Mount Eerie – Ocean Roar (P.W. Elverum & Sun, 2012)

A breve distanza da Clear Moon, sempre a nome Mount Eerie arriva Ocean Roar e si apre con Pale Lights, una cavalcata di dieci minuti nel pieno della notte che, sfumando, lascia spazio, solo per poco, alla fragile e flebile vocina di Elvrum, ancora più suadente nella successiva traccia che dà il titolo al disco (Sitting In The Car After The Music Stopped Abrupt, We Arrived In The Dark Lost And Disoriented). Leggevo da qualche parte che Elvrum nell’ultimo periodo è preso – abbandonato in parte lo strano cantautorato lo-fi degli esordi – dai Popol Vuh. Beh, in questo album, è presente pure una cover del gruppo tedesco, dal titolo Engel Der Luft, brano preso dalla OST del film Fitzcarraldo di Herzog: la melodia sublime di fiati, qui diventa un crescendo strumentale di chitarre che ne rispetta la forma e l’andamento. Se la pausa dal tour ha dato origine a questi due album in pochi mesi, auguriamo a Phil altre lunghe pause, magari non chiuso in studio per settimane, come sembra abbia fatto per Clear Moon. O forse sì. Sarà questa ossessione per i boschi e le foreste, ma Ocean Roar ha un’anima black metal romantico-pagana/apocalittica (“The sky was moving, I Saw it drift, seeing breathing waves of water roll in the sky. The wind has increased”), riconoscibile nel suono di certe chitarre o nelle registrazioni spesso sporche e bassissime tipiche dei primi gruppi del genere (emblematica in questo senso è la traccia Waves). Avrà messo la testa pure fuori dallo studio Phil, ma prontamente si è barriccato in casa, visto quello che lo aspetta fuori (“The world was frozen, I Ieft the studio. The whole town had been abandoned except for me. I walked home beholding”). Un ascolto ostico, un disco imperfetto, poco armonioso tra le sue parti, ma dal fascino maestoso, coerente ed inarrivabile.

Tagged under: , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Walter Smith Project - S/T (WSP, 2006)

Un cd a tratti particolare, ma che finisce un po' con il perdersi nonostante le buone intenzioni. Elettronica quasi "break…

09 Mar 2007 Reviews

Read more

Il Disagio – Il Prezzo Dell’Anima (Hanged Man, 2010)

Cosa si può ancora chiedere a un genere come l'hardcore, quello nudo e crudo, con al massimo qualche traccia di…

10 Oct 2010 Reviews

Read more

Bobby Soul E Les Gastones - 28/06/09 (Nervi - GE)

Non sarebbe nostra intenzione dare spazio ai deliri del bieco Radu Kakarath: i suoi folli progetti, chi ci segue…

07 Sep 2009 Live

Read more

Faccioli/Gastaldello – Dissangue (Autoprodotto/Tulip, 2013)

Non è raro, fra i musicisti del giro avant e non solo, ritrovarsi in studio, suonare e “vedere quello che…

20 Nov 2013 Reviews

Read more

Gino Dal Soler – The Circle Is Unbroken (Tuttle, 2011)

Molti dei libri delle edizioni Tuttle prendono le mosse da articoli e rubriche di Blow Up e vengono integrati e…

07 Oct 2011 Reviews

Read more

Yeti Lane - The Echo Show (Clapping Music, 2012)

Secondo giro di boa per il duo parigino che torna con quello che viene definito il loro capolavoro. Tra atmosfere…

30 May 2012 Reviews

Read more

Deison - Quiet Rooms (Aagoo, 2012)

A questo giro ritorna Cristiano Deison, che vanta una carriera solista di tutto rispetto divisa fra dischi in proprio e…

27 Nov 2012 Reviews

Read more

Confuse The Cat - Keryky (Zeal, 2008)

Una volta in Belgio c’erano i Kosier D e poi furono i Reiziger, erano entrambi ottimi gruppi, i primi avevano…

18 Dec 2008 Reviews

Read more

Andrea Bolzoni / Luca Pissavini - Duna Lacera (Bunch, 2013)

Bunch records è l'etichetta che Luca Pissavini ha creato per pubblicare la sua musica e Duna Lacera è il disco…

23 Oct 2014 Reviews

Read more

Enrico Conglio & Matteo Uggeri - Open To The Sea…

Prima collaborazione fra Enrico Coniglio e Matteo Uggeri in questo disco che si avvale dei suoni di molti musicisti, del…

26 Sep 2017 Reviews

Read more

Paolo Ippoliti – Vanishing point (Nighthawks Tapes, 2008)

Paolo Ippoliti per inaugurare l'etichetta erede della Kosmik Elk Mind e della S'agita, punta su se stesso e così assembla…

28 Nov 2008 Reviews

Read more

OvO – Crocevia (Load, 2009)

Tornano gli OvO e questa volta la release è 100% "made in Usa" come buona parte delle armi con cui…

10 Jan 2009 Reviews

Read more

Mathieu Ruhlmann - As A Leaf Or A Stone (Afe,…

Nel darmi questo disco da recensire, mi è stato detto che tanto quanto avrei dovuto abbassare il volume per ascoltare…

03 Jul 2010 Reviews

Read more

Klasse Kriminale – Vico dei Ragazzi (Randale Records, 2020)

Tenere botta per 35 anni, suonando musica senza futuro come il punk è già di per sé qualcosa di incredibile.…

18 May 2020 Reviews

Read more

Carver - Raw (Setola Di Maiale, 2010)

Strani casi di omonimia, infatti questo gruppo si chiama come un combo emo-core/indie rock che qualcuno ricorderà di spalla ai Locust.…

27 Jan 2011 Reviews

Read more

At The Gates - At War With Reality (Century Media,…

Non faccia storcere il naso il ritorno degli svedesi At The Gates, perché trai solchi del nuovissimo At War With…

19 Nov 2014 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top