The Star Pillow/Larkian – Split Tape (Dead Vox, 2016)

Due uomini armati di chitarra si dividono i lati di questo nastro della svizzera Dead Vox e danno un saggio sull’uso espressivo dello strumento. Sulla prima facciata Paolo Monti, alias The Star Pillow, si cimenta con due brani che mettