since 1997, our two cents on indie/punk/post/electronica and more...

Endless Inertia – Oktiabr’/Novembre (Grabthestars, 2006)

Pensare che i Finley suonano ad Mtv e sono prodotti da Cecchetto, mentre i Nofx nel tour di Ribbed (e non dico nel periodo Mystic) al Forte Guercio di mercoledì sera non facevano più di cento persone, fa capire che i tempi cambiano. Grazie a Darby Crash, nonostante l'età sia la stessa dei “Green Day/Blink 182 de noantri", gli Endless Inertia sono su ben altri lidi. Il riferimento più prossimo che molti mi avevano passato erano i La Quiete ed effettivamente le coordinate sono quelle, magari se non loro direttamente, forse sono le stesse dei loro connazionali, perchè parlandoci chiaro questo è il suono scr-Emo che negli anni '90 rese celebre l'Ebullition. Un background che parte da Still Life per arrivare agli Orchid (gli ultimi) che va dai Portrait Of Past ai Julia magari l'avranno anche e se non di questi gruppi di qualcuno dei loro epigoni. Grafica graziosa e verde speranza per un disco in cui di speranza dal punto di vista musicale ce n'è poca, rimpianti e drammi post adolescenziali senza fare troppi complimenti. Ma l'hard-core non è sempre stato un triangolo delle Bermuda che calamitava tutti i maniaco-depressivi e/o i truzzi nelle vicinanze?. Registrazione che lucida dove deve, arpeggi quando servono (le parti melodiche sono fra i punti di forza), urla che: "ok… no future, ma anche il passato non è che sia stato una figata" e impennate di velocità e nevrosi epilettica che forse è un po' una delle caratteristiche peculiari di molto hard core di questi giorni. Ben suonato e ben congeniato, a quanto pare ormai il livello tecnico va alzandosi continuamente, forse come ogni debutto si può criticare il fato che gli Endless Inertia si arrocchino un po' troppo sui loro modelli di riferimento, ma tempo al tempo "il ragazzo si farà" (lo diceva De Gregori… ma anche Burroughs). I With Love per staccarsi definitivamente dalla placenta materna ci hanno impiegato almeno due "dischi lunghi" (per qualcuno i loro dischi migliori, per me no)… loro? Magari al prossimo? Magari mai? Gambe e fiato ci sono, ora serve prendere il ritmo.

Tagged under: , , , , , , , , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Back to top