Luminance Ratio – Like Little Garrisons Besieged (Boring Machines/Fratto9 Under The Sky, 2009)

Luminance Ratio, ovvero il rapporto tra la luminosità delle luci d’ambiente e quella dello schermo del computer: prendendola in senso letterale si potrebbe ipotizzare qualcosa legato alla dualità degli strumenti musicali analogici/digitali rispetto ai suoni della natura campionati, ma al di là di speculazioni (ci si potrebbe domandare anche cosa c’entrano le guarnigioni assediate…), l’esordio del trio italico è davvero notevole e si muove in territori a me tralaltro molto cari.
La truppa (un trio) rintanata nelle roccaforti è armata di tutto punto: Andrea Ferraris (colonna infame skinhead di questo sito, un passato hardcore e postrock ma un presente molto elettroacustico/ambientale/rumoroso in diversi progetti), Eugenio Maggi (omonimo di un partigiano di Sestri Ponente, con una giovinezza hardcore ma sopratutto noto come Cria Cuervos, un nome che nel giro elettronico/sperimentale ha ottimi riscontri) e Gianmaria Aprile (novello papà, boss dell’etichetta Fratto9, suona in Ultraviolet Makes Me Sick, fa il fonico assieme ad altre mille cose sempre legate alla buona musica). A questo punto si è già intravista la materia del disco, ma scendendo più nello specifico Like Little Garrisons Besieged si svolge lungo cinque brani di elettronica/elettrica/acustica tra field recordings, drones e una buona dose di chitarre, il tutto rielaborato per un suono decisamente estatico e narcolettico, ma comunque molto “pensato” e tornito con estrema attenzione: è senza dubbio un disco da viaggio mentale, però non partorito da fricchettoni in estasi (quindi niente sbavature e approssimazioni), ma bensì da musicisti con un approccio molto più ragionato; con ascolti successivi si nota come tutto sia proprio al posto giusto con grande cura del dettaglio sonoro, senza che questo però “raffreddi” le sensazioni e gli stimoli che il disco emana in quantità. Nota a parte per il sesto e ultimo brano, “rimescolamento” ad opera di Paul Bradley del disco intero, come un enorme bignami che in realtà non stona affatto, fornendo un’altra chiave di lettura della materia sonora e mostrando da una prospettiva leggermente diversa che le cose buone nel disco ci sono eccome.

Tagged under: , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Daniele Santagiuliana - Imbecile EP (Looney-Tick, 2014)

A sorpresa, pochi mesi dopo il convincente Jeremiad (dal quale Mingle ha recentemente estratto un riuscito remix) Daniele Santagiuliana ritorna…

26 Nov 2014 Reviews

Read more

David Grubbs & Taku Unami - Failed Celestial Creatures (Empty…

Prima collaborazione tra i due chitarristi David Grubbs e Taku Unami, entrambi dediti alla sperimentazione sulla sei corde e anche…

15 May 2018 Reviews

Read more

Concrete - Gvttae Sangvinis (Donna Bavosa/Sanguedischi/Shove, 2009)

Preparatevi perchè più che una recensione si tratterà di un epitaffio, di quelli stile Kina (beh un po' più brutti,…

13 Mar 2009 Reviews

Read more

Nihil Is Me - Nihilisme (8mm, 2008)

Partiamo subito dicendo che questo è un gran bel disco, ma è una sorpresa? Assolutamente no, Nihil Is Me al…

18 Feb 2008 Reviews

Read more

Massa Sonora Concentrata – Boe (Setola Di Maiale, 2015)

È terra estrema la Sardegna, in senso geografico e culturale, terra di confine e di confini. Se dall’isola ci sono…

18 Dec 2015 Reviews

Read more

Bachi Da Pietra/The Shipwreck Bag Show - Volumorama 3 (Bloody…

La serie Volumorama edita dalla Bloody Sound Fuctory si propone di abbinare ad ogni uscita alcuni dei nomi migliori del…

09 Nov 2016 Reviews

Read more

AA.VV. - Funk In Italia (Funk In Italy, 2009)

Questa recensione è stata un parto lungo ma per nulla sofferto, il fatto è che recensirsi una doppia compilation funk…

10 Feb 2009 Reviews

Read more

Ask The White - Sum And Subtraction (Ammiratore Omonimo /…

I componenti del duo Ask The White hanno già un notevole percorso artistico alle spalle. Isobel Blank, cantautrice e artista…

12 Oct 2018 Reviews

Read more

Erdem Helvacıoğlu, Şirin Pancaroğlu - Resonating Universes (Sargasso, 2011)

Nuovo capitolo per Erdem Helvacıoğlu, inarrestabile compositore turco che si muove fra musica colta e colonne sonore. Per chi di…

20 Jan 2012 Reviews

Read more

Anders Vestergaard & Finn Loxbo - Saint Erme (Gikt, 2019)

Continua la collaborazione tra il chitarrista svedese Finn Loxbo e il batterista danese Anders Vestergaard, che già con il precedente…

23 Aug 2019 Reviews

Read more

Kongrosian Meets Oreste Sabadin - Bootstrap Paradox (Aut, 2010)

Oltre ad Oreste Sabadin al clarino, dietro al nome Kongrosian compaiono Alberto Callodei al clarino basso, Alessio Faraon alla tromba,…

24 Jul 2010 Reviews

Read more

The Bowerbirds - Hymns For A Dark Horse (Dead Oceans,…

Che, da qualche parte, la quadratura del cerchio dovesse arrivare, era ovvio. Pacifico era che, per qualche folkster impazzito che…

19 Oct 2008 Reviews

Read more

Nymphea Mate - Endio (Hertz Brigade, 2011)

"Cambio rotta, cambio stile, scopro l'anno bisestile". Anno nuovo, vita nuova. A questo giro ho deciso di impegnarmi per sconfiggere…

06 Feb 2012 Reviews

Read more

VV. AA. - Éxotic Ésoterique Vol. 2…

Mi allineo totalmente ai Bloody Riot (e ai Colonna Infame Skinhead, Pinta Facile, Tear Me Down): odio i freakkettoni e…

26 Apr 2017 Reviews

Read more

Gerda/Lleroy – Vipera/Siluro (Bloody Sound Fuctory, 2017)

Fra tutti i 7” della serie Volumorama finora usciti questo marchigiano DOP non è forse quello dal peso specifico maggiore…

02 Oct 2017 Reviews

Read more

Brain In Vain – Inner Crowd (Monster, 2010)

Ancora bella musica dalla Monster, ancora, da ex-Caboto, musica che trova il coraggio d’esser coraggiosa: la tentazione di copia-incollare qui…

02 Jan 2011 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top