Fuzz Orchestra – 09/09/10 Locanda di Campagna (Lonato – BS)

Riparte la stagione concertistica della Locanda (stasera è il terzo appuntamento) e arrivano i Fuzz Orchestra, che già qualche volta mi ero perso e che stavolta non mi faccio scappare. Piove, come spesso capita quando vengo da queste parti, ma la temperatura è ancora mite e si sta senza problemi sotto al portico che funge da scena per i concerti; così verso le 23 il gruppo prende posizione, il chitarrista in elegante completo in stile iena tarantiniana, idem il tastierista, non fosse per la massa di capelli alla Bunna, idem il batterista, non fosse per le braghette corte vestite sotto camicia e cravatta (che resisteranno non oltre la seconda canzone).
Era già chiaro dall'ultimo album che la musica dei tre stava diventando qualcosa meno da ascoltare e più da sentire (non solo con le orecchie, insomma), semplificando il rapporto fra le note e i campionamenti, che ora si stagliano con maggior chiarezza sullo sfondo: stasera il discorso è portato ancora più in là, perché è dal vivo che i pezzi di Comunicato N°2, preponderanti nella scaletta, trovano il proprio compimento. I Fuzz Orchestra in carne e ossa hanno un impatto che difficilmente ci si può aspettare, più fisico che cerebrale, senza rinunciare però a giocare su più registri, alternando momenti narrativi ad altri decisamente furiosi, che indurrebbero il pubblico a un furioso agitarsi (magari non qui, fra panche, tavoli e fuzzo_orchestra_locandaboccali di birra). Impatto e dinamica le parole d'ordine, così alla voce campionata di Adolfo Celi che risuona in Hanno Cambiato Faccia si contrappone la violenza di La Bestia, a un'Anima E Core che esce dai solchi di un vecchi vinile nello spazio fra due canzoni si accosta un brano dalle movenze quasi doom, dove la chitarra fatica a tenere i bassi regimi imposti dalla batteria. Nei momenti più veementi, con questi due strumenti che vanno a mille disturbati dai suoni della tastiera o di chissà quale diavoleria, dato che la consolle ospita anche (cito a memoria) un mangiacassette, una piastra per vinile, un mixer, un lettore CD, un distorsore e una radiolina, parrebbe ascoltare un'assurda versione dei Locust calati negli anni '70. Mi sa che stavolta non sia il piacere del concerto a farmelo volare, credo che i tre suonino effettivamente poco, quaranta minuti direi, concludendo con le cadenze proto-industriali de Il Potere, una delle poche concessioni al vecchio materiale. A conti fatti, i Fuzz Orchestra dal vivo sono un gruppo che, attraverso una tecnologia d'antan, traduce un "normale" suono rock'n'roll in altre forme, lontane dalla struttura strofa/ritornello, intersecandolo con materiale di vari natura. Rock retrofuturista? Benvenga.

Tagged under: , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Sdang! - Il Giorno Delle Altalene (Autoprodotto, 2015)

Seppur nascendo come side project della band dei fratelli Giuradei, gli Sdang! (Alessandro Pedretti e Nicola Panteghini) superano di gran…

19 Feb 2016 Reviews

Read more

DoF - Rid The Tree Of Its Rain (Abandon Building,…

Neve o no, mi sento alle porte della primavera, sta cambiando la luce e più passano gli anni più sono…

12 Mar 2010 Reviews

Read more

Jacuzzi Boys - S/T (Hardly Art, 2013)

Bene, se l'abito facesse sempre il monaco, a guardar la copertina del nuovo album dei Jacuzzi Boys, dove campeggia una…

02 Oct 2013 Reviews

Read more

Salomè Lego Playset - So Much Was Lost In The…

La Spettro Rec. di Bologna è una giovane e attivissima net-label che nel giro di un anno ha già messo…

03 Feb 2012 Reviews

Read more

Kill Your Boyfriend - S/T (Shyrec, 2013)

Un side project. L'unione di un Wora Wora Washington e Kitsune, una drum machine e via verso spazi siderali e…

16 Jul 2013 Reviews

Read more

Bachi Da Pietra/The Shipwreck Bag Show - Volumorama 3 (Bloody…

La serie Volumorama edita dalla Bloody Sound Fuctory si propone di abbinare ad ogni uscita alcuni dei nomi migliori del…

09 Nov 2016 Reviews

Read more

Prague - The Great Dark Nothingness (Under My Bed, Eaten…

La pluridecennale carriera di Alessandro Viccaro giunge con questo album sul bagniasciuga deserto di Jesus & Mary Chain abbandonandosi ad…

15 Feb 2016 Reviews

Read more

Rise Of The Stateless Wolf – Born Dead/Year Of The…

Può sembrare strano che una band che si pone sul crinale fra hardcore e thrash metal, due generi eminentemente materialisti,…

23 Apr 2020 Reviews

Read more

DuChamp – Nar (Boring Machines, 2013)

Di questi tempi, diciamocelo chiaro e tondo, è difficile trovare un album di drone che non rompa le palle, un…

15 May 2013 Reviews

Read more

Ur/Iron Molar – Split CD (Fucking Clinica/Alampo/Locust Swarm, 2009)

Si incrociano, in questo CD, due delle più prolifiche realtà del sottobosco industrial/ambient nostrano, accomunate tra l'altro da radici che…

25 Jan 2010 Reviews

Read more

Nicola Di Croce – Istruttiva Serie (Kohlhaas, 2015)

“Un percorso non lineare che procede per tentativi” così la cartella stampa descrive Istruttiva Serie, una definizione azzeccata che lascia…

07 Nov 2016 Reviews

Read more

Pietro Riparbelli - Three Days Of Silence (Gruenrekorder, 2012)

I lavori di Pietro Riparbelli/K11 mi hanno sempre colpito anche per le forti capacità evocative degli ambienti in cui vengono…

21 Jun 2012 Reviews

Read more

Ufomammut - Eve (Supernaturalcat, 2010)

Fa piacere sentire che i più famosi stoner di Tortona non si siano scoraggiati alle soglie del quinto album, ma…

01 Jun 2010 Reviews

Read more

M'Ors – Anima Nera (Alka, 2009)

Il destino sorriderà alla carriera di Marco Orsini, in arte M'Ors. Per come si pone, cito testualmente le parole della…

19 May 2010 Reviews

Read more

Free Nelson Mandoom Jazz - The Shape Of DoomJazz To…

Nell’approcciarsi a questo lavoro, la prima domanda che ci si pone è cosa sia peggio fra il nome che il…

28 Mar 2014 Reviews

Read more

Shuteye Unison - Our Future Selves (Park And Records, 2010)

Lasciando perdere il brutto video del pezzo di punta Be Kimball (se proprio lo volete vedere ecco qui), la…

31 Jan 2011 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top