Keiji Haino, Merzbow, Balazs Pandi – Become The Discovered, Not The Discoverer (Rarenoise, 2019)

Dopo An Untroeblesome Defencelessness, tornano a fare danno i maestri del rumore Keiji Haino e Merzbow assieme al sodale Balasz Pandi. Un disco che mostrava perfettamente lo stile del trio nel costruire impalcature improvvisative fatte di dinamiche cangianti e nervose, attente all’attimo senza mai accontentarsi di adagiarsi facilmente nel massimalismo sonoro, nonostante i volumi potentissimi. Il senso del discorso era infatti unire improvvisazione e ricerca utilizzando la massività sonica per scardinare i limiti delle aspettative. Le chitarre sradicate di Haino, il powernoise di Masami Akita e l’ottimo contrappunto ritmico di Pandi avevano generato una psichedelica rumorista di grana grossa scavando ossessivamente nelle dinamiche, tra passaggi tesi, tribalismi rumorosi e distensioni sul filo dei nervi.
I tre confermano la loro visione con Become The Discovered, Not The Discoverer, modificando in parte il loro equipment per aumentare il ventaglio di possibilità espressive di un suono indomabile, stavolta con la riuscita intenzione di aggiungere una furiosa temperatura rock al tutto: per l’occasione Haino suona ineditamente anche il basso e Akita, oltre alla manipolazione rumorista, imbraccia anche la chitarra. Ne è un chiaro esempio l’iniziale Become the discovered, not the discoverer (Part I), che ingrana claudicante per diventare una granitica sessione sludge noise densa e apocalittica, dove il muro di volume trova la propria musicalità e un andamento trascinante; una sorta di Fushitsusha che uniscono alla loro timbrica satura bordate di rumore. Un pezzo che centra perfettamente il punto, trovando in se stesso quelle variazioni e sovrapposizioni che spingono fino alla fine senza lasciare fiato, mostrando una notevole maestria nel gestire esplosioni e divaricazioni soniche.
Ma è la costante ricerca di incastri inusuali e differenti cambi di ottica che esprime perfettamente il concetto di fondo su cui lavora il trio. Become the discovered, not the discoverer (Part II) scava proprio nelle dinamiche di mezzo, risultando tanto magnetica quanto inquieta nell’immergersi in territori deflagrati dal feedack e dal massivo martellare di Pandi. Un brano che incarna concetti ossessivamente rock. Mentre l’indolente giro di basso su cui si trascina I Want To Learn How To Feel Everything In Each Single Breath (Part I) è l’ossatura sulla quale si innestano screziature disarmoniche e ritmiche free, una tensione slabbrata che si eclissa per riemergere gradatamente un magma ipnotico di borbottii e rintocchi, trovando poi il suo impatto con un centrato senso del climax. I Want To Learn How To Feel Everything In Each Single Breath (Part I) chiude cavalcando tesa nella giustapposizione di suoni combinati con sgraziato buongusto, emergendo in una densa melassa dal pulsante cuore noise dilaniato da un senso di cosmicità rumorista. Anche stavolta ci siamo alla grande.

Tagged under: , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

AA.VV. - L'Antologia Funk, Dagli Anni 70 Ad Oggi (Cramps,…

Ernesto de Pascale ed il prode Bobby Soul assemblano questa doppia raccolta su Cramps con trentatre tracce per altrettanti artisti:…

14 Jun 2010 Reviews

Read more

Bobby Soul & Blind Bonobos – Live At Meg Mell…

Ancora lui. Sempre lui. Maledettamente gigione, maledettamente educato, simpatico e dotato. Bobby Soul in una perpetua trasformazione di umori, non…

31 May 2013 Reviews

Read more

Svart1 - Frozen Chants (Luce Sia, 2018)

Frozen Chants è un viatico ultraterreno diviso in dodici tracce, benché formalmente si abbia la percezione che sia sempre lo…

15 Jan 2019 Reviews

Read more

Donato Epiro: free(ak)-folk, neo-psichedelia, ma non solo...

Cari ragazzuoli (pronunciato possibilmente con un marcato accento emiliano), appena dopo aver ascoltato Orange Canyon di Skullflower (a cui va…

09 Apr 2010 Interviews

Read more

Io Monade Stanca - In The Thermi Table (Canalese Noise,…

La provincia di Cuneo riserva sempre qualche bella sorpresa alle mie orecchie. Gli Io Monade Stanca propongono un rock storto…

13 Apr 2009 Reviews

Read more

Words And Actions / Red Sector A – Final Muzik…

Al quarto appuntamento il singles club della Final Muzik conferma la formula vincente di accostare nomi noti ad altri (relativamente)…

12 Sep 2014 Reviews

Read more

Aetnea – S/T (Autoprodotto, 2012)

Gli Aetnea arrivano dal comune di Trecastagni, provincia di Catania, ma non immaginate le "solite" cose in stile Uzeda o…

06 Jul 2012 Reviews

Read more

Matta-Clast - De Morbo (Autoprodotto, 2013)

Garbato ed eccentrico rock elettrico per questo prolifico trio perugino qui ormai giunto, tra lp e mini, alla quinta uscita.…

09 Jan 2014 Reviews

Read more

Malagnino Marino Josè - 16-11-2008 (Produzioni Pezzente, 2008)

Altro lavoro che coinvolge Marino Josè Malagnino, deus ex machina dei Psss Psss Psss e boss della Produzioni Pezzente: si…

07 Jan 2009 Reviews

Read more

Damo Suzuki’s Network – 23/01/11 Vinile 45 (Brescia)

Torna a Brescia il vecchio kamikaze Damo Suzuki dopo l'estemporanea esibizione col duo locale dei Don Turbolento della scorsa primavera,…

23 Jan 2011 Live

Read more

AA.VV. - Blood On The Scratchplate '65 (Motorsoundsrecords, 2006)

Piove, là fuori la cazzo di città fognosa è ancor più fognosa. E' pomeriggio e sembra sera. I coglioni girano,…

25 Sep 2006 Reviews

Read more

Susanna Gartmayer – AOUIE, Solos For Bass Clarinet (Chmafu/God, 2015)

New York’s Alright If You Like Saxophones, dicevano i Fear; se invece amate il clarinetto, la città che fa per…

22 Jan 2016 Reviews

Read more

Fuh - Extinct (Autoprodotto, 2007)

Due anni fa i Fuh uscivano con un EP dal titolo Int/Ext. Questo Exinct mi è parso per giorni il…

08 Sep 2008 Reviews

Read more

Don't Mess With Texas - Los Dias De Junio (Moonlee,…

Don’t Mess With Texas, letteralmente "non fare il furbo con il Texas" (pare fosse scritto sui cartelli stradali del simpatico…

10 Dec 2007 Reviews

Read more

Ascanio Borga - Xenomorphic (Afe, 2009)

È proprio quando do le cose per scontate che mi capita di venire smentito, ma ho finalmente capito che sono…

18 Dec 2008 Reviews

Read more

Yuppie Flu - Toast Masters (Homesleep, 2005)

Ecco, di una cosa posso(iamo) prendere atto: gli Yuppie Flu hanno cessato di rischiare già da un pò di…

16 Jul 2006 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top