Wolfnuke – Nightwar (Crucial Blaze, 2010)

Il metal-core che piace a noi. Eh, sarà che siamo vecchi, ma le porcherie alla Hatebreed e compagnia, chuggachugga da quattro soldi e batteria senza freni né un minimo di cervello non ci hanno mai appassionato. Invece i  Wolfnuke, quartetto di Hagerstown (MD) che schiera al basso e alla voce  il boss della Crucial Blast (il disco esce per una succursale), vanno ad abbeverarsi alle fonti del metal che fu (Celtic Frost e Darkthrone) e dell’hardcore più pesante ( Cro-Mags ed Amebix) e se ne escono con questo esordio di tutto rispetto, edito come CD-R in confezione DVD, oppure scaricabile gratuitamente dal loro Myspace. Ovviamente non sono i primi a battere queste strade, ma sono certamente fra i migliori e nella fusione dei due stili si spingono là dove solo i primi Integrity si avventurarono. Quest’ultimi rappresentano certamente il riferimento più prossimo ed è strano (ma forse non casuale) che fra le decine di gruppi citati come influenza siano proprio loro a mancare. Ma quando la scelta della copertina cade su Il Trionfo Della Morte di Pieter Bruegel il Vecchio che cita apertamente lo stile Hieronimus Bosch, che ricorderete illustrare il seminale Those Who Fear Tomorrow, è difficile non nutrire qualche sospetto. Non vorrei però che si pensasse a un banale plagio: i Wolfnuke aggiornano il discorso che già conosciamo, bilanciando le influenze attraverso un’attenta sottrazione e addizione degli elementi. Mantengono l’accostamento sapiente di rallentamenti e accelerazioni e le melodie schiacciate da tonnellate di thrash ma eliminando gli assoli, inserendo chitarre puramente black (Filthwrath) e un cantato d’estrazione più classicamente metal, che non disdegna passaggi epicheggianti, quasi teutonici (Deathfire). Il risultato è un disco scurissimo, che marcia in perfetto equilibrio sul crinale che divide il metal dall’hardcore, verso il Ragnarök. Alla fine è credibile che gli Integrity non abbiano rappresentato un’influenza: semplicemente, partendo dalle stesse basi si arriva, anche a distanza di anni, a risultati simili. Ma poi, importa veramente? Alla fine ciò che davvero conta è che sorga finalmente l’alba di una nuova apocalisse.

 

Tagged under: , , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Sigillum S + Hate & Merda + P.U.M.A - 16/04/2016…

In un periodo assai scarso di serate mondane è logico che il muoversi avvenga per eventi significativi. E a cosa…

22 Apr 2016 Live

Read more

Tsigoti – The Imagination Liberation Front Thinks Again (Autoprodotto, 2012)

The Imagination Liberation Front Thinks Again è un disco dalla storia complessa. Uscito solo in digitale e attualmente reperibile su…

05 Dec 2012 Reviews

Read more

Koji Asano – August Is Fall (Solstice, 2013)

Autoprodursi i dischi nel 2013 è ormai quasi consuetudine per molti, ma nel 1995, quando Koji Asano pubblica il suo…

10 Jul 2013 Reviews

Read more

Tetuan - Qayin (Brigadisco/Onlyfuckingnoise, 2013)

Ritornano i Tetuan dopo la tiepida accoglienza riservata su questa webzine con l'esordio Tela. La band marchigiana, partita da un…

20 Mar 2013 Reviews

Read more

Spite Extreme Wing - Vltra (Avantgarde/Masterpiece, 2008)

Ritorna per quello che sembra un epitaffio l"'ultima ala dello sdegno". Un album nero, innovativo, con un suono privo di…

07 Jul 2009 Reviews

Read more

Metzengerstein - Albero Specchio (Sonic Meditations, 2013)

Avere la prima uscita della carriera per l'etichetta di Justin Wright (alias Expo '70) è certamente un buon biglietto da…

23 Apr 2013 Reviews

Read more

Diminished Men - Capnomancy (Abduction, 2012)

Questi Diminished Men sono una delle creature meno note del giro Sun City Girls, Master Musicians Of Bukkake e compagnia,…

17 Jan 2013 Reviews

Read more

Ka Mate Ka Ora - Thick As The Summer Stars…

"We are a slowcore – shoegaze band!" Ci pensa già il gruppo di Pistoia a scrivere il succo della storia…

01 Oct 2009 Reviews

Read more

Disfunzione - Storie, Inverni, Secoli EP (Jestrai, 2007)

Quello che trovo assolutamente apprezzabile nei Disfunzione sono le sonorità. Un' immersione totale nei più bui anni ottanta: quelli…

05 Apr 2008 Reviews

Read more

Sodapop Fizz – Anno 3 Puntata 4 (30/10/14)

Quarta puntata della terza stagione di The Sodapop Fizz: Emiliano e Stefano in diretta con l'ospite speciale Andrea Ics Ferraris che…

03 Nov 2014 Podcasts

Read more

John Russell/Andrea ICS Ferraris - After​-​Dinner (Fratto9 Under The Sky,…

Questa registrazione del 2008 vede finalmente la luce ad opera della Fratto9 di Gianmaria Aprile e mostra come il lato…

04 Jan 2016 Reviews

Read more

Robanera - Meco Discordia (Shove, 2013)

Pezzi avviluppanti quanto le spire di un pitone che ti si cementifica intorno alla gola fino a diventar pietra. E…

11 Feb 2014 Reviews

Read more

Moe/Gerda - Karaoke (Shove/Wallace/Icore, 2017)

Come spiega la cartella stampa questo 10” tirato in 300 copie ha la funzione di cementare (e in un certo…

16 Oct 2017 Reviews

Read more

Eternal Zio – Vibbria (Autoprodotto, 2011)

Questo CD-R si presenta in modo assai dimesso, una semplice busta dalla grafica incerta e bruttina, con solo l'indicazione del…

08 Aug 2011 Reviews

Read more

Il Buio - L'Oceano Quieto (Autunno Dischi/To Lose La Track,…

Dopo un esordio fulminante con il 12" del 2012 e il notevole 7" dell'anno scorso a conferma ulteriore dei numeri…

27 Mar 2013 Reviews

Read more

Two Dead Bodies - Reflect (Afe/Bar La Muerte, 2006)

I due cadaveri nelle sacche nere sono quelli di Luca e Andrea al secolo chitarra e voce degli I/O e…

11 Sep 2006 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top