Murcof & Philippe Petit – First Chapter (Aagoo/Rev Laboratories, 2013)

Un disco dal titolo First Chapter non può essere che l’inizio di un qualcosa e questa collaborazione tra Murcof e Philippe Petit, anticipata da varie collaborazioni dal vivo, ha tutta l’idea di essere una cosa seria. Entrambi scafati musicisti elettronici, i due qui producono una musica che compenetra bene quelle che sono le loro caratteristiche da solisti, anche con l’aiuto di qualche ospite. Nel primo lungo brano una melodia struggente si fa via via spazio tra i suoni a contorno e crea un ottimo crescendo accompagnato da drones, che culmina con l’inserimento della voce rielaborata di un mezzosoprano, per poi seguire strade tortuose tra il barocco e l’inquietante, fino alla scura coda del finale. Coda che si allaccia al secondo brano, dove è in evidenza una viola, circondata da uno sfarfallio di suoni ad alte fequenze e da un incedere lento di un drone percussivo, a comporre una folle marcia rallentata e straniante, su cui si inserisce una raggelante voce rielaborata che dona al tutto una impagabile atmosfera da isola del Dottor Moreau. Dopo un breve momento di sospensione in cui crederete di vedere spuntare gli zombi da dietro la porta, attacca una dark ambient eterea, su cui l’uso magistrale di un giradischi dona una parvenza ritmica, lasciando spazio allo psalterion per melodie dissonanti, in attesa del liberatorio crescendo finale. Tre brani per quaranta minuti circa per un disco monumentale con richiami neoclassici (credo in quota Murcof), strumenti analogici (piano, cembalo e tutto l’armamentario di Petit) e rielaborazioni digitali in odore di colonna sonora che non lasciano spazio a dubbi: tre anni di concerti assieme hanno dato il loro risultato.

Tagged under: ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Yuk! Interventi a cadenza casuale e necessaria numero 2 -…

Bene. Dopo la sbrodolata sul footwork, posso a passare a qualcosa di completamente differente. Dj Final Trip (un nome -…

29 Sep 2012 Articles

Read more

Cannibal Movie - Mondo Music (Yerevan Tapes, 2012)

Dopo l'acclamato Avorio in cui venivano tirati in ballo, in modo molto azzeccato, addirittura gli Oneida di Rated O (anche…

15 Jan 2013 Reviews

Read more

UT - δ γ ε β (Taxi Driver/Marsiglia, 2017)

Esplosioni di furore bianco per una delle migliori, forse addirittura il top, tra le uscite delle genovesi Taxi Driver e…

19 May 2017 Reviews

Read more

Stefano De Ponti & Eleonora Pellegrini – Physis (Manyfeetunder/Grotta, 2017)

Parte da lontano questo progetto di Stefano De Ponti ed Eleonora Pellegrini e chissà che questo disco non sia solo…

29 Dec 2017 Reviews

Read more

Flap - Trees Are Talking While Birds Are Singing (Matteite/In…

Ricordo di aver visto i Flap esibirsi al Musica Nelle Valli, edizione 2009, e non mi erano per nulla spiaciuti,…

18 Oct 2009 Reviews

Read more

VV. AA. - Éxotic Ésoterique Vol. 2…

Mi allineo totalmente ai Bloody Riot (e ai Colonna Infame Skinhead, Pinta Facile, Tear Me Down): odio i freakkettoni e…

26 Apr 2017 Reviews

Read more

The Shipwreck Bag Show – S/T (Wallace, 2012)

Continua la navigazione la sgangherata nave (vichinga, si direbbe dalla copertina) capitanata da Xabier Iriondo alla chitarra e da Roberto…

13 Dec 2012 Reviews

Read more

Sincope records: mamma mia quanto rumore!

Nei primi due anni di vita Sincope ha prodotto un buon numero di uscite, dedicandosi in primis alla musica che…

12 May 2012 Articles

Read more

Larix – S/T (Pseudomagica, 2017)

Fonti ben informate, basandosi su uscite discografiche e cartelloni di concerti, mi dicono essere tornato in auge il jazz-core: rabbrividiamo.…

15 Dec 2017 Reviews

Read more

Mope - S/T (Taxi Driver, 2014)

Morbidamente strumentale si presenta questa nuova uscita della genovese Taxi Driver che vanta all'interno tanto membri di Eremite quanto di…

17 Apr 2014 Reviews

Read more

Fight Club – Feedback (Sidi/Tornado Ride/Fucking Clinica/Tropo, 2010)

Infrangiamo la prima regola e parliamo del Fight Club: un terzetto bergamasco dedito a un hardcore sparato senza "se" e…

10 May 2010 Reviews

Read more

Chris Brokaw - Gambler’s Ecstasy (Damnably, 2012)

Come accennato qualche recensione fa a proposito di Geoff Farina e altre vecchie glorie, la Damnably, in Europa, sta diventando…

11 Dec 2012 Reviews

Read more

The Haarp Machine - Disclosure (Sumerian, 2012)

Una doverosa premessa: non sono assolutamente un esperto di technical death metal, o di progressive metal, quindi non ho masticato…

20 Dec 2012 Reviews

Read more

Francesco Giannico - Luminance (Somehow, 2013)

Il titolo di Luminance è accompagnato dalla frase di Leonard Cohen "There is a crack, a crack in everything. That's…

11 Jul 2013 Reviews

Read more

Deison - Magnetic Debris vol.1 & 2 (Dissipatio, 2022)

Il passato che ritorno non è, in genere, una buona cosa: fantasmi, storie che credevamo dimenticate o, quando va bene,…

24 Mar 2022 Reviews

Read more

Lucifer Big Band – Ugo (Autoprodotto, 2013)

Nonostante l'opera d'esordio, col titolo Atto I, desse ad intendere una volontà di proseguire, mi ero fatto l'idea della Lucifer…

30 Jul 2013 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top