since 1997, our two cents on indie/punk/post/electronica and more...

Tag Archives: dylan

Punk ‘n’ Rai (seconda parte)

Chi tra i lettori di Sodapop passa i quarant’anni potrebbe ricordare un servizio andato in onda nel novembre del 1979 sulla breve epopea dei Sex Pistols conclusa con la morte di Sid Vicious. La firma è di Michel Pergolani, giornalista, attore e autore allora residente a Londra. In cinque minuti spaccati di immagini di repertorio, la voce di Pergolani bignamizza Rotten e soci: gli esordi, il concerto sul Tamigi, la band in Brasile con il criminale Ronnie Biggs, la morte di Nancy Spungen e quella di Sid Vicious. Al pubblico del primo pomeriggio si riserva un linguaggio piano e sintetico, con qualche caduta di stile (“gli inizi caratterizzati da risse e stravaganze sadomasochiste…”), ma tutto sommato accettabile se analizzato a posteriori. …

Read more

2000 – 2010: non è successo niente?

Ultimamente imperversa l'irritante campagna mediatica che accompagna l'uscita dell'ultimo libercolo del signor Simon Reynolds. Un critico, che nella musica di questi anni vede solo forme di sublimazione della nostalgia di un certo passato musicale. Pare che chiunque parli o pensi di musica ormai ragioni in termini di "ai miei tempi…", quindi la glorificazione di Reynolds appare quantomeno scontata e rivelatrice di un clamoroso deserto percettivo. Costui è uso sparare citazioni dotte per avvalorare le sue banalità, certo che facendo riferimenti a Fukuyama o a Debord si mette al sicuro da eventuali contraddittori, intanto chi legge di musica è incapace di fare le sue elaborazioni a riguardo. Il guaio è che in linea di massima è vero, soprattutto per buona parte dei critici e lettori italiani.

Read more

Larkin Grimm con Rosolina Mar – 25/07/08 Arci Kroen (Villafranca – VR)

Chi si aspettava la "solita" esibizione dei Rosolina Mar sarà rimasto deluso: stasera niente cavalcate hard blues, niente rock strumentale, niente distorsioni a disturbare i grilli del giardino del Kroen. Per questa serie di concerti i tre moschettieri si mettono all'umile servizio della signorina Larkin Grimm, abbandonano la consuete veemenza, abbassano i volumi e si confrontano con fantasmi con cui non ci saremmo mai aspettati potessero confrontarsi. Larkin Grimm è nata a Memphis "quattro anni dopo la morte di Elvis" (così recita la sua biografia), ma è cresciuta sui monti Appalachi e dopo aver girato l'America del nord fino all'Alaska, si è stabilita sui rilievi della Georgia settentrionale. Un po' fata dei boschi, un po' strega hippie, riversa nella sua musica l'esperienza di questi viaggi, la storia delle terre che ha percorso e di coloro che le hanno abitate prima di lei.

Read more

S.J.Esau – Wrong Faced Cat Feed Collapse (Enormous Corpse/Fooltribe, 2005)

Da qualche parte nel mondo qualcuno ha una mappa. Ma noi ci siamo decisamente persi. Sensazione spiacevole e nervosismo crescente. Boh, non c'è nessuno a cui chiedere, la rete ormai non permette più di districarsi visto l'ingente numero di siti che offrono dieci versioni diverse della stessa soluzione. Cosa fare? Come risolvere l'arcano di cosa sia il folk nella seconda metà del primo decennio degli anni 2000?

Read more
Back to top