Om – God Is Good (Drag City, 2009)

Con un titolo che li proietta di prepotenza nel pantheon del rock cristiano a fianco di nomi come Stryper e xDisciplex A.D., gli Om tornano con una nuova formazione e noi li recensiamo, con colpevole ritardo, a pochi giorni dalla loro venuta in Italia. L'ingresso del nuovo batterista Emil Amos, in comproprietà coi Grails, accelera l'allontanamento, già evidente in Pilgrimage, dal doom'n'bass degli esordi verso una musica che guarda a luoghi remoti nello spazio e nel tempo. La frequentazione del copto David Tibet deve aver lasciato il segno. Partendo dalle suggestione pinkfloydiane del suo predecessore, God is Good va a bagnarsi nelle acque del Giordano, alle fonti della spiritualità occidentale, uscendone cambiato nei suoni e nelle atmosfere. Thebes, che da sola occupa oltre metà album, vede comparire la distorsione dopo ben otto minuti di basso scarno e percussioni, ma si tratta più di esaltazione mistica che erompe da un meditazione che non delle furiose e coinvolgenti impennate del passato. La voce è una cantilena, che senza il supporto di una musica fragorosa lascia trasparire qualche limite, la batteria si è fatta più dinamica e il gruppo si apre, per la prima volta, a delle collaborazioni: Robert Aiki Aubrey Lowe (alias Lichens) presta voce e tambura mentre la ex Amber Asylum Lorraine Rath colora d'Oriente, col suo flauto, Meditation Is The Practice Of Death, già impreziosita da un gran lavoro di percussioni. In chiusura Cremation Gath, divisa in due parti, si adagia definitivamente sui deserti del Sinai. Un album dal suono asciutto e non particolarmente scuro, almeno per come gli Om ci avevano abituati, che si impone con meno forza rispetto ai precedenti e per essere apprezzato richiede, più che partecipazione, profonda condivisione. Se non di ideali religiosi, almeno di una buona dose di ganja.

Tagged under: , , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Andrea Rottin - Songs About Nightmares (Madcap Collective, 2008)

La Madcap continua imperturbabilmente nel suo percorso all'insegna del folk, per dirla tutta: dell'indie-folk. Anche questo disco firmato Andrea Rottin…

27 Jan 2008 Reviews

Read more

Lucifer Big Band – Atto I (Bloody Sound Fucktory, 2012)

La big band di Lucifero – chi l'avrebbe mai detto? - è una one man band: lo sottolinea l'idolo di…

27 Dec 2012 Reviews

Read more

AA. VV. - Brigadisco 4 - Capropoli (Brigadisco, 2012)

Le compilation della Brigadisco si preoccupano, di anno in anno, di fornire una panoramica sui gruppi che transitano dalle parti…

13 Sep 2012 Reviews

Read more

Enrico Ruggeri/Elio Rosolino Cassarà – Musteri Hinna Föllnu Steina (Neverlab…

Enrico Ruggeri (non quell'Enrico Ruggeri…) suonava negli Hogwash, uno dei tanti gruppi comparsi sull'incredibile serie PO Box 52 della Wallace,…

07 Mar 2013 Reviews

Read more

Slowcream - River Of Flesh (Nonine, 2010)

Tornano gli Slowcream di Me Rabenstein e il risultato tiene fede alle aspettative ed è anche sorprendente il fatto che…

01 Jan 2011 Reviews

Read more

Orval Carlos Sibelius – Super Forma (Clapping Music, 2013)

Si dice che dei dischi non bisognerebbe mai parlarne in forma personale, ma quando in qualche modo si rimane coinvolti,…

14 Apr 2014 Reviews

Read more

Mulo Muto & Black/Lava – Worlds Corroding Under Xenomorphs’ Ejaculations…

Dal confine italo-svizzero - ideale punto d’incontro fra le due entità che collaborano in questo progetto – allo spazio profondo…

31 Mar 2022 Reviews

Read more

Nicola Guazzaloca/Tim Trevor Driscoe/Slizard Mezei – Underflow (Leo, 2011)

Dopo lo splendido debutto di One Hot Afternoon ritorna la coppia Nicola Guazzaloca - Tim Trevor Briscoe che per l'occasione…

17 Oct 2011 Reviews

Read more

Black Fluo - Billion Sands (Pulver Und Asche, 2014)

A scadenze temporali abbastanza regolari, sui 20 - 25 anni, ogni genere o sottogenere musicale viene ripreso, a volte attualizzato,…

27 Nov 2014 Reviews

Read more

Amute - Infernal Heights For A Drama (Still, 2009)

Suoni francesissimi per gli Amute (...in realtà sono belgi), che con questo album escono per la belga Still records. Elettro-pop…

17 Mar 2009 Reviews

Read more

Yann Novak - The Future Is A Forward Escape Into…

Yann Novak è un musicista e curatore di mostre e già dai primi minuti di questo disco lo si può…

29 Mar 2018 Reviews

Read more

Simon Balestrazzi - Pest Exterminator (Ticonzero, 2011)

Come s'intitolava quel film con Mickey Rourke "L'anno del dragone" o qualcosa del genere? ...beh, se proprio dovessimo sfruttare il…

30 Sep 2011 Reviews

Read more

Wound – And Nothing Will Be The Same (Spirit Throne,…

Ha un che di funereo, nel suo candore intaccato solo da fiori raffigurati in toni di grigio, questo nastro del…

08 Sep 2015 Reviews

Read more

Sodapop Fizz - Anno 3 Puntata 17 (12/02/15)

Per la puntata numero diciassette della terza stagione di The Sodapop Fizz Emiliano e Stefano ospitano in trasmissione Stefano Santabarbara…

16 Feb 2015 Podcasts

Read more

Cursive + Green Like July - 19/05/12 Twiggy Club…

'I sogni son desideri di felicitààà...' e con un maggio che pare - oggettivamente dal punto di vista meteo e…

08 Jun 2012 Live

Read more

Nestor Makhno - S/T (Stella Nera, 2011)

Il nome del gruppo dedicato ad un personaggio come Nestor Makhno già da solo regalerebbe la mia stima al duo…

03 Jun 2011 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top