Space Aliens From Outer Space – Invade (O.F.F., 2013)

Come per ogni oggetto volante non identificato che si rispetti, non so darvi alcuna notizia su questi Space Aliens From Outer Space, se non che sono scesi da qualche parte in Italia e con intenzioni tutt’altro che amichevoli, a giudicare dal titolo del disco. Dall’estetica e dal suono si evince invece come il viaggio nello spazio-tempo che li ha portati fino a noi non sia stato privo di intoppi, dato che all’arrivo si nota qualche piccola distorsione temporale: le grafiche si rifanno alla sci-fi anni ’50, la musica ai ’70.
Non so valutare nemmeno se si tratti di suoni fuori tempo massimo o senza tempo, forse un po’ entrambe le cose, fatto sta che il disco fila che è un piacere e le otto tracce funzionano sia che le vogliate interpretare come divertenti parodie di una visione fantascientifica che non si è mai avverata, sia come revival della musica cosmica degli albori. Sfruttando appieno l’armamentario di synth, sequencer, batterie elettroniche e vocoder, gli Space Aliens strutturano delle brevi suite all’insegna dell’elettronica spaziale senventies che guarda tanto ai Tangerine Dream più pop quanto ai Pink Floyd siderali della prima metà del decennio, ma strizza anche l’occhio ai brani più dilatati dei sottovalutatissimi Rockets, a cui sono prossimi anche come immaginario di riferimento: ascoltatevi Lost Moons o Rocket Science e vi sarà difficile tornare sulla Terra. Completano il quadro alcuni brani dall’atmosfera più tesa e serrata, è il caso di Cosmic Transmogrifications, composti probabilmente durante l’attraversamento di una tempesta di meteoriti e che potrebbero ricordare alcune colonne sonore di John Carpenter. Sebbene grafica e i titoli dei brani facciano intuire un’attitudine piuttosto scanzonata, non si tratta di semplice musica divertente: Invade è psichedelia elettronica di qualità, adattissima a far da colonna sonora a un avventuroso e sgangherato viaggio interstellare intrapreso fra le quattro mura di casa vostra. Fate quindi attenzione, questi alieni fanno gli scemi ma non sono affatto stupidi: proprio per questo sono pericolosissimi.

Tagged under: , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Suzanne's Silver - The Crying Mary (Radio Is Down, 2007)

Sicilia, Uzeda, noise rock, post-rock... fin troppo facile dirlo visto che sono compari di etichetta dei Bellini e che il disco è…

16 Sep 2007 Reviews

Read more

Animal Farm Project - S/T (Autoprodotto, 2006)

Indubbiamente originale questo gruppo bolognese che prendendo come muse ispiratrici i Radiohead e i Rage Against The Machine, sa regalarci…

03 Dec 2006 Reviews

Read more

Get The People - S/T (Ruminance, 2006)

C’è gente che vive un drammi indicibili quando in fase post-adolescenziale vede crollare miserabilmente il proprio eroe e purtroppo è…

26 Feb 2007 Reviews

Read more

Cannibal Movie - Mondo Music (Yerevan Tapes, 2012)

Dopo l'acclamato Avorio in cui venivano tirati in ballo, in modo molto azzeccato, addirittura gli Oneida di Rated O (anche…

15 Jan 2013 Reviews

Read more

Green Beret - Part 1 & Part 2 (Sabbatical, 2008)

I tre berretti verdi sono stati assoldati per l'undicesima uscita Sabbatical probabilmente perché hanno le carte in regola per fare…

09 Nov 2009 Reviews

Read more

Giovanni Dal Monte – Visible Music For Unheard Visions…

Non so se avete ascoltato la puntata di Sodapop Fizz che aveva per ospite Alberto Boccardi (se ve la siete…

04 Aug 2015 Reviews

Read more

Antonio Raia & Renato Fiorito - Thin Reactions (Non Sempre…

Quando c’è da fare un passo avanti, ma anche solo rompere la noia di un periodo che, musicalmente parlando, non…

12 Dec 2021 Reviews

Read more

M+A – Things.Yes (Monotreme, 2011)

Quando metto su questo esordio degli M+A non posso fare a meno di fermarmi dal fare quello che sto facendo…

18 Jan 2012 Reviews

Read more

The Great Saunites – The Ivy (Neon Paralleli/HYSM?/Verso Del Cinghiale/Villa…

Torna a farsi sentire, con un vinile in tiratura limitata, il duo lodigiano, di cui avemmo modo di parlare un…

08 Apr 2013 Reviews

Read more

Runes Order - Re: Murders (Luce Sia, 2018)

Per la serie "recuperi e ricorsi storici" la Luce Sia si tuffa nelle tenebre del passato per riesumare un altro…

07 Feb 2019 Reviews

Read more

Squarcicatrici - Zen Crust (Escape From Today/Wallace/SGR/Eclectic Polpo, 2014)

Gli Squarcicatrici sono di nuovo tra noi, a cinque anni dal precedente, omonimo, lavoro; nel mezzo un live scaricabile gratuitamente…

11 Apr 2014 Reviews

Read more

Aetnea – S/T (Autoprodotto, 2012)

Gli Aetnea arrivano dal comune di Trecastagni, provincia di Catania, ma non immaginate le "solite" cose in stile Uzeda o…

06 Jul 2012 Reviews

Read more

Alley – 17 (New Model/Niafunken, 2018)

Sebbene le session di scrittura e registrazione dell’esordio di Alley, al secolo il musicista e produttore padovano Daniele Bogon, si…

30 Aug 2018 Reviews

Read more

Io, Monade Stanca – The Impossible Story Of Bubu (Africantape,…

Il primo scoglio da superare è il nome, più adatto a un romanzo di Susanna Tamaro che non a un…

29 Oct 2009 Reviews

Read more

Replace The Battery - Daily Birthday (In The Bottle, 2010)

Proprio dopo aver finito la recensione dei Ka Mate Ka Ora ecco che ci imbattiamo nei padovani Replace The Battery,…

27 Jan 2011 Reviews

Read more

Marnero – Naufragio Universale (Donna Bavosa/Sangue Dischi/InLimine, 2010)

Ritroviamo con un LP di cui sono unici titolari i Marnero, che avevamo conosciuto nell'impari split coi Si Non Sedes…

03 Oct 2010 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top