Tag Archives: grails

Dogs For Breakfast -The Sun Left These Places (Subsound, 2013)

Della serie chi non muore si rivede, dopo pochissimo tempo riemergono dall’oscurità i Dogs For Breakfast sempre padroni del caratteristico doom core paranoide e profondo. Chitarre marmoree e cadenzate inquadrano groove mastodontici e funesti che proprio per l’evocativa sciagura ricordano talvolta i migliori Tragedy (Vengeance). …

Read more

Loimann – Towards Higher Consciousness (One Voice, 2010)

A dispetto dell'artwork gotico e post-industriale, il combo torinese, ormai attivo da diversi anni, presenta una sorta di sludge/stoner che proprio nelle parti più overdrive e palustri spicca, se non per originalità, quantomeno per il coraggio di proporre qualcosa di più avventuroso del solito doom cotto e stracotto da oltre quarant'anni. Del resto, la scena metal, italiana e straniera, non é mai stata tanto produttiva ed in evoluzione quanto oggigiorno.

Read more

Om – God Is Good (Drag City, 2009)

Con un titolo che li proietta di prepotenza nel pantheon del rock cristiano a fianco di nomi come Stryper e xDisciplex A.D., gli Om tornano con una nuova formazione e noi li recensiamo, con colpevole ritardo, a pochi giorni dalla loro venuta in Italia. L'ingresso del nuovo batterista Emil Amos, in comproprietà coi Grails, accelera l'allontanamento, già evidente in Pilgrimage, dal doom'n'bass degli esordi verso una musica che guarda a luoghi remoti nello spazio e nel tempo. La frequentazione del copto David Tibet deve aver lasciato il segno. …

Read more

Grails – Doomsdayer’s Holiday (Temporary Residence, 2008)

Imperturbabili retro futuristi, i Grails continuano il proprio percorso evo/involutivo iniziato all'inizio di questa decade su Neurot Records. Dopo ormai sette dischi possiamo definitivamente considerarli giunti alla maturità artistica: il suono si snocciola in sette tracce strumentali che attingono equamente dai Faust (impossibile non citare la collaborazione di Steven Wray Lbdell) quanto dal rock cosmico di Ash Ra Temple e Amon Dull II. Credo che "avant-metal" sia un'etichetta decisamente riduttiva per il quartetto, del quale ricordiamo la collaborazione ormai stabile di Emil Amos negli Om.

Read more

Blast from the past!

Gianni Gebbia / Miss Massive Snowflake - Phonometak Series #6…

Spero che molti di quelli che stanno leggendo conoscano Gianni Gebbia, si tratta di uno dei jazzisti (off?) di più…

29 Jun 2009 Reviews

Read more

Maurizio Bianchi/Pharmakustik - Metaplasie (Naked Lunch, 2014)

Continuano ad uscire con ritmi indiavolati dischi di Maurizio Bianchi, principalmente collaborazioni: questa con Pharmakustik/Siegmar Fricke ha il sapore della…

13 May 2015 Reviews

Read more

Werner Durand/Victor Meertens - Hornbread (Solar Ipse, 2013)

Il duo formato da Werner Durand e Victor Meertens si esibisce in performance da venti anni e solo quest'anno arriva…

18 Mar 2014 Reviews

Read more

John Russell/Andrea ICS Ferraris - After​-​Dinner (Fratto9 Under The Sky,…

Questa registrazione del 2008 vede finalmente la luce ad opera della Fratto9 di Gianmaria Aprile e mostra come il lato…

04 Jan 2016 Reviews

Read more

Andrea Marutti/Fausto Balbo – Detrimental Dialogue (Afe/Boring Machines/Fratto9 Under The…

Detrimental Dialogue è il tipico caso di disco difficile da recensire, sia per l'oggettiva difficoltà di rendere con le parole…

15 Sep 2010 Reviews

Read more

Luca Santini & Paolo Sanna - Elementi (Setola di…

È un piacere ritrovare il percussionista Paolo Sanna, stavolta in coppia con Luca Santini, su un’etichetta che per una certa…

18 Sep 2014 Reviews

Read more

AA.VV. - The Toysound Of Earsugar (Earsugar Jukebox, 2005)

Come si evince da alcuni miei scritti, che sicuramente non passeranno alla storia, sono un drogato di 7". Ma, nella…

10 Jan 2007 Reviews

Read more

Squarcicatrici - s/t (Wallace-Burp-etc, 2009)

Ecco il ritorno di Jacopo Andreini, non che se ne fosse mai andato in verità, infatti ha sempre continuato a…

03 Nov 2009 Reviews

Read more

Airportman - David (Lizard, 2014)

Atmosfere di cupo minimalismo accompagnano David, concept degli Airportman legato al tema della morte, in particolare alla storia di un…

24 Feb 2015 Reviews

Read more

Gli Putridissimi/Luther Blissett – Split (FromScratch/Hysm/Ashame/Eclectic Polpo/Charity Press, 2012)

Cassetta in limitatissima edizione, novanta copie appena, per cui conviene sbrigarsi, inventarsi un modo per contattare i gruppi coinvolti e…

29 Nov 2012 Reviews

Read more

Jon Rune Strøm Quintet - Fragments (Clean Feed, 2018)

Molto particolare la scelta del norvegese Jon Rune Strøm, già attivo negli interessanti Friends And Neighbors e Universal Indians, nonché…

19 May 2018 Reviews

Read more

Jeanines - Don't Wait For A Sign (CD Slumberland, 2022)

Facile titolare un disco così. Molto più difficile non leggere un disegno più ampio in alcune casualità. Andiamo con ordine:…

22 Jun 2022 Reviews

Read more

Adamennon – Mortuary Chambers (Autoprodotto/Corpocavernoso, 2010)

Il nuovo, sofferto parto dell'oscuro Adamennon, musicista dark-ambientale e adepto del culto del Megawolf, lascia poco spazio all'immaginazione fin da…

25 Oct 2010 Reviews

Read more

Kongrosian Meets Oreste Sabadin - Bootstrap Paradox (Aut, 2010)

Oltre ad Oreste Sabadin al clarino, dietro al nome Kongrosian compaiono Alberto Callodei al clarino basso, Alessio Faraon alla tromba,…

24 Jul 2010 Reviews

Read more

Malkomforto - S/T (Taxi Driver/Dischi Decenti, 2016)

Delicato screamo tardo anni Novanta per una band presumibilmente giovane che arricchisce il proprio disagio urbano attraverso una malinconica e…

06 Apr 2017 Reviews

Read more

Justin Marc Lloyd – Funeral (Sincope, 2012)

Uno dei tanti fuoriusciti dal giro HC dei '90 fulminati sulla via del rumore (sebbene militare in un gruppo powerviolence…

12 Feb 2013 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top