since 1997, our two cents on indie/punk/post/electronica and more...

Tag Archives: fhievel

Sorrentino/Telandro/Sigurtà – Immersus Emergo (Setola Di Maiale, 2012)

Ci troviamo di fronte ad un trio a suo modo anomalo, poichè vediamo Luca Sigurtà affiancato a due musicisti provenienti dall’ambito “colto”. Non si tratta certo di un esperienza così anomala per il biellese, infatti anche i suoi lavori con Rocchetti, Pocket Progressive e con Fhievel non è che fossero così distanti dalla musica elettronica erudita o da materiali da performance in un museo di arte contemporanea, ma in questo caso la combinazione ha prodotto un risultato molto particolare. …

Read more

Luca Sigurtà – Bliss (Fratto9 Under The Sky, 2012)

Luca Sigurtà pubblica per la Fratto9 di Gianmaria Aprile il disco solista Bliss, che va ad aggiungersi ad una folta discografia composta da una decina di anni di produzioni in solitaria o in collaborazione con altri (tra cui Claudio Rocchetti, Fhievel, Hue, Andy Ortmann) e uscite con i gruppi Harshcore e Luminance Ratio. I cinque brani del disco non fanno parte del lato rumoroso del suono di Sigurtà, che ultimamente mi era capitato di ascoltare in più occasioni. …

Read more

Meerkat – Kapnos (Afe/Grey Sparkle/Nighthawks/Ctr+Alt+Canc, 2009)

Idealmente parte integrante di una quadrilogia sugli elementi, Kapnos, che in lingua greca significa "fumo", è il terzo della serie e segue i cd Nefelodhis, di Sparkle In Grey e Maurizio Bianchi, ed Erimos, a nome MB, Hue e Fhievel. Meerkat è sostanzialmente un collettivo di musicisti formato da Adriano Zanni, Matteo Uggeri, Luca Sigurtà, Luca Bergero, Davide Valecchi, Andrea Ferraris, Fabio Selvafiorita, Paolo Ippoliti, Laura Lovreglio e Andrea Marutti (che oltre a rivestire il ruolo di musicista si occupa anche del mastering del disco). Maurizio Bianchi stavolta non è del giro, ma sue sono comunque le note di copertina, vero e proprio manifesto programmatico del contenuto del cd. …

Read more

Arg – AnimaLI (Creative Sources, 2008)

Arg è uno degli innumerevoli lavori del nuovo corso della Creative Sources e sono parecchi gli italiani che ne hanno rimpolpato le fila e che hanno seguito Luca Sigurtà, Claudio Rocchetti e Fhievel e gli ultimi due in ordine di apparizione sono Luca Mauri di cui recentemente abbiamo recensito il disco d’esordio e Graziano Lella/ARG. Immagino che il nome del romano per molti suoni completamente sconosciuto, in realtà trattasi di un membro del trio improvvisativo Taxonomy che oltre al suddetto comprende Roberto Fega ed Elio Martuscello.

Read more
Back to top