Sean Carey – All We Grow (Jagjaguar, 2010)

Non sempre le cose sono come sembrano: Sean Carey è sì il batterista dei Bon Iver, ma per nostra fortuna nel suo disco d'esordio non ripropone i canoni della sua band più nota… Non sapete chi sono i Bon Iver? Non avete letto in giro la storia del tipo che, lasciato dalla fidanzata, si è recluso per l'inverno in una baita a comporre un intero disco sull'argomento? Non sapete cosa vi siete persi: indie folk "canonico" e soprattutto un mare di hype. Consiglio invece di non perdervi questo disco, perché All We Grow è fatto di ben altra pasta.
Non che il "folk" sia un elemento trascurabile nella composizione dei pezzi, ma più che altro qui fa la differenza la qualità cristallina delle melodie lente e malinconiche: brani scarni, lenti e toccanti che sfiorano Nick Drake da un lato e accenni a dei Sigur Ros ridotti all'osso dall'altro. Il fatto poi che la chitarra acustica non sia lo strumento egemone, ma anzi il piano sia  spesso in evidenza ammanta ulteriormente All We Grow con una atmosfera davvero notevole sempre ad un passo dalla "lagna" ma mai stucchevole, anche grazie al fatto che il disco è maggiormente composto sui vuoti piuttosto che sui pieni. Decisamente un disco perfetto per un buon inverno (che in francese tralaltro si scrive con la "h").

Tagged under: , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Inutili - Unforgettable Lost And Unreleased (Aagoo, 2014)

Con non scusabile ritardo torno ad occuparmi degli Inutili dopo il 12" Music To Watch The Clouds On a Sunny…

30 Sep 2015 Reviews

Read more

Eternal Zio – S/T (Boring Machines/Black Sweat, 2012)

Nel recensire Vibbria il CD-R d'esordio dell'ensemble brianzolo, auspicavamo per loro maggior visibilità, così da poter raggiungere un pubblico maggiore…

22 Jan 2013 Reviews

Read more

Ocean - Pantheon Of The Lesser (Important, 2008)

Secondo album sull'eclettica etichetta Important per i doomster di Portland (da non confondere con gli Ocean tedeschi) e sempre meno…

15 Dec 2009 Reviews

Read more

Joan Of Arc - Boo! Human (Polyvinyl, 2008)

Ricca ospitata per il nuovo Joan Of Arc (Iron And Wine, Wilco e Bonnie Prince Billy tra gli altri), tanto…

17 Jul 2008 Reviews

Read more

Appliance - Re-Conditioned (RROOPP, 2010)

Etichetta interessante la RROOPP, si concentra su pochissime uscite, una all'anno e poi stampa un triplo cd di una formazione…

03 Nov 2010 Reviews

Read more

VV. AA. - Éxotic Ésoterique Vol. 2…

Mi allineo totalmente ai Bloody Riot (e ai Colonna Infame Skinhead, Pinta Facile, Tear Me Down): odio i freakkettoni e…

26 Apr 2017 Reviews

Read more

Bologna Violenta - Uno Bianca (Dischi Bervisti/Woodworm/Wallace, 2014)

E' la ricostruzione attraverso un' immaginaria soundtrack della scellerata odissea dei fratelli Savi meglio noti alle cronache come la banda…

03 Feb 2014 Reviews

Read more

Adamennon/Null - Split (Autoprodotto, 2010)

Si dividono un split (su CD e cassetta) i due oscuri progetti Adamennon e Null. Del primo avete fatto la…

19 Oct 2010 Reviews

Read more

Kajsa Lindgren – WOMB (Hyperdelia, 2018)

Seconda uscita per l’etichetta berlinese Hyperdelia, WOMB, lavoro della sound artist Kajsa Lindgren, che partendo da una base di field…

01 Aug 2018 Reviews

Read more

Eagle Twin - The Thundering Heard (Songs Of Hoof And…

È un vero peccato (mi verrebbe da dire un crimine) che gli Eagle Twin, che della linea evolutiva che parte…

03 Apr 2018 Reviews

Read more

Ovo – Abisso (Supernatural Cat, 2013)

Nonostante le numeroso uscite discografiche, anche su etichette di nome come Load e l'attuale Supernatural Cat e i palchi calcati…

28 Oct 2013 Reviews

Read more

The Ghost Of 29 Megacycles - Love Via Paper Planes…

Nelle mie peripezie dall'altro capo del mondo non sono mai riuscito a vedere dal vivo questi fantasmi, perdendomeli sempre per…

22 Jan 2011 Reviews

Read more

2010 - il disorientamento fagocita il mondo

2010, e il disorientamento fagocita il mondo. Tanto vale sguazzarci dentro. Cosa ho ascoltato quest'anno? Che cosa ho ascoltato più…

08 Nov 2010 Articles

Read more

Kleinkief - Fukushima (Shyrec/Dischi Soviet Studio, 2016)

Delicato art rock italiano dalle pretese e dalla presunzione fuori dal tempo. Sonorità pompose e gonfiate dalle ispirazioni anni novanta…

07 Aug 2016 Reviews

Read more

Space Aliens From Outer Space – Invade (O.F.F., 2013)

Come per ogni oggetto volante non identificato che si rispetti, non so darvi alcuna notizia su questi Space Aliens From…

13 Jan 2014 Reviews

Read more

Vonneumann - Il De’ Metallo (Ebria, 2009)

Chiude i battenti, ahinoi, la Ebria Records e lo fa lasciando in eredità un disco che, ce ne fosse…

08 May 2009 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top