Lazarus – The Trickster (St. Ives, 2009)

Trevor Montgomery, fuoriuscito dai Tarentel alcuni anni fa, ha imboccato il sentiero già battuto da altri (Steve Von Till e Alexander Tucker, per esempio) che dalla psichedelia più dura porta a una sorta di folk ancestrale; lo ha fatto col solitario progetto Lazarus, giunto al suo quarto capitolo. The Trickster è edito in 300 copie in vinile color ambra dalla St. Ives, succursale della Secretly Canadian e, almeno la mia copia, è contenuta nella copertina dell’LP Submarine dei Dead Science, in buona parte coperta da strisce di densa vernice nera. Sono pochi gli elementi di cui Lazarus si serve per comporre le proprie canzoni: la voce baritonale e la chitarra, sempre; poi, quasi mai compresenti, un glockenspiel, un’altra chitarra in loop, un basso, un’armonica. Se a questo aggiungiamo che le due facciate sono contraddistinte semplicemente dai nomi di due animali tradizionalmente reietti, il corvo e il coyote, potete intuire cosa vi riserverà l’ascolto. Un disco spoglio come l’inverno, dove la tradizione folk americana si sposa con eterei droni che sembrano evocare il lento ciclo delle stagioni. Ripetitivo è anche lo schema delle canzoni: chitarra pizzicata e voce, affiancate nel ritornello da uno degli strumenti di sopra. Ognuna, però, ha qualcosa che la caratterizza: gli intermezzi sempre diversi che ravvivano Lord I Know Because I Told You To Go Away, la malinconica melodia che guida il ritornello di Let Blood Wash Away With Steam, la sofferta vocalità di Oh che ci accompagna fino alla distorsione e ai feedback che la chiudono, gli echi e i riverberi che mesmerizzano Ra Ya Nee. Un album di commovente bellezza, compagno ideale per attraversare l’inverno astrale.

Tagged under: , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Eat The Rabbit - S/T (Marsiglia/QueSuerte, 2008)

Amedeo Scofone è uno dei pochissimi artisti che canta come parla e quindi parla come mangia. Nel senso che…

22 Dec 2008 Reviews

Read more

3eem – Third Segment (Chew-Z, 2009)

I 3eem...fanno tre. Ad oltre due anni da Matilda tornano con un album che apre scenari inediti e quanto mai…

22 Feb 2010 Reviews

Read more

Grizzly Imploded – Threatening Fragments From Four Boulders (Sincope, 2014)

Non è facile star al passo con le uscite dei Grizzly Imploded e delle loro varie filiazioni, specie per chi,…

04 Jun 2015 Reviews

Read more

I/O - Polytone (Fratto9 Under The Sky/Ebria, 2007)

Puzza di piccolo gioiello questo disco nuovo degli I/O, ma detto fuori dai denti, non credo che ci volesse molto…

30 Mar 2007 Reviews

Read more

Things we lost in the fire-starter aka memorabilia di un…

Prima dello scoccare del nuovo anno, l'impavido Gusmerini offrì un'ardita lista che pose a riflessione de lo miglior materiale che…

14 Jan 2011 Articles

Read more

Zu - Terminalia Amazonia (House Of Mythology/Archaeological, 2019)

Ricordo, in una delle primissime versioni del sito zuism.com, forse ai tempi di Igneo, una sezione con link riguardanti lo…

14 Jan 2020 Reviews

Read more

The Young Gods – 3/11/2018, Workout Pasubio (Parma)

Il Rumore Del Lutto, festival che indaga i confini fra vita e morte, è ormai un appuntamento fisso dell’autunno parmigiano,…

08 Nov 2018 Live

Read more

Bertoni/Boccardi/Mongardi – Litio (Boring Machines, 2016)

È interessante leggere il percorso di Alberto Boccardi dagli esordi in solitaria fino ai più collaborativi progetti odierni, soprattutto perché…

04 Nov 2016 Reviews

Read more

Tanake - 3ree (Fratto9 Under The Sky/Ebria/Nipa, 2007)

Mi sono avvicinato al disco dei Tanake in modo molto curioso ma allo stesso tempo circospetto, la ragione stava nel…

28 Dec 2007 Reviews

Read more

Controlled Bleeding & Sparkle In Grey - Perversions Of The…

Metti una band storica che ha esplorato con risultati eccellenti davvero tanti generi musicali e una band che sta diventando…

03 Jul 2015 Reviews

Read more

Luca Venitucci – Interstizio (Brigadisco, 2012)

Ammetto di non essere troppo informato sullo stato dell'arte della fisarmonica, sulle tendenze recenti e sui futuri, possibili sviluppi. Di…

16 May 2012 Reviews

Read more

Stefano De Ponti: ascoltare è vedere

Stefano De Ponti, milanese, classe 1980, lo abbiamo conosciuto grazie al bellissimo album Like Lamps On By Day, uscito lo…

19 Dec 2014 Interviews

Read more

Minnie's - Il Pane E Le Rose (No Reason/Antstreet, 2006)

Un altro ritardo cronico nelle recensioni? Sì e no stavolta: è da parecchio che aspetto il nuovo disco dei Minnie's…

11 Nov 2007 Reviews

Read more

?Alos/Xabier Iriondo – S/T 7" (Tarzan/Bar La Muerte, 2011)

Avevamo colpevolmente lasciato indietro questo dischetto che associa la voce di Stefania Pedretti/?Alos alla musica di Xabier Iriondo, due personaggi…

05 Sep 2012 Reviews

Read more

X-Mary - Crudité (Wallace, 2014)

Tornano i nostri freak preferiti con il caratteristico twist di filastrocche un po' weird e un po' geniali. A dispetto…

11 Mar 2015 Reviews

Read more

Fungi From Yuggoth – S/T (Diazepam/Lightbulb, 2012)

È lungi dall'esaurirsi il fascino che gli scritti di H.P. Lovecraft esercitano sui musicisti di aera estrema: in questo caso…

14 Mar 2013 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top