New Jooklo Age – 16/11/10 Circolo Creassant (Brescia)

È ancora il Creassant, nel mortorio omologato della tanto a sproposito decantata scena bresciana, a offrirci una serata di musica che si smarca da troppo facili etichette. Va da sé che proposte del genere non possano richiamare il pubblico di altri appuntamenti, specie in una serate metereologicamente infame come questa, ma proprio per la loro particolarità sono più che mai necessarie, quantomeno a spezzare la noia della provincia. Di scena stasera è New Jooklo Age, progetto a tre di Virginia Genta e David Vanzan (che solitamente agiscono come duo) a cui si unisce Stefano Utat.
Mentre nella formazione consueta la Genta si dedica al sax soprano e Vanzan alla batteria, in questa versione lei si cimenta col clarinetto e lui alla chitarra, mentre il nuovo entrato cura i nastri e il sintetizzatore analogico. Il cambio d'assetto sancisce newjookloage-creasantanche un notevole cambio di suono che da urlo free jazz si trasforma in qualcosa di meno scontroso e quasi spirituale, musica evocativa ed avvolgente. La posizione dei tre, accovacciati su un tappeto in un ambientazione quasi mediorientale consolida questa impressione; il pubblico si regola di conseguenza e si siede di fronte a loro. La prima parte dell'esibizione è la più evocativa, con l'ondeggiare distorto delle frequenze generate dalle macchine a suggerire il ritmo e la chitarra che a seconda dei casi stende bordoni o pulsa come fosse un basso. Su questa base il clarinetto sovrappone brevi frasi melodiche o improvvisi suoni riverberati, mai particolarmente disturbanti, popolando il posto di presenze sonore che balenano e scompaiono, quasi fossero spiriti evocati da chissà dove. Pensate se vi riesce, a una versione ambient di Bitches Brew, un ambient ovviamente impuro, vorticoso, psichedelia disturbata… e disturbante. Terminata questa fase l'assetto muta con la chitarra che lascia il posto a synth e distorsori e il clarinetto che si alterna con flauto e glockenspiel. Questo nuovo brano non ha la personalità spiccata del precedente, ma tutto sommato si combina bene con l'ambiente: sulle note placide lo sguardo vaga cadendo sulle opere che abitano le pareti, quasi a commentare ed arredare lo spazio anziché crearlo come faceva il precedente. Su questi toni, dopo cierca mezz'ora, si conclude l'esibizione, appena prima che affiorini i primi segni di noia. Nulla di grave, stiamo parlando comunque di una proposta sonora non facilissima e originale, che ben difficilmente si ha la possibilità di saggiare in una dimensione, quella del live, che è certamente quella ad essa più congeniale. Per fortuna anche da queste parti qualcuno pensa a valorizzarla.

Tagged under: ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Verme – Un Verme Resta Un Verme (Autoprodotto, 2010)

Un'Agatha, più un Fine Before You Came, più un Dummo, più un Hot Gossip, uguale: un Verme.  Trovarsi a suonare…

26 Jan 2010 Reviews

Read more

Kitchen Door - Sodapop Edition n.6

No, non è il caldo ad averci dato alla testa. L'ultima puntata della stagione è un mix di poesia aulica,…

08 Jun 2010 Podcasts

Read more

Winfried Ritsch – Woodscratcher (God, 2013)

Bisognerebbe definirla musica concettuale, questa di Winfried Ritsch, se non fosse che il termine "musica" mi pare eccessivo: qualcosa di…

19 Jun 2013 Reviews

Read more

Anata Wa Sukkari Tsukarete Shimai - Sweetness & Light EP…

"Tu sei completamente stanco", questo il significato del nome che gli Anata Wa Sukkari Tsukarete Shimai hanno scelto: trio che…

17 Mar 2010 Reviews

Read more

Victor Bockris - Keith Richards (Omnibus Press, 2006)

Provvidenziale, questo ristampone in paperback piuttosto economico che la Omnibus sforna a 14 anni dalla prima uscita del volume originale.…

10 Dec 2006 Reviews

Read more

Crystal Plumage - Night Conference (Sincope, 2012)

Probabile omaggio a Dario Argento il nome di questo duo formato dal francese Benjamin L. Aman (Glue Pour, Lucie Huck…

27 Feb 2013 Reviews

Read more

The Doggs - Red Sessions (Autoprodotto, 2012)

Ancora frastornati dal debutto di pochi mesi fa ecco ritornare questo giovane ed arrogante terzetto milanese per prenderci (di nuovo)…

16 May 2012 Reviews

Read more

Nytt Land – 14/09/2019 VII Midgard Viking Folk Fest (Viadana…

Sono insolite connessioni culturali quelle che portano, in questa notte di luna piena e rossa, i siberiani Nytt Land (quattro…

17 Sep 2019 Live

Read more

Squadra Omega – S/T (Holidays/Boring Machines, 2010)

La Squadra Omega va certamente annoverata fra quei gruppi le cui produzioni discografiche, seppur buone, pagano inevitabilmente dazio alle ottime…

20 Jan 2011 Reviews

Read more

Bruital Orgasme – Méthodologie Contextuelle (Sincope, 2016)

Leggendo il nome del gruppo e conoscendo l’opera di indagine dei più reconditi anfratti del rumore portata avanti dalla Sincope…

25 Nov 2016 Reviews

Read more

Ivan Iusco: Minus Habens o Homo Superior?

Questo è uno di quei personaggi che ho cercato di odiare con tutto me stesso, anima e corpo. Mi ha…

19 Nov 2011 Interviews

Read more

S.J.Esau - Wrong Faced Cat Feed Collapse (Enormous Corpse/Fooltribe, 2005)

Da qualche parte nel mondo qualcuno ha una mappa. Ma noi ci siamo decisamente persi. Sensazione spiacevole e nervosismo crescente.…

16 Jul 2006 Reviews

Read more

15 anni di ODRZ – 12/12/2015 Spazio Ligera (Milano)

Anche se dalla data è passato un po’ di tempo e gli infiniti impegni della vita non ci hanno permesso…

08 Jan 2016 Live

Read more

Airportman - David (Lizard, 2014)

Atmosfere di cupo minimalismo accompagnano David, concept degli Airportman legato al tema della morte, in particolare alla storia di un…

24 Feb 2015 Reviews

Read more

Francesco Giannico/Zac Nelson – Les Nomades Paysages (HYSM?/Lemming, 2013)

Zac Nelson lo avevamo conosciuto come eclettico musicista pop in un bel disco uscito su Second Family un paio di…

23 Jan 2014 Reviews

Read more

Barabba - Primo Tempo (Autoprodotto, 2022)

Notturno trip hop in italiano per alcuni dei volti più noti del panorama indie rock di casa nostra. Uno di…

05 Apr 2022 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top