since 1997, our two cents on indie/punk/post/electronica and more...

Tag Archives: keiji haino

Konstrukt + Ken Vandermark – Kozmik Bazaar (Karlrecords, 2019)

I Konstrukt continuano nella loro marcia forzata delle collaborazioni, e dopo aver incrociato gli strumenti con artisti come Thurston Moore, Peter Brotzmann, Merzbow, Joe McPhee e Evan Parker, tra gli altri, trovano ancora un’occasione per registrare con un altro nome di spessore dell’avant jazz internazionale, il sassofonista chicagoano Ken Vandermark. La visione dell’ensemble turco è…

Read more

Keiji Haino, Merzbow, Balazs Pandi – Become The Discovered, Not The Discoverer (Rarenoise, 2019)

Dopo An Untroeblesome Defencelessness, tornano a fare danno i maestri del rumore Keiji Haino e Merzbow assieme al sodale Balasz Pandi. Un disco che mostrava perfettamente lo stile del trio nel costruire impalcature improvvisative fatte di dinamiche cangianti e nervose, attente all’attimo senza mai accontentarsi di adagiarsi facilmente nel massimalismo sonoro, nonostante i volumi potentissimi.…

Read more

Merzbow – MONOAkuma (Room40, 2018)

Se un amico neofita mi chiedesse 10 dischi fondamentali per comprendere il genere noise, tra quei dieci ce ne sarebbero almeno due di Merzbow: 1930 uscito su Tzadik e Pulse Demon. Poi potete sbizzarrirvi a cercarne altri e trovare i vostri preferiti, una volta che siete diventati fan del più grande noiser di sempre. Perché…

Read more

Konstrukt & Keiji Haino – A Philosophy Warping, Little By Little That Way Lies A Quagmire (Karlrecords, 2018)

L’ensemble free-impro turco Konstrukt, dopo aver condiviso dischi e performance con artisti importanti della scena improv internazionale, invita a collaborare uno dei nomi imprescindibili del suono avant del sol levante, Keiji Haino, instancabile sperimentatore con una carriera quarantennale alle spalle. Così, due giorni dopo le registrazioni di A Philosophy Warping, Little By Little That Way…

Read more
Back to top