Murcof & Philippe Petit – First Chapter (Aagoo/Rev Laboratories, 2013)

Un disco dal titolo First Chapter non può essere che l’inizio di un qualcosa e questa collaborazione tra Murcof e Philippe Petit, anticipata da varie collaborazioni dal vivo, ha tutta l’idea di essere una cosa seria. Entrambi scafati musicisti elettronici, i due qui producono una musica che compenetra bene quelle che sono le loro caratteristiche da solisti, anche con l’aiuto di qualche ospite. Nel primo lungo brano una melodia struggente si fa via via spazio tra i suoni a contorno e crea un ottimo crescendo accompagnato da drones, che culmina con l’inserimento della voce rielaborata di un mezzosoprano, per poi seguire strade tortuose tra il barocco e l’inquietante, fino alla scura coda del finale. Coda che si allaccia al secondo brano, dove è in evidenza una viola, circondata da uno sfarfallio di suoni ad alte fequenze e da un incedere lento di un drone percussivo, a comporre una folle marcia rallentata e straniante, su cui si inserisce una raggelante voce rielaborata che dona al tutto una impagabile atmosfera da isola del Dottor Moreau. Dopo un breve momento di sospensione in cui crederete di vedere spuntare gli zombi da dietro la porta, attacca una dark ambient eterea, su cui l’uso magistrale di un giradischi dona una parvenza ritmica, lasciando spazio allo psalterion per melodie dissonanti, in attesa del liberatorio crescendo finale. Tre brani per quaranta minuti circa per un disco monumentale con richiami neoclassici (credo in quota Murcof), strumenti analogici (piano, cembalo e tutto l’armamentario di Petit) e rielaborazioni digitali in odore di colonna sonora che non lasciano spazio a dubbi: tre anni di concerti assieme hanno dato il loro risultato.

Tagged under: ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Luminance Ratio - Like Little Garrisons Besieged (Boring Machines/Fratto9 Under…

Luminance Ratio, ovvero il rapporto tra la luminosità delle luci d'ambiente e quella dello schermo del computer: prendendola in senso…

23 Feb 2010 Reviews

Read more

Lili Refrain - 23/09/10 Locanda di Campagna (Lonato – BS)

Ancora una serata in Locanda (e stasera neppure piove!), ma vista la qualità e l'originalità delle proposte non posso davvero…

28 Jul 2010 Live

Read more

Mai Mai Mai – 16/03/2014 Thimonnier (Verona)

Per ospitare la tappa veronese del piccolo tour l’associazione Morse si appoggia al Circolo Thimonnier, un ex tipografia riadattata a…

31 Mar 2014 Live

Read more

Pre - Epic Fits (Skin Graft, 2007)

Quello che mi chiedo ora è se ci sia una qualche connessione tra ritardo mentale, animali dall'espressione poco sveglia,…

29 Jan 2008 Reviews

Read more

Almeno Sei Metri Da Terra - S/T (Lanterna Pirata, Taxi…

Furioso screamo senza fiato nella migliore tradizione italica (Storm(o), La Quiete) per questa band genovese di esordienti. Nove pezzi da…

06 Apr 2020 Reviews

Read more

MSMiroslaw – Rebirth Invocations, Ritual Chants For The Vulture Goddess…

Sardegna pagana. Sembra essere questo il filo conduttore delle tante uscite provenienti da una regione che, dal punto di vista…

09 Jul 2013 Reviews

Read more

Mechanical God Creation - Cell XIII (Aural Music, 2010)

Brutale death moderno per questo quintetto meneghino di scuola ed ispirazione americana (florida). Anche nel caso dei Mechanical God Creation,…

08 Jul 2010 Reviews

Read more

Ur/Iron Molar – Split CD (Fucking Clinica/Alampo/Locust Swarm, 2009)

Si incrociano, in questo CD, due delle più prolifiche realtà del sottobosco industrial/ambient nostrano, accomunate tra l'altro da radici che…

25 Jan 2010 Reviews

Read more

Burzum - Fallen (Byelobog, 2011)

 Quanto ci sarebbe da dire su ogni nuovo lavoro di Burzum. Nel 2011, dopo sedici anni di prigione ed un…

19 Feb 2011 Reviews

Read more

Barr - Summary (5 Rue Christine, 2007)

Batteria, e solo ogni tanto il basso e la tastiera accompagnano Brendan Fowler nel suo parlare da solo: Barr infatti…

29 Jan 2007 Reviews

Read more

Carpathian Forest - Fuck You All !!!! (Season Of Mist,…

Abbandonati gli arzigogoli tastierati degli ultimi lavori, i Carpatian Forest tornano diretti e brutali come nei demo primi anni novanta. La costruzione…

06 Dec 2006 Reviews

Read more

Montezuma – Di Nuovo Lontano (Dischi Dell'Apocalisse/Dicks And Decks/OnlyFuckingNoise/Mukkake, 2011)

Sarà sempre la solita questione anagrafica, ma immagino per un momento di tornare indietro un paio di lustri orsono  inneggiando…

17 Jan 2012 Reviews

Read more

Il Wedding Kollektiv - Brodo (Neontoaster, 2021)

Bizzarro progetto nato sull'asse Berlino-Roma a metà strada tra il collettivo estemporaneo e certo art pop elettronico (Subsonica, Matia Bazar…

12 Sep 2021 Reviews

Read more

Cristopher Walken - I Have A Drink (Taxi Driver, 2012)

Granitico heavy rock tutto genovese per l'etichetta di Maso Perasso che ancora una volta si conferma come uomo che non…

24 Oct 2012 Reviews

Read more

Spread - Anche I Cinghiali Hanno La Testa (Il Verso…

Intitolare ai cinghiali il proprio CD mi appare come il segnale di un atteggiamento genuino, un approccio spontaneo e senza…

14 Oct 2009 Reviews

Read more

Joe Petrosino - Rockammorra (Essonamò Rec, 2009)

Se negli ultimi anni abbiamo un po' patito l'assenza di un nuovo rappresentante della musica partenopea più contaminata, credo…

17 Dec 2009 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top