Black Pus – 05/10/13 Interzona (Verona)

La stagione dell’Interzona, che si annuncia ricca di bei nomi, si apre con quel Brian Chippendale che, a cinque anni dal devastante concerto dei Lightning Bolt, torna sul luogo del delitto col suo progetto solista Black Pus. Mi chiedo se pochi siano al corrente di chi si nasconda dietro questo nome o se, pur sapendolo, non siano interessati a questa versione dimezzata della band di Providence, dato che il pubblico è di gran lunga inferiore alla storica serata di un lustro fa. Noi comunque ci siamo e questo è quello che conta. black_pus_1
Detto questo, devo ammettere che da parte mia le aspettative non sono alte: l’eredità dei live dei Lightning Bolt è pesante e il recente All My Relations, per inciso davvero ottimo, pur essendo assai vario e dinamico, dà più l’impressione di una musica da ascoltare, magari ammirando le doti da one-man-band del batterista, che non da vivere in una bolgia di corpi; anche vedere, nelle foto promozionali, Chippendale acconciato tale quale allora dietro la batteria, certo non aiuta a fugare i fantasmi del passato e fra crescere l’attesa e le domande sul tipo di esibizione a cui assisteremo. Una prima risposta l’abbiamo appena entrati nella sala concerti, nel vedere la batteria collocata “normalmente” sopra il palco: questa sera non ci si farà male.  Prima dell’inizio Chippendale scorrazza tranquillamente per il locale, poi, quando ricompare sul palco, il viso è già celato dalla famosa maschera multicolore che, logora e sfilacciata sotto il mento, lo fa apparire un incrocio fra Arlecchino e Cthulhu; per uno che viene dalla stessa città di H. P. Lovecraft è preoccupante. Pochi momenti spesi ad assicurare il microfono integrato e regolare volumi e strumenti, conditi da qualche surreale vocalizzo, poi il flusso del suono investe tutti i presenti, quasi ricacciandoli lontano dal palco; due impavidi in controtendenza, gli ineffabili headbanger ben noti sotto tutti i palchi del nord Italia, guadagnano la prima fila, rimanendo per tutto il concerto a fornire un’appropriata coreografia che raccoglie l’approvazione dello stesso Chippendale. C’è da dire che dal punto di vista visivo, vedere il nostro destreggiarsi fra pelli, piatti, microfoni e pedalini fa strabuzzare gli occhi (che tutto quello che si ascoltava sul disco fosse opera di un solo uomo era dunque vero!), ma anche le orecchie, pur sanguinati per il volume, hanno di che godere: il concerto è una scossa continua, fra ritmi in continua mutazione e loop elettronici e vocali che ci black_pus_2accerchiano, in un calderone che mischia elettronica, noise e free rock, senza cadere in tentazioni danzerecce (Dio lo benedica!) e che a tatti fa riviere lo spirito e la follia dei grandi Men’s Recovery Project. Il live dei Lightning Bolt resta un’esperienza unica, ma qui c’è certamente un valore artistico maggiore, un’esibizione meno coinvolgente ma comunque trascinante,  dove la musica è la vera protagonista e la tecnica mai fine a sé stessa: la batteria, strumento d’elezione, si divide equamente le parti con elettronica e voce effettata. Passato lo stupore per la perizia del protagonista il rischio è che affiori un pizzico di noia, anche perché nella furia si perde un po’ la felice vena off-pop del disco per concentrarsi sul cadenze più selvagge e brutali, ma il pericolo è eluso con una durata che di poco supera i tre quarti d’ora e un finale in crescendo, con una Hear No Evil, col suo cantato para-operistico, davvero esplosiva. Non si può chiedere altro. L’ultima sorpresa ce la riserva Chippendale appena sceso dal palco: a fronte di una tale performance fisica, il nostro non appare nemmeno troppo sudato: fategli l’antidoping.

