since 1997, our two cents on indie/punk/post/electronica and more...

Minnie’s – Il Pane E Le Rose (No Reason/Antstreet, 2006)

Un altro ritardo cronico nelle recensioni? Sì e no stavolta: è da parecchio che aspetto il nuovo disco dei Minnie's dopo Un Estate Al Freddo, uno dei cd da sempre in heavy rotation sul mio Naim e al momento della sua uscita non mi ero interessato tanto a questo mini; ma l'attesa si è prolungata parecchio e così ho cominciato ad ascoltarlo per bene e sono usciti fuori dei pezzi molto carini. Sincerità è la prima parola che mi viene in mente quando penso ai Minnie's, seguita dai ricordi dei loro concerti dove si può capire davvero che cosa vuol dire per loro il punk rock: roba seria ma anche divertente. Dopo un mini in inglese con questo Il Pane E Le Rose c'è il ritorno al cantato in italiano che secondo me è proprio il loro habitat naturale: non per niente anche qui si vede bene lo stacco tra We Are e il resto dei pezzi (le nuove In Casa, Oggi e Il Pane E Le Rose): non che sia brutta, ma è proprio un'altra cosa; in più una versione ben "pompata" in studio di Io Farei Accademia e il video live di We Don't Want You To Dance da Un'Estate Al Freddo. Tutto ben suonato come sempre, con la giusta dose di grinta, le parole mai banali e le chitarre in evidenza coi volumi belli alti: il risultato è un singalong per grandi e piccini. Come sta scritto in fondo alle note del disco: "Grazie, ancora un attimo…".

Tagged under:

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Back to top