Nicola Di Croce – Istruttiva Serie (Kohlhaas, 2015)

“Un percorso non lineare che procede per tentativi” così la cartella stampa descrive Istruttiva Serie, una definizione azzeccata che lascia aperta la questione verso cosa proceda questo lavoro di Nicola Di Croce (AIPS Collective, Walkingsoundtracks). Potremmo vederlo con un’ipotesi di musica folk contemporanea che si muove fra tradizione e modernità facendo convivere field recordings e trame acustiche con ruoli non sempre fissi, ma forse è un’idea un po’ eccessiva, qui giochiamo in tutt’altro campo e sebbene qualche assonanza ci sia tale definizione suonerebbe un po’ ridicola. Vero è però che un certo spirito in comune c’è e parlerei quindi di folk analitico con l’accento spostato sul secondo termine: i suoni di una cultura che dura nel tempo (parlate dai forti influssi regionali, suoni di lavori) coesistono con  processi acustici moderni e melodie atemporali senza che il musicista operi una completa fusione che rischierebbe di dissolvere le caratteristiche proprie di ogni elemento. Il disco esce in vinile e il primo lato è interamente occupato da una lunga composizione che da una struttura inizialmente informe fa emergere melodie, conversazioni divertite, suoni metallici (si direbbero di un’officina) che generano inconsueti pattern ritmici, droni rumorosi che soffocano parole e melodie. Al dato storico del field recordings il musicista sovrappone il commento del suono processato e il ricordo malinconico portato dalle fragili melodie di chitarra, un discorso che si fa ancora più chiaro sul secondo lato dove i brani più brevi permettono una migliore focalizzazione. II è una piccola gemma per chitarra e rumori che potrebbe ricordare il Mattia Coletti più ispirato, III è una pulsazione meccanica che nella seconda parte si abbandona alla malinconia, IV e V tentano una strada per dare senso melodico al rumore contemporaneo. Rispolverando un abusato (e non sempre vero) adagio secondo cui viaggiare è meglio di arrivare, vien da pensare che Istruttiva Serie valga per quanto riesce a comunicarci di un momento che è al contempo passato e futuro e che grazie a un’indefinitezza di fondo non si fissa in una forma data ma continua a parlarci.

Tagged under: , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Padna – Alku Toinen (Aagoo/Rev. Lab, 2015)

Nat Hawks, inglese, insegna alle scuole medie a New York. Chissà, forse il lavoro gli dà poca soddisfazione, fatto sta…

08 Feb 2016 Reviews

Read more

Luminance Ratio - Honey Ant Dreaming (Alt.Vinyl, 2016)

Esce per Alt.Vinyl il terzo disco dei Luminance Ratio e va a fare compagnia al nutrito catalogo dell'etichetta inglese: d'altronde…

19 Sep 2016 Reviews

Read more

Earth + Mount Eerie + Ô Paon – 24/03/12 Auditorium…

Al quarto tentativo, dopo vari spostamenti di sede dovuti al terremoto di febbraio, finalmente la rassegna Sound Canvas riesce ad…

06 Apr 2012 Live

Read more

Berserk! – S/T (Rare Noise, 2013)

È un disco di non facile collocazione l'esordio dei Berserk! di Lorenzo Esposito Fornasari (Transgender, Owls e colalboratore in molti…

22 Jul 2013 Reviews

Read more

The Dutch Courage – An Antology Of Collected Wreckages (Under…

Echi di naufragi lontani. Registrato in un lasso di tempo che va dall’inverno del 1998 all’estate del 2003, An Antology…

10 Oct 2014 Reviews

Read more

Xp_Devices - Starrust & Ballast (DeVega, 2008)

E se come fermamente penso, Bobby Soul è il "Re Mida della Superba", nessuno meglio dei due giovani Xp_…

26 Jan 2008 Reviews

Read more

AA. VV. - Brigadisco 4 - Capropoli (Brigadisco, 2012)

Le compilation della Brigadisco si preoccupano, di anno in anno, di fornire una panoramica sui gruppi che transitano dalle parti…

13 Sep 2012 Reviews

Read more

Deison & Mingle – Everything Collapse(d) (Aagoo/Rev Laboratories, 2014)

Pochi mesi fa un interessante articolo di Antonio Ciarletta su Blow Up, intitolato New Millenarism, prendeva in esame alcuni album…

12 May 2014 Reviews

Read more

Matta-Clast - De Morbo (Autoprodotto, 2013)

Garbato ed eccentrico rock elettrico per questo prolifico trio perugino qui ormai giunto, tra lp e mini, alla quinta uscita.…

09 Jan 2014 Reviews

Read more

Sarram – A Bolu, In C (Talk About, 2017)

I rituali primitivo-futuristi degli Hermetic Brotherhood Of Lux-Or e di tutto il giro di Macomer, le sinfonie post-industriali orchestrate nel…

29 Mar 2017 Reviews

Read more

Convocation - Scars Across (Everlasting Spew, 2018)

Dalla perfida FInlandia i Convocation giungono fino a noi strisciando metaforicamente sui gomiti. Infatti l'incalzare dei finnici  è subdolo, mellifluo…

13 May 2018 Reviews

Read more

Stefan Fraunberger - Quellgeister #1 (Chmafu Nocords, 2014)

Questo disco parte dall'idea di Stefan Fraunberger di andare a suonare un vecchio organo in una vecchia chiesa al centro…

27 May 2014 Reviews

Read more

Io Monade Stanca - In The Thermi Table (Canalese Noise,…

La provincia di Cuneo riserva sempre qualche bella sorpresa alle mie orecchie. Gli Io Monade Stanca propongono un rock storto…

13 Apr 2009 Reviews

Read more

Belp - Hippopotamus (SVS/Schamoni Music, 2018)

Il tedesco Sebastian Schnitzenbaumer è attivo dal 2013 con il monicker Belp e produce musica elettronica principalmente per la sua…

19 Jun 2018 Reviews

Read more

Filtro – Riflesso (Upside Down, 2017)

Filtro nasce dall’incontro fra Angelo Bignamini (Lucifer Big Band, The Great Saunites) e Luca De Biasi (Satantango, Vhd Vhd) e…

10 Jul 2017 Reviews

Read more

Nedry - In A Dim Light (Monotreme, 2012)

Si dice che nel Regno Unito si stia evolvendo una nuova scena musicale tutta dedita a sonorità che, fino a…

12 Apr 2012 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top