Sneers – For Our Soul, Uplifting Lights To Shine As Fires (Brigadisco, 2013)

Non sappiamo se Maria Greta Pizza e Leonardo Oreste Stefanelli, che compongono questo duo formatosi, come spesso capita, a Berlino, siano alla prima esperienza musicale. Quel che è certo è che gli Sneers, questo il nome che hanno scelto, sono al loro esordio discografico, un battesimo del fuoco sorprendentemente maturo e accattivante, segno di un matrimonio artistico perfettamente riuscito.
For Our Soul è un disco per certi versi semplice, costruito con le sole batteria, chitarra e voce, eppure ricco di sfumature, che gioca sul contrasto fra melodia e ruvidità con gusto e varietà, senza affidarsi a una formula fissa ma imponendosi con uno stile sempre riconoscibile. Se di primo acchito è l’espressività della voce a colpire, una voce che ricorda quella di Julie Christmas di quei Battle Of Mice che stilisticamente rappresentano l’unica pietra di paragone possibile, non va trascurato il gran lavoro strumentale, che pur nella limitatezza dell’apparato riesce a veicolare uno spettro di emozioni di notevole ampiezza. Self-Atoning Apostasy, il brano che apre le danze, colpisce subito per la felice commistione fra il suono epico delle sei corde, l’incedere potente delle percussioni e le melodie vocali, un discorso che viene ben sviluppato nelle successive tracce lungo un percorso che, non solo per la vicenda narrata nei testi, è un cammino iniziatico attraverso svariati stati d’animo e di coscienza. Gli Sneers forgiano un post hardcore adulto, capace di inglobare passaggi che vanno dal doom a folk più scuro, rarefazioni e dilatazioni post-rock, dove nulla, sia la violenza più cruda che i sentimenti intimi messi a nudo, è mai fine a sé stesso ma funzionale a una narrazione che ci parla tanto tramite le parole quanto attraverso il suono, in una comunione quanto mai felice. Un debutto notevole, che avrebbe potuto uscire per la Neurot di qualche anno fa (prima che si concentrasse esclusivamente sui cloni dei Neurosis): onore dunque alla Brigadisco che lo fa uscire in vinile limitato e con splendia grafica di copertina.

Tagged under: , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Controlled Bleeding & Sparkle In Grey - Perversions Of The…

Metti una band storica che ha esplorato con risultati eccellenti davvero tanti generi musicali e una band che sta diventando…

03 Jul 2015 Reviews

Read more

Gurubanana – Karmasoda (Shyrec, 2011)

Se uno dice "pop rock", voi cosa pensate? Possono due paroline così generiche inquadrare la sostanza di un disco? Non…

11 Oct 2011 Reviews

Read more

?Alos/Xabier Iriondo - Endimione (Brigadisco, 2012)

Il sodalizio fra Stefania Pedretti/?Alos e Xabier Iriondo, che avevamo sperimentato con il 7” su Tarzan Records, esordisce sulla lunga…

23 Oct 2012 Reviews

Read more

Fabio Orsi/My Cat Is An Alien - For Alan Lomax…

Alan Lomax, ovunque ora si trovi, sarà felice di questo disco tributo dato che raggruppa una vera spremuta di buon…

02 Apr 2007 Reviews

Read more

Philippe Petit – Multicoloured Shadows (Aagoo, 2015)

Philippe Petit è sempre lui, multiforme - per quanto la cosa possa sembrare un ossimoro – e prolifico: per quanto…

18 Jan 2016 Reviews

Read more

Pulseprogramming - Charade Is Gold (Audraglint, 2011)

Ci eravamo lasciati otto anni fa con i Pulseprogramming: e chi si sarebbe immaginato fossero mai tornati. Sodapop nel suo…

29 Sep 2011 Reviews

Read more

At The Gates - At War With Reality (Century Media,…

Non faccia storcere il naso il ritorno degli svedesi At The Gates, perché trai solchi del nuovissimo At War With…

19 Nov 2014 Reviews

Read more

Noise Cluster – Planet Of The Lost Dolls (Luce Sia,…

Sono una nostra vecchia conoscenza i Noise Cluster, nome dietro cui si celano Flavio Derbekannte e Arianna Degni Lombardo, solitamente attivi…

25 Oct 2017 Reviews

Read more

Saffronkeira - A New Life (Denovali, 2012)

Saffronkeira è un disco che lambisce diversi territori sonori con gusto e ottime doti tecniche: questo A New Life è…

30 Nov 2012 Reviews

Read more

Henrik Munkeby Norstebo/Daniel Lercher - TH_X (Chmafu Nocords, 2014)

Cinque brani per trombone ed elettronica: descritto così brevemente questo TH_X di Henrik Munkeby Norstebo e Daniel Lercher può fare…

20 Jun 2014 Reviews

Read more

The Sinai Divers - Elders (A Lot Of Brians, 2012)

Philippe Henchoz, cantante e chitarrista dei Ventura, negli anni ha registrato canzoni in solitudine tenendole per sé, salvo poi decidere…

19 Dec 2012 Reviews

Read more

Dead Man - S/T (Crusher, 2006)

Da rimanere a bocca aperta come ragazzini di fronte alla nuova Playstation o come pornofili per la prima volta in…

31 Oct 2006 Reviews

Read more

Hellcowboys - Mondo Bastardo (Hellbones, 2019)

Pesantissimo thrash'n'roll per questi cowboys dell'inferno che, rimandandoci ai mai dimenticarti Pantera, ci fanno assaporare un genere che con ogni…

27 Sep 2020 Reviews

Read more

Sara Lunden, Björkås, Mjös - Dubious (Nexsound, 2007)

Questo trio scandinavo su etichetta ucraina non deve stupire per varie ragioni, la prima delle quali è che non si…

13 Jan 2008 Reviews

Read more

Israel Martinez – The Minutes (Aagoo, 2013)

Israel Martinez è al suo settimo lavoro e si è sempre interessato al mondo della musica ambient/elettronica e sperimentale anche…

23 May 2013 Reviews

Read more

Carlo Pastore - Se Fai Un Bel Respiro (Mondadori, 2009)

Basta, per giustificare la recensione di Se Fai Un Bel Respiro su queste pagine, i gruppi citati (dagli At The…

12 May 2009 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top