Murcof & Philippe Petit – First Chapter (Aagoo/Rev Laboratories, 2013)

Un disco dal titolo First Chapter non può essere che l’inizio di un qualcosa e questa collaborazione tra Murcof e Philippe Petit, anticipata da varie collaborazioni dal vivo, ha tutta l’idea di essere una cosa seria. Entrambi scafati musicisti elettronici, i due qui producono una musica che compenetra bene quelle che sono le loro caratteristiche da solisti, anche con l’aiuto di qualche ospite. Nel primo lungo brano una melodia struggente si fa via via spazio tra i suoni a contorno e crea un ottimo crescendo accompagnato da drones, che culmina con l’inserimento della voce rielaborata di un mezzosoprano, per poi seguire strade tortuose tra il barocco e l’inquietante, fino alla scura coda del finale. Coda che si allaccia al secondo brano, dove è in evidenza una viola, circondata da uno sfarfallio di suoni ad alte fequenze e da un incedere lento di un drone percussivo, a comporre una folle marcia rallentata e straniante, su cui si inserisce una raggelante voce rielaborata che dona al tutto una impagabile atmosfera da isola del Dottor Moreau. Dopo un breve momento di sospensione in cui crederete di vedere spuntare gli zombi da dietro la porta, attacca una dark ambient eterea, su cui l’uso magistrale di un giradischi dona una parvenza ritmica, lasciando spazio allo psalterion per melodie dissonanti, in attesa del liberatorio crescendo finale. Tre brani per quaranta minuti circa per un disco monumentale con richiami neoclassici (credo in quota Murcof), strumenti analogici (piano, cembalo e tutto l’armamentario di Petit) e rielaborazioni digitali in odore di colonna sonora che non lasciano spazio a dubbi: tre anni di concerti assieme hanno dato il loro risultato.

Tagged under: ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

The Asstemians – S/T (Neonparalleli/HYSM?, 2014)

Il nome prometteva male, le facce in copertina pure peggio. L’ascolto… Dio ce ne scampi! Mirko Spino, braccio e mente…

24 Jun 2014 Reviews

Read more

Angelo Bignamini – Decay (Luce Sia, 2017)

The Great Saunites, Lucifer Big Band, Billy Torello, Filtro… Ad elencare tutti in progetti in cui è coinvolto Angelo Bignamini…

18 Sep 2017 Reviews

Read more

Peter Laughner & Lester Bangs - the famous Lester Bangs…

[Warning: questa recensione è apparsa su This Heart webmagazine, ma siccome non lo legge nessuno, la ripropongo. Perchè sì e…

03 Sep 2006 Reviews

Read more

Common Deflection Problems - We All Play Synth (Lemming/Brigadisco et…

Il blues postmoderno dai suoni fratturati trova un altro buon interprete nei Common Deflection Problems che, se pure ci tengono…

26 Sep 2012 Reviews

Read more

Rainbow Lorikeet - Mind's Far Continents (Debacle, 2013)

Continua l'esperienza sull'americana Debacle per il biellese Nicolò Tescari, a circa un anno dall'esordio Fracture infatti arriva questo Mind's Far…

21 Mar 2014 Reviews

Read more

Slobber Pup – Black Aces (Rare Noise, 2013)

È ancora tempo di supergruppi? Se quella di associare grossi nomi è pratica mai invalsa (e anzi vitale) in ambito…

10 Jan 2014 Reviews

Read more

Andrea Giotto: With Love, Squadra Omega, Be Maledetto e molto…

Andrea Giotto non è un parente alla lontana del celebre pittore toscano e non è neppure famigliare del magnate dei…

09 Mar 2011 Interviews

Read more

Bilk - This Bilk Is Radioactive (Moonlee, 2006)

Un gruppo croato il cui disco è uscito nel 2006 su sodapop? Sono in effetti due anni che mi zampetto…

20 Feb 2008 Reviews

Read more

Nicola Di Croce - Fieldnotes (Oak, 2014)

“Geografia” è il termine intorno a cui ruota il progetto Walkingsoundtracks di Nicola Di Croce,  che di recente abbiamo visto…

30 Apr 2014 Reviews

Read more

Broken Spindles - Fulfilled/Complete (Saddle Creek Europe, 2004)

Non è che uno prende, fa un disco solista e da cover band dei Cure si scopre essere un Tim…

12 Sep 2006 Reviews

Read more

Improvvirusoundexperience - Supercoclea For New Apes (Setola Di Maiale, 2008)

Grazie ad internet avevo già sentito qualcosa di questo mammut di tredici elementi a fiati, batterie, chitarra, basso elettrico e…

28 Apr 2008 Reviews

Read more

Melampus - Hexagon Garden (Riff/Sangue Disken/Old Bicycle, 2015)

Il terzo disco dei Melampus pecca nell'artwork: pulito, essenziale, ben fatto, chiaro. Tutto perfettamente in regola, se non fosse che…

30 Apr 2015 Reviews

Read more

DoF - Rid The Tree Of Its Rain (Abandon Building,…

Neve o no, mi sento alle porte della primavera, sta cambiando la luce e più passano gli anni più sono…

12 Mar 2010 Reviews

Read more

Claudio Rocchetti - The Carpenter (Wallace/Boring Machines, 2009)

Altre "Piccole donne crescono" e Claudio Rocchetti fra Teenage Wildlife e The Carpenter, in una vita in fuga dal tempo…

02 Jan 2010 Reviews

Read more

Sergio Messina & the Four Twenties – Sensual Musicology (Hell…

Conobbi Sergio Messina grazie a due dischi, La vendetta del Mulino Bianco e Inaudito, acquistati ad un live dei 99 Posse al Villaggio Globale…

28 Mar 2022 Reviews

Read more

Sister Iodine – Venom (Nashazphone, 2018)

Ho verificato tramite foto e video live reperibili in rete (se vi interessa qui trovate il più recente): i Sister…

05 Apr 2018 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top