since 1997, our two cents on indie/punk/post/electronica and more...

Tag Archives: with love

Disconnection: la continuazione dello spirito

È capitato a tanti, doveva succedere anche lei: la storicizzazione della scena HC italiana degli anni ’90 ha avuto inizio. Se di recente altre uscite avevano affrontato il tema, Disconnection, pubblicato dalla Tsunami Edizioni, ha il non trascurabile pregio di essere opera di due personaggi che quel periodo l’hanno vissuto da dentro come protagonisti, Giangiacomo…

Read more

A Flower Kollapsed – S/T (Shove/MacinaDischi, 2012)

Ero curiosissimo di ascoltare questo nuovo A Flower Kollapsed, essendo rimasto molto favorevolmente colpito dal materiale vecchio (in particolare da Orsago) e mi domandavo se avrebbero mantenuto quei livelli. Mi risulta ancora difficile quantificare la portata di questo lavoro, ma posso dire fin da subito che non sono rimasto per nulla deluso, dato che si tratta di un vera e propria bomba intelligente. …

Read more

Andrea Giotto: With Love, Squadra Omega, Be Maledetto e molto altro

Andrea Giotto non è un parente alla lontana del celebre pittore toscano e non è neppure famigliare del magnate dei pennarelli che usavate da bimbi… chi è quindi costui? L’unica parentela a voi conosciuta di questo musicista di Vittorio Veneto è il cugino Marco Giotto, conosciuto come Be Invisile Now! Ed insieme al quale dà vita al progetto giotto_pennarelliBe Maledetto Now!. Per quanto anche quest’ultimo duo sia di tutto valore, non ci siamo scomodati per fargli un’intervista singola solo per questo, anzi, molti forse non associano il personaggio alle diverse band, ma basti sapere che si tratta di un chitarrista storico dei With Love, di uno dei membri della Squadra Omega, dell’autore di vari progetti e di diversi dischi con il moniker di Nihil Is Me e di una serie di altre uscite. Gli ex With Love non sono stati fermi a guardare calcolando che Nico Vascellari si è fatto strada come artista contemporaneo, Giovanni Donadini oltre ad occuparsi di diversi progetti noise si è fatto conoscere per le serigrafie e Nicolò Fortuni si è messo a cantare negli Smart Cops, ma resta che Andrea Giotto, nonostante un profilo apparentemente più sommesso, in un certo senso è stato l’uomo del cambiamento prima e lo è rimasto dopo. Da sempre influenzato dalla musica anni ’60 e ’70, Giotto, in altri tempi era uno dei pochi ex hardcore kid a cui se parlavi di Perigeo e Pangea non veniva in mente i libri di geografia astronomica e di geologia delle superiori. Tenutario di un negozio di strumenti vintage, freak imperituro, insospettato ex calciatore e irrispettoso intervistato… ecco a voi un figlio del “Veneto che produce”.

Read more

The Death Of Anna Karina – Lacrima/Pantera (Unhip, 2011)

Ricordo che quando mi dissero che The Death Of Anna Karina avevano svoltato in favore del cantato in italiano, subito ho avvertito una strana sensazione chiamata "Sindrome di Capovilla", uno strano effetto Emidio Clementi, senza ancora aver ascoltato una nota. E con tutto il rispetto per i nomi fatti sopra, una band con una discreta personalità, magari sarebbe potuta finire in un calderone poco distinguibile in mezzo ad altri nomi ben più spendibili. Con i DOAK i pareri spesso, da quello che ho potuto cogliere, sono stati sempre abbastanza netti, senza troppe sfumature (una su tutte: meno personali dei connazionali With Love). Questo disco sicuramente spaccherà ancora di più i fronti e le convinzioni di ognuno. …

Read more
Back to top