since 1997, our two cents on indie/punk/post/electronica and more...

Frontiera – 24/04/10 C.S. 28 Maggio (Rovato – BS)

A volte ritornano, o forse non se ne sono mai andati. Frontiera da Aosta, 2/3 dei gloriosi Kina, 1/3 dei Molto Rumore Per Nulla, col DNA dei primi che si fa sentire molto più di quello che il semplice rapporto matematico farebbe intendere. Perché tutto sommato sono quella voce e quella chitarra, speso quelle stesse canzoni: la matrice è sempre Husker From The Mountain. Sarebbe facile, a causa della storia che c'è dietro (quella dei musicisti, ma anche di parecchi dei presenti in sala) scadere nella nostalgia, ma davvero non è questo il caso: tutto è ancora così presente che neppure si pone il problema. Certo, ci sono diverse canzoni del repertorio ei Kina, ma frontiera_cs28maggio_liveche senso avrebbe tentare di nascondere un'eredità comunque chiara? Sarebbe piuttosto il caso di parlare di tradizione, intesa come sistema dinamico, che sa evolversi nel tempo; è storia in continuità e stasera è evidentissimo. Se brani in quota Kina come Camminando Di Notte e La Loro Libertà li si manda a memoria ancora dopo anni, Strana Corsa, dal primo album dei Frontiera ha ormai decantato, come per il vino buono, e sta loro a fianco tranquillamente; così diventa stucchevole il distinguere i pezzi dell'uno e dell'altro gruppo, tanto sono organici e ci si trova comunque a cantarli senza consapevolezza dell'a chi appartengano. E i tre suonano, ben supportati dall'impianto finalmente all'altezza del 28 Maggio, macinando il loro hardcore melodico, ma hardcore, con una convinzione che sento spesso in musicisti di questa generazione: uno suono che viene dagli anni '80, che ha trovato la maturità nel decennio successivo e ancora si difende, carico di tutte le esperienze accumulate. E poi le parole, "l'incolmabile bisogno di raccontare", come recita In Altre Sere Come Questa, quelle di La Loro Libertà che stasera vale più di tanti discorsi che si faranno domani e Questi Anni, che non poteva mancare, in chiusura. La scrissero i Kina, la suonano i Frontiera: non c'è nulla di più naturale, lo spirito continua. Ho sbagliato citazione?

Tagged under: , ,

Leave a Reply

Back to top