Tagged under: , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Stefano De Ponti - Like Lamps On By Day (Old…

Under My Bed e Old Bicycle uniscono le forze per dare alle stampe, su cassetta e CD-R con diversa grafica…

11 Mar 2014 Reviews

Read more

Lilith And The Sinnersaints - The Black Lady And The…

Se i Misfits non avessero avuto ragione e questo non fosse l'infame e Violent World che è, non dovrei stare…

22 Apr 2008 Reviews

Read more

Beck - Modern Guilt (XL, 2008)

Inutile negare la grande colpa del Bob Dylan degli anni '90, il grande genietto che ha saputo, se non per…

20 Sep 2008 Reviews

Read more

XxeNa & D.B.P.I.T. - White Stories Of Black Whales (Gatto…

Oggi, quando si parla di multimedialità, si pensa a qualcosa che permette la fruizione di un lavoro che coinvolge contemporaneamente…

23 Aug 2016 Reviews

Read more

Stefano De Ponti: ascoltare è vedere

Stefano De Ponti, milanese, classe 1980, lo abbiamo conosciuto grazie al bellissimo album Like Lamps On By Day, uscito lo…

19 Dec 2014 Interviews

Read more

Pablo Montagne – Solo Immobile (Guitar Works) (Setola Di Maiale,…

Guitar Works di nome e di fatto e visto che Pablo Montagne utilizza sia chitarre acustiche che elettriche le variazioni…

28 Sep 2010 Reviews

Read more

Dry Kill Logic - The Dead And Dreaming (SPV/Steamhammer, 2004)

Quarto lavoro a seguire, tra l’altro, l’acclamato The Darkside Of Nonsense (Roadrunner /Def Jam 2001) per i soliti virgulti di…

15 Aug 2006 Reviews

Read more

Deflore - 2 Degrees Of Separation (Subsound, 2010)

Interessante calcio all'indietro verso le cupe, ma turgide sonorità power dark dei primi anni novanta che portarono (allora) alla ribalta…

12 Oct 2010 Reviews

Read more

Hunting The Beast – When Night Falls… (Hellbones, 2019)

Non cambierà la storia della musica questo When Night Falls…, nemmeno limitatamente al genere a cui appartiene. Non lascerà neppure…

08 Jul 2020 Reviews

Read more

Crayon Mortel - Piel (51Beats, 2015)

L'etichetta nostrana 51Beats ci ha abituato ormai alle scoperte dal sottobosco italiano e pubblica un altro esordio di musica elettronica…

10 Apr 2015 Reviews

Read more

Brain In Vain – Inner Crowd (Monster, 2010)

Ancora bella musica dalla Monster, ancora, da ex-Caboto, musica che trova il coraggio d’esser coraggiosa: la tentazione di copia-incollare qui…

02 Jan 2011 Reviews

Read more

Boredoms + Kes Band + Bum Creek - 09/10/10 The…

Arriviamo perfettamente in orario alla serata più "in" del mese al Melbourne festival: alla mezzanotte sarà il 10/10/10 e il…

03 Sep 2010 Live

Read more

Sodapop Fizz - Anno 3 Puntata 35 (25/06/15)

Puntata numero trentacinque della terza stagione di The Sodapop Fizz, Emiliano e Massimo alle prese con due etichette molto gradite…

28 Jun 2015 Podcasts

Read more

Bored Spies - Summer 720/Gerbils E (Damnably, 2013)

Ebbene sì, diciamolo: per alcuni come il sottoscritto il ritorno di Sooyoung Park (ex Seam, Bitch Magnet, EE, Team Xiaoping)…

10 Jun 2013 Reviews

Read more

Dmonstrations - Night Trrors. Shock! (GSL, 2006)

Eccoci di nuovo a trattare l'ennesima, entusiasmante, filiazione del sound degli Arab On Radar, e della Skin Graft tutta, con…

06 Dec 2006 Reviews

Read more

Kleemar/Trus! - Banana Split (God Bless This Mess/Moonlee, 2013)

Era da un po' di tempo che non ascoltavamo musica proveniente dalla Slovenia: ci pensa lo split LP tra le…

03 Apr 2014 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top