Humcrush – Enter Humcrush (Shhpuma, 2017)

A sei anni di distanza da HA!, collaborazione con la singer e improvvisatrice Sidsel Endresen, il duo Humcrush pubbica il suo gradito ritorno su Shhpuma, sottoetichetta della sempre interessante Clean Feed. Ståle Storløkken, tastiere, e Thomas Strønen, batteria, entrambi con le mani contemporaneamente impegnate su diversi ammennicoli elettronici, nomi molto attivi nella scena avant norvegese militando in formazioni come Supersilent, Elephant9, Food, Medow e Motorpsycho tra le altre, hanno avuto tutto il tempo per riflettere e costruire un nuovo approccio espressivo. Se in precedenza l’equilibrio sonoro era decisamente spostato su un linguaggio morbido e fluentemente elettronico, dalle divagazioni cosmiche, già dalla collaborazione con la Endresen le pratiche si erano fatte più asciutte e concrete nella ricercata complementarietà delle combinazioni astratte con la vocalità della cantante norvegese. In Enter Humcrush tutto vira ancora in una direzione più frontale, riuscendo a ottenere con un set strumentale ridotto all’osso un equilibrio sorprendentemente efficace tra componenti space trattenute, piegate allo sviluppo di esternazioni viscerali, e una spigolosità muscolare di fondo che rende la pronuncia dell’insieme urgente. Merito anche di una componente funk che sapientemente sa dare la giusta grana dove serve e a un linguaggio costantemente improvvisativo che mantiene alto il livello di tensione anche nelle parti più rarefatte. Il cambio di prospettiva la si intuisce fin dal velocissimo 4 che scandisce il tempo dell’assalto jazzcore The Beginning. Proseguendo con naturalezza tra le bordate funk della title track, l’impatto roccioso delle angolature frantumate di The Humming, alternando sapientemente con episodi più astratti e sospesi, costruiti ora su crude puntellature di ritmica ed elettronica (The Puncture), ora attorno a climax siderali (Salvare). Mentre Flee è un drone lancinante dalla ritmicità jungle che viaggia dritto verso il suo stesso acuto, Trench sfodera tutta la sua componente funk rock, improvvisando a larghe falcate su un tappeto krauto lisergico. Spliter è un confronto faccia a faccia nervoso e serrato e Sinking mastica psichedelia sci-fi che gioca sui pieni e sui vuoti di un’elettronica dispari. Si riprende un po’ di fiato sul finale con Exit Humcrush, progressione drammatica da titoli di coda e filmica aggravata da un sapore scuro e microsbalzi sottopelle a macchiare la linearità melodica. Ottima capacità di sintesi per un’uscita “liberamente” ben congeniata e ispirata, con una personalità che fa del proprio metodo creativo la cifra di una forte intensità espressiva, senza cali e dall’impatto decisamente punk. Qualcosa di cui personalmente mi sono accorto di sentire il bisogno dopo averla ascoltata.

Tagged under: , , , , , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Adam Wolf - Songs I/II (Autoprodotto, 2018)

Adam Wolf ha due band di musica energica e chitarrosa (Wolfhand e Sleeping In), non particolarmente originali: le foto dei…

01 Mar 2018 Reviews

Read more

23RedAnts & Pablo Orza - Nothing Here Is What It…

Il sodalizio fra i 23RedAnts (Macarena Montesinos al violoncello e Niet F-n all’elettronica) e il chitarrista Pablo Orza ha funzionato…

14 Apr 2017 Reviews

Read more

Appliance - Re-Conditioned (RROOPP, 2010)

Etichetta interessante la RROOPP, si concentra su pochissime uscite, una all'anno e poi stampa un triplo cd di una formazione…

03 Nov 2010 Reviews

Read more

Nils Rostad – Ujamat/Harmony Hammond (Solar Ipse, 2013)

Più che una ristampa quella che ci propone la Solar Ipse è l’edizione CD dei due più recenti album di…

28 Feb 2014 Reviews

Read more

Luminance Ratio - Honey Ant Dreaming (Alt.Vinyl, 2016)

Esce per Alt.Vinyl il terzo disco dei Luminance Ratio e va a fare compagnia al nutrito catalogo dell'etichetta inglese: d'altronde…

19 Sep 2016 Reviews

Read more

AA.VV. - Brucia Imperia Brucia (Good Vibes, 2007)

Certamente per una buona causa. Chi vive all'estrema periferia dell'impero, emblematicamente gli abitanti di Imperia, non vuole esser dimenticato…

15 Jun 2008 Reviews

Read more

Nodolby - Deranged/Unlaced (Sincope, 2012)

Uscita interessante per Nodolby, moniker usato da Michele Scariot dell'etichetta Dokuro, già in passato presente su Sincope con uno split…

04 Mar 2013 Reviews

Read more

Jenny Wilson - Love And Youth (Rabid, 2005)

Vestito color carta da parati sbiadito, scialle della nonna, voce splendidamente stridula e due occhi dolcissimi che ti fulminano.…

16 Jul 2006 Reviews

Read more

Ufomammut & Lento - Supernaturals Record One (Supernaturalcat, 2007)

Ritornano carichi pesanti e carichi liquidi: una metafora da broker navale che ben sintetizza questo felicissimo connubio. E ancora una…

26 May 2007 Reviews

Read more

Green Beret - Part 1 & Part 2 (Sabbatical, 2008)

I tre berretti verdi sono stati assoldati per l'undicesima uscita Sabbatical probabilmente perché hanno le carte in regola per fare…

09 Nov 2009 Reviews

Read more

Vortice Di Nulla – The Roundabouts Mania (Trazeroeuno, 2010)

A dispetto delle malinconiche immagini del packaging del cd, si presentano invece rocciosissimi all’ascolto questi Vortice Di Nulla. Si muovono…

15 Jan 2011 Reviews

Read more

Blistrap - Remotion (Setola Di Maiale, 2009)

Nuove uscite su Setola Di Maiale ed alcune vedono coinvolto il patron stesso dell’etichetta che come immagino sappiate è il…

20 Sep 2009 Reviews

Read more

Tim Berne & Los Totopos - 21/01/11 Teatro Torresino (Padova)

Tim Berne. Un uomo che ha lavorato con tutti i nomi "che contano" in un certo modo di fare jazz,…

03 Feb 2011 Live

Read more

Shiver - Born To Lose (Diazepam, 2011)

Dietro a Shiver c'è Mauro Sciaccaluga, che oltre a suonare in Ur, Stalker e Downright, da un paio di anni…

05 Dec 2011 Reviews

Read more

Roberto Fega - Echoes From The Planet (Setola di Maiale,…

Il difficile e nobile percorso creativo di Roberto Fega sboccia questa volta in un concept incentrato sul drammatico (e spesso…

03 Jan 2020 Reviews

Read more

Limbo - Unholy Rituals (Radical Matters, 2010)

Gianluca Becuzzi rispolvera il nome Limbo in un periodo per lui molto denso in termini di uscite discografiche, ma del…

12 Apr 2011 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top