jul 2017 Reviews

Read more

Amusin' Projects - Mistery In The Making, Vol. 3 (Autoproduzione,…

Rimaniamo in ambito bizarre, ma stavolta su differenti coordinate. Amusin Projects, autentica dichiarazione di intenti, è il progetto dietro cui…

19 Sep 2021 Reviews

Read more

Donato Epiro – Fiume Nero (Black Moss, 2014)

Era un po’ che Donato Epiro, impegnatissimo coi suoi Cannibal Movie, non si faceva vivo con un disco a suo…

22 May 2014 Reviews

Read more

NG + Camerata Mediolanense + Khem + (r) – 21/06/2014…

Si festeggia il solstizio d’estate nei sotterranei del Ligera, un evento per  pochi intimi caratterizzato da un’atmosfera rilassata e familiare.…

11 Jul 2014 Live

Read more

37500 Yens - Astero (Distile, 2007)

Mi scuso per la banalità e per la noia che provoco nel continuare a ripeterlo, se rock dev'essere e proprio "post rock"…

16 Sep 2007 Reviews

Read more

CorLeone – Blaccahènze (Etnagigante, 2013)

È davvero un piacere ritrovare Roy Paci nelle vesti di musicista hard e sperimentatore con cui lo avevamo conosciuto ai…

19 Mar 2013 Reviews

Read more

Little Black Dress - Dunes EP (Idol, 2013)

Gli EP sono creature strane. Benedetti se si deve parlare di qualcosa che è mediocre, terribilmente dolorosi se si tratta…

02 Aug 2013 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top