the Cleopatras – Bikini Grill (Ammonia / Tufo Rock / Professional Punkers, 2022)

The Cleopatras sono in giro da una quindicina d’anni e suonano fresche, freschissime come un ghiacciolo all’anice in una torrida estate. Power pop, surf, rock’n’roll, influenze mediorientali, coretti yé-yé, in Bikini Grill (titolo stupendo, Kathleen, Erica, Kathi, Kyle e Tobi apprezzerebbero parecchio) troviamo un bel po’ di carne al fuoco, lungo una tracklist che di primo acchitto sembra quasi fin troppo lungo. Ma basta iniziare, con una We Strike che ripercorre Lisistrata e Chi-Raq, una Feel the Heat che mi ricorda degli Offspring con dei serpenti a sonagli ed una the Unicorn soavemente super pop che se non è stata inserita nei titoli di testa di Unicorn Store (film geniale del 2017 che abbiamo visto in sette) è solo per un bieco problema temporale (in realtà si ispira al film d’animazione L’ultimo unicorno, ehi, ognuno ha il suo riferimento unicorniano!).Poi vabbé, riprendono Yoko Ono tra baci, toccatine e katane, rock’n’rolleggiano svisando dovendo ancora chiarire che, è solo r’n’r, non ci sono maschi e femmine, ci sono le Cleopatras e, qualche passo indietro, il resto. Devo dire che avevo paura dei pezzi in italiano, paura che diventassero delle macc…maccheccazzo stai a dì, mi fai venire il mal di testa finisce con quel quasi canone e scudisciate in pelle che è un piacere! Si prosegue in un clima da Russ Meyers in Dai Dai Dai, pezzo che, come La Macchina Motivazionale dei Camillas, andrebbe messo in heavy rotation al lunedì mattina, in dieci minuti saremmo arzilli, pimpanti e pronti a tutto. A prendere l’auto per Strangolagalli al Festival delle Cornazze oppure a Bastardo, in Umbria, ad una matinée rock’n’roll, o comunque ovunque suonino le Cleopatras. Ci voglio portare mia figlia, seienne fetish degli unicorni e del rock, che potrebbe diventare la loro fan sfegatata. Io faccio ammenda, essendomi perso una quindicina d’anni di carriera, ma sono pronto a ripercorrere tutto quanto, che se trovassi altre chicche del tenore di Laura Palms (surf gotico e gessato assolutamente spettacolare) potrei strapparmi le vesti sul serio. Poi, che dire? Citazioni della sciura Jessica Fletcher, una You’re Standing On My Neck (da Daria) che sembra fissata a degli elastici e presa a pugni, China City aggiunge altra freschezza al carico, Maldito riprende Las Ultrasonicàs che non ho idea di chi siano ma è un pezzo r’n’r in spagnolo fiammeggiante, lingua, spiace dirlo, troppo poco utilizzata, ma non vorrei dilungarmi, che siamo quasi alla fine. Si chiude in acustico, sentendoci tutti come Mick Jagger, a fare le mossette con lo spazzolino, panzetta in vista e punk rock nel cuore.

Disco divertentissimo, vinile colorato stampato in carta perlescente che spero di far mio al più presto.

Tagged under: , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Bonnie "Prince" Billy - Lie Down In The Light (Drag…

One. Two. Three. Four. Sussurrato a battere il tempo. Come il cigolio notturno di un cancello, Un'apertura profetica. Un qualcosa…

15 Sep 2008 Reviews

Read more

The Caretaker – Patience (After Sebald) (History Always Favours…

Album ambizioso a nome The Caretaker, ovvero Leyland James Kirby. In un attimo Patience ti conduce ti trasporta in…

27 Aug 2012 Reviews

Read more

Aids Wolf Vs Athletic Automaton - Clash Of The Life-Force…

Mentre esce il nuovo disco dei Chinese Stars (tra poco da queste parti), su Skin Graft ci ricordano che, senza…

27 Mar 2007 Reviews

Read more

Barnacles - Air Skin Digger (ADN, 2018)

Torna Matteo Uggeri con la sua creatura Barnacles, che al secondo disco sulla lunga distanza cresce e mette a fuoco…

24 May 2018 Reviews

Read more

Globoscuro - Research (Farfromshowbiz, 2007)

Nonostante il nostro personal cumenda, nonchè gran capo, nonchè "gran figl di putt", nonchè "el duce" supremo di Sodapop mi…

03 May 2008 Reviews

Read more

Testing Vault - The Living, The Dead, The Sleepers And…

Mi risparmio dal contare le uscite di Testing Vault per dirvi a che numero ordinale corrisponda questa (se volete, c’è…

05 Aug 2022 Reviews

Read more

Vonneumann - Switch Parmenide (Homemade Avantgarde, 2006)

Ci avviciniamo con colpevole ritardo a questo disco dei Vonneumann uscito ormai due anni fa, tanto che, da quanto apprendo…

16 Apr 2008 Reviews

Read more

Sodapop Fizz - Anno 3 Puntata 32 (04/06/15)

Puntata numero trentadue della terza stagione di The Sodapop Fizz, Emiliano e Massimo con una scaletta al fulmicotone tra rock…

07 Jun 2015 Podcasts

Read more

Saffronkeira - A New Life (Denovali, 2012)

Saffronkeira è un disco che lambisce diversi territori sonori con gusto e ottime doti tecniche: questo A New Life è…

30 Nov 2012 Reviews

Read more

The Mainliners - Dead Man's Hall/Daughter Of Dimes 7" (Crusher,…

Una seratina che è lì-lì per iniziare, buio fuori, gli anfibi che per qualche motivo restano addosso, la cintura borchiata…

18 Jan 2007 Reviews

Read more

St.Ride – Deutschland Femdom (Solar Ipse, 2016)

Il corpus immenso della discografia degli St.Ride (tredici album, se non ho contato male), coi suoi continui mutamenti stilistici ed…

21 Sep 2016 Reviews

Read more

Eternal Zio + How Much Wood Would A Woodchuck… -…

Torna ciclicamente a farsi vivo il Creassant, con proposte che sfidano il torpore di questa città di provincia, dando un…

19 Mar 2011 Live

Read more

Reflue - A collective Dream (Shyrec, 2006)

Superpop anglofono di quello in stile Homesleep di poco tempo fa tanto per intenderci, ora la Homesleep ha fatto scuola?…

16 Oct 2006 Reviews

Read more

Sebastiano Carghini – Tpeso (Kohlhaas, 2017)

Ci informa il comunicato stampa che la ricerca di Sebastiano Carghini – musicista italiano di stanza in Olanda – è…

20 Dec 2017 Reviews

Read more

Ufomammut - Eve (Supernaturalcat, 2010)

Fa piacere sentire che i più famosi stoner di Tortona non si siano scoraggiati alle soglie del quinto album, ma…

01 Jun 2010 Reviews

Read more

Murder - Tu M'Uccidi (Autoprodotto, 2010)

Sorpresa sorpresa! I Murder ti ammazzano sul serio, ma né di noia né dalle risate. Al secolo Carlo Marrone…

21 Mar 2010 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top