Philippe Petit – Fire-Walking To Wonderland (The Extraordinary Tale Of A Lemon Girl – Chapter II) (Aagoo, 2012)

Ritorno sia della AAgoo (che per chi non lo sapesse ha anche in catalogo i nostranissimi Father Murphy) e per il francese “terrible”. Come già detto a più riprese la figura di Philippe Petit è nevralgica nella scena undeground europea e non solo degli anni Novanta, ma ormai inizia ad avere un considerevole numero di uscite e di collaborazioni di livello che l’hanno fatto conoscere anche in veste di musicista. Questo secondo capitolo della trilogia su Aagoo è ancora più visionario del primo, e forse proprio anche per questo motivo che la citazione di Alice Nel Paese Delle Meraviglie nel titolo non giunge per nulla casuale, infatti si tratta di un trip vero e proprio. Avete presente le melodie degli String Of Consciusness e certi droni di alcuni lavori solisti di Petit? Bene, scordateveli. In questo lavoro al limite fra industriale e musica contemporanea, si passa da astrattismi con una lontana parentela con le composizioni elettroniche di Maderna a paesaggi sonori che ad alcuni potrebbero ricordare le cose meno ossessive di Z’ev. Sebbene il francese abbia collaborato con un fuoriclasse come Pietro Riparbelli (che non è certo famoso per la leggerezza) e per quanto in precedenza si sia già cimentato con Mahler, Fire-Walking To Wonderland è senza dubbio il disco più pesante di Petit. Resta che nonostante la pesantezza questo nuovo capitolo della trilogia non risulta per nulla sotto tono rispetto al precedente, anzi, in un certo senso sembra ancora più efficace e ficcante, infatti state pur certi che non si tratta di un ascolto che passa sotto tono. A questo punto non resta che aspettare il terzo capitolo dell’opera per vedere che tipo di svolta avrà l’opera del terribile marsigliese.

Tagged under: , , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Empire! Empire! (I Was A Lonely Estate) - You Will…

Che un disco di mero revival possa accendere l'interesse degli ascoltatori è una questione a lungo dibattuta. A maggior ragione…

11 Oct 2014 Reviews

Read more

Pierre Bastienne - Visions Of Doing (Westernvynil, 2008)

Pensavo che la Westernvynil fosse per il pop di gusto o comunque per la musica easy listening e tutto sommato…

11 Nov 2008 Reviews

Read more

Adriano Orrù/Paulo Chagas/Silvia Corda/Mauro Sambo – Palimpsest (Pan Y Rosas,…

Un significato poco conosciuto della parola “palinsesto” (il Palimpsest del titolo) è quello di pagina manoscritta dalla quale  il testo…

10 Feb 2015 Reviews

Read more

Wand. And Princess - Locust 9 (Sincope, 2012)

La coppia di ragazzi greci che incide a nome Wand. And Princess è in giro già da qualche tempo, sempre…

23 Jul 2012 Reviews

Read more

Des Moines - Like Freshly Mown Grass (Dinotte/We Work, 2018)

Pur essendo orientati prevalentemente verso altri ambiti, capita talvolta, per particolari congiunzioni astrali, di imbattersi in lavori che sono il…

14 Nov 2018 Reviews

Read more

Giorgio Ricci - Insanity (Laverna, 2012)

Giorgio Ricci, per chi di voi non lo sapesse, è un ex Templebeat, gruppo in forza alla Submission e che…

17 May 2012 Reviews

Read more

Le Singe Blanc – Babylon (Bar La Muerte, 2010)

Nuova prova discografica per il trio francese di Metz. La ricetta cambia poco rispetto al precedente BaïHo (la recensione è…

30 Mar 2011 Reviews

Read more

Controlled Bleeding & Sparkle In Grey - Perversions Of The…

Metti una band storica che ha esplorato con risultati eccellenti davvero tanti generi musicali e una band che sta diventando…

03 Jul 2015 Reviews

Read more

Davide Cedolin - chiacchiere e fili d'erba

SODAPOP: Ciao Davide, Grazie mille per aver accettato di scambiare qualche chiacchiera con me! Innanzitutto devo ammettere di conoscerti appena musicalmente, sono…

09 May 2022 Interviews

Read more

Corpoparassita - Inesorabile (Final Muzik, 2007)

Le mille etichette con cui si elencano, suddividono e catalogano i dischi a volte lascia interdetti, soprattutto nel caso di…

01 Oct 2008 Reviews

Read more

The Books – 30/04/11 Interzona (Verona)

Non sono mai stato un grande fan dei The Books: sulla carta quello che fanno è interessante, ma su disco…

21 Apr 2011 Live

Read more

Camion - A Serenade For Yokels (Autoprodotto, 2011)

Appena mi è capitato fra le mani il disco di questo terzetto romano non ho potuto non pensare che avessero…

27 May 2011 Reviews

Read more

Merzbow – MONOAkuma (Room40, 2018)

Se un amico neofita mi chiedesse 10 dischi fondamentali per comprendere il genere noise, tra quei dieci ce ne sarebbero…

13 Dec 2018 Reviews

Read more

Unknown Mortal Orchestra - II (Jagjaguwar, 2013)

Galeotto fu un tranquillo giovedì sera di chiacchere nel pub di fiducia, saltano fuori nomi di possibili futuri live che…

06 Mar 2013 Reviews

Read more

Johnny Grieco: dai Dirty Actions a tronista mancato

Johnny Grieco detto "il bello" incarna perfettamente l'eroe tragicomico impersonato da Mickey Rourke nello stupendo The Wrestler, con l'attenuante che,…

18 Jun 2010 Interviews

Read more

Taras Bul'ba - Secret Chimiques (Wallace,2008)

A volte ci sono dei libretti così strani che a fatica riesci a capire dove infilare il cd, un pò…

17 Apr 2009 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top