Fuzz Orchestra – 09/09/10 Locanda di Campagna (Lonato – BS)

Riparte la stagione concertistica della Locanda (stasera è il terzo appuntamento) e arrivano i Fuzz Orchestra, che già qualche volta mi ero perso e che stavolta non mi faccio scappare. Piove, come spesso capita quando vengo da queste parti, ma la temperatura è ancora mite e si sta senza problemi sotto al portico che funge da scena per i concerti; così verso le 23 il gruppo prende posizione, il chitarrista in elegante completo in stile iena tarantiniana, idem il tastierista, non fosse per la massa di capelli alla Bunna, idem il batterista, non fosse per le braghette corte vestite sotto camicia e cravatta (che resisteranno non oltre la seconda canzone).
Era già chiaro dall'ultimo album che la musica dei tre stava diventando qualcosa meno da ascoltare e più da sentire (non solo con le orecchie, insomma), semplificando il rapporto fra le note e i campionamenti, che ora si stagliano con maggior chiarezza sullo sfondo: stasera il discorso è portato ancora più in là, perché è dal vivo che i pezzi di Comunicato N°2, preponderanti nella scaletta, trovano il proprio compimento. I Fuzz Orchestra in carne e ossa hanno un impatto che difficilmente ci si può aspettare, più fisico che cerebrale, senza rinunciare però a giocare su più registri, alternando momenti narrativi ad altri decisamente furiosi, che indurrebbero il pubblico a un furioso agitarsi (magari non qui, fra panche, tavoli e fuzzo_orchestra_locandaboccali di birra). Impatto e dinamica le parole d'ordine, così alla voce campionata di Adolfo Celi che risuona in Hanno Cambiato Faccia si contrappone la violenza di La Bestia, a un'Anima E Core che esce dai solchi di un vecchi vinile nello spazio fra due canzoni si accosta un brano dalle movenze quasi doom, dove la chitarra fatica a tenere i bassi regimi imposti dalla batteria. Nei momenti più veementi, con questi due strumenti che vanno a mille disturbati dai suoni della tastiera o di chissà quale diavoleria, dato che la consolle ospita anche (cito a memoria) un mangiacassette, una piastra per vinile, un mixer, un lettore CD, un distorsore e una radiolina, parrebbe ascoltare un'assurda versione dei Locust calati negli anni '70. Mi sa che stavolta non sia il piacere del concerto a farmelo volare, credo che i tre suonino effettivamente poco, quaranta minuti direi, concludendo con le cadenze proto-industriali de Il Potere, una delle poche concessioni al vecchio materiale. A conti fatti, i Fuzz Orchestra dal vivo sono un gruppo che, attraverso una tecnologia d'antan, traduce un "normale" suono rock'n'roll in altre forme, lontane dalla struttura strofa/ritornello, intersecandolo con materiale di vari natura. Rock retrofuturista? Benvenga.

Tagged under: , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Testing Vault – Threnody For The Suicidals (Anedonia) (Ho.Gravi.Malattie,…

Dei vari progetti musicali di Daniele Santagiuliana avevamo finora trascurato Testing Vault, fra tutti quello maggiormente longevo e prolifico, nonché,…

14 Mar 2019 Reviews

Read more

Downset - Universal (Hawino, 2004)

A me sono sempre stati simpatici, soprattutto fisicamente. Un po’ come Poison Idea del resto che, seppur musicalmente distanti dai…

16 Aug 2006 Reviews

Read more

Body Bag Redemption – The Exclusive Fun Of Fishing In…

Cosa si potrà dire di un EP di circa 9 minuti? Nulla, se non che è il seguito di altre…

17 Oct 2021 Reviews

Read more

Rock And The City - L'Anno Che Venne E Se…

Siamo tutti qui - non è il Braccobaldo Show, ma poco ci manca - alle prese col consueto rito, sempre…

03 Jan 2007 Articles

Read more

Glorytellers + Guapo - 26/09/08 Interzona (Verona)

L'abbinamento era parso anomalo fin dall'inizio: i paladini della nuova ondata prog coi reduci della più fertile stagione dell'indie, l'elettricità…

27 Sep 2008 Live

Read more

The Swans + Xiu Xiu – 23/03/13 Interzona (Verona)

E venne il giorno, anzi, la notte degli Swans, inevitabilmente fredda e piovosa nonostante la primavera già ufficialmente iniziata da…

29 Mar 2013 Live

Read more

Midnight Faces - Fornication (Autoprodotto, 2013)

Dicono di loro di sentirsi come Tom Petty che incontra i Cure. Mi fanno sempre sorridere questi tipi di affermazioni:…

25 Oct 2013 Reviews

Read more

HYSM?Duo – All Impossible Worlds (Neon Paralleli, Wallace, HYSM?, Lemming…

Il duo Spataro/Fiore si rifà vivo con quello che è loro quarto album, certamente il loro più accessibile: dato un…

19 Feb 2015 Reviews

Read more

NG + Camerata Mediolanense + Khem + (r) – 21/06/2014…

Si festeggia il solstizio d’estate nei sotterranei del Ligera, un evento per  pochi intimi caratterizzato da un’atmosfera rilassata e familiare.…

11 Jul 2014 Live

Read more

Olyvetty - Nothing To Eat 10” (A Dear Girl Called…

Quinta produzione e quinto tipo di supporto testato (dopo il 7", il CD-R, l'LP one side e la cassetta) per…

22 Dec 2009 Reviews

Read more

Guazzaloca/Marraffa/Guerri/Brzytwa - From The Tale Of Pigling Bland (Setola Di…

Se masticate un po' di improvvisazione non penso di dover aggiungere nulla, se non che qui si tratta dell'impro che…

19 Jul 2010 Reviews

Read more

Juarez - Revontulet (Sabbatical, 2008)

Cari amici vicini e lontani, il nostro gran capo in persona si è spinto nelle lande australiane in cerca di…

26 Feb 2009 Reviews

Read more

Putiferio: no fun no core no mosh no trend!

In un mondo ideale non dovrebbe essere necessario spiegare chi sono i Putiferio. In un mondo ideale chi scrive, inoltre,…

05 Jul 2010 Interviews

Read more

René Basca And The Biscuits - Definizione Di EP (Bordugo…

E bravi René Basca And The Biscuits. Questo, purtroppo breve, EP è davvero una bella sorpresa. Immaginate uno strano ibrido…

03 Feb 2012 Reviews

Read more

Paolo Ippoliti – Vanishing point (Nighthawks Tapes, 2008)

Paolo Ippoliti per inaugurare l'etichetta erede della Kosmik Elk Mind e della S'agita, punta su se stesso e così assembla…

28 Nov 2008 Reviews

Read more

Heroin In Tahiti - Sun and Violence (Boring Machines, 2015)

Se con Death Surf c'era chiaro riferimento allo spaghetti western, qui, per mole e durata, già si parla di kolossal,…

30 Mar 2015 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top