Daughter – 10/07/13 Teatro Arena Conchiglia (Sestri Levante – GE)

Bella sorpresa il cartellone del Mojotic quest’estate, con una programmazione che punta a nomi di richiamo, come una cittadina turistica del calibro di Sestri Levante merita. I vari luoghi dove si svolgeranno le date infatti sono particolarmente suggestivi ed è giusto che gli sia fatto onore con musica di qualità: scelte che si orientano sull’indipendente, ma spaziano abbastanza per soddisfare gusti differenti. Per quanto ci riguarda la serata in questione è la più interessante della stagione e non intendiamo perdercela per niente al mondo. Gli inglesi Daughter sono un nome molto chiaccherato in patria, ma non senza una ragione: non sono infatti uno dei soliti nomi da hype fine a sé stesso, perché pur non proponendo nulla di nuovo, il gruppo guidato dalla bella voce e dalle belle canzoni di Elena Tonra rapprensenta una perfetta fusione tra la musica intimista da cameretta alla Broken Dog (recuperateli!), la voce cristallina di una Suzanne Vega, echi anni ottanta alla The XX e gocce di postrock a fare da contorno. Arrivati a Sestri Levante ci incamminiamo verso il centro per trovare il Teatro Arena Conchiglia proprio alla fine di via XXV Aprile: circondato dal mare su tre lati, proprio in mezzo alle due baie, lievemente soprelevato tra le file di case; i posti dell’anfiteatro hanno la visuale sulle colline appena illuminate dalle luci delle case e godono di una bell’aria fresca estiva: un posto da sogno, insomma, e il bello deve ancora iniziare! Attorno alle dieci, dopo un set di apertura davvero trascurabile, i Daughter salgono sul palco e sciorinano quasi tutti i brani della loro discografia, una dozzina di canzoni eccellenti tratte da praticamente tutte le loro uscite, convincendo in pieno il caloroso pubblico presente. I tre, aiutati da un polistrumentista,daughterlive2 dimostrano subito di essere musicisti di buon livello, suonando in modo eccellente, per un concerto davvero emozionante: qualche sbavatura nella seconda parte del set per la Tonra rende la serata più “umana”, ma nulla toglie alla classe della chitarrista/cantante, dotata di una voce davvero ammaliante e di una scrittura dei brani naturale, lucida e intelligente. Una dopo l’altra le canzoni scorrono via, tra atmosfere più o meno tranquille, ma sempre ad alto tasso di malinconia, testi intriganti e soluzioni semplici ma mai banali: aiutano in questo la interessante commistione di batterie sintetiche e analogiche suonate da Remi Aguilella, perfetto sostegno sia per i momenti più ambientali che per i crescendo in odore di postrock, e le sei corde di Igor Haefeli, dedito ad accompagnare e “riempire” il suono della chitarra della Tonra. L’atmosfera intima del luogo, l’attenzione ed il calore del bel pubblico non fanno che aiutare la serata che decolla fin dal primo brano: la band ringrazia più volte per l’accoglienza per la loro prima data in Italia e suona tutte le canzoni che può, finendo il concerto senza bis (cosa che personalmente ho apprezzato molto) e dedicandosi poi lungamente agli autografi. All’uscita abbiamo tempo per un bel gelato al mitico Baciocco, prima di tornare a casa felici, con nel cuore una serata che non dimenticheremo tanto facilmente.

Fotografie di Michele Lepera

Tagged under: , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

The Right Moves - The End Of The Empire (Ultramarine,…

Tra aprile e maggio ho passato per lavoro un intero mese  a Catania. Una città sonnolenta e meravigliosa che…

07 Jun 2009 Reviews

Read more

Woods - Songs Of Shame (Woodsist, 2009)

Piccoli grandi album ogni tanto spuntano fuori, specie in questo terribile 2009 di crisi. Quei dischi fatti con poco, piccoli…

21 Jul 2009 Reviews

Read more

Scosse Elettriche - Rock Cut (MC Non Piangere, 2022)

Registrato nel corso del 2020 da Davide Zolli e Riccardo Sinigaglia. Batteria e percussioni il primo, piano, tastiere, sintetizzatori e…

17 May 2022 Reviews

Read more

Sparkle In Grey & Tex La Homa – Whale Heart,…

Questo disco è uno split tra Sparkle In Grey e Tex La Homa, italiani i primi, inglesi i secondi, due…

07 Mar 2011 Reviews

Read more

Shiver - They Will Feed On Us (Diazepam, 2011)

La seconda uscita a nome Shiver per Mauro Sciaccaluga (Ur, Wailing Of The Winds, Deprivation) sulla sua Diazepam si nota…

15 May 2012 Reviews

Read more

Ripples Recordings

So che myspace per molti di voi è out e che su facebook è più facile cercare donne e uomini,…

13 May 2010 Articles

Read more

Matmos + M.uto - 15/03/13 Interzona (Verona)

La prima tranche della stagione 2013 di Interzona è ricca di bei nomi: si è iniziato con Jon Spencer, che…

22 Mar 2013 Live

Read more

Beasts of Bourbon - the low road (Red Eye/Polydor, 1991)

Le Bestie del Bourbon erano abituate a vedere canguri e koala che gli attraversavano la strada mentre vagavano in mezzo…

20 Jul 2006 Reviews

Read more

K11 - Waiting For The Darkness (Afe, 2010)

Già in precedenza mi era capitato di leggere o veder comparire qua e là il nome di un musicista e…

09 Jul 2010 Reviews

Read more

Sodapop Fizz - Anno 3 Puntata 11 (18/12/14)

Undicesima puntata della terza stagione di The Sodapop Fizz: Emiliano e Stefano con graditissimo ospite Mirko Spino con novità e…

22 Dec 2014 Podcasts

Read more

Crisco 3 - You Can Never Please Anybody (Aut, 2011)

Continua imperterrito il cammino della Aut che ha ormai assunto definitivamente la fisionomia di un'etichetta dedita a quel jazz "off"…

27 Jul 2011 Reviews

Read more

Deison & Mingle – Low Blood Pressure, Final Muzik CD…

Di tutte le annunciate uscite del Singles Club della Final Muzik, questo Low Blood Pressure è l’unica a non essere…

06 May 2014 Reviews

Read more

Laika Nello Spazio - Dalla Provincia (Overdub, 2019)

Rabbioso trio proveniente dall'hinterland milanese e attivo fin dal 2016. Salta subito all'orecchio la presenza di due bassi che inevitabilmente…

11 Oct 2019 Reviews

Read more

Anders Vestergaard & Finn Loxbo - Saint Erme (Gikt, 2019)

Continua la collaborazione tra il chitarrista svedese Finn Loxbo e il batterista danese Anders Vestergaard, che già con il precedente…

23 Aug 2019 Reviews

Read more

Io Monade Stanca - In The Thermi Table (Canalese Noise,…

La provincia di Cuneo riserva sempre qualche bella sorpresa alle mie orecchie. Gli Io Monade Stanca propongono un rock storto…

13 Apr 2009 Reviews

Read more

Moving Mountains - Pneuma (Deep Elm, 2008)

Ci sono quelli che detestano mettere riferimenti di altri gruppi nelle recensioni e quelli che per forza di cose li…

27 Oct 2008 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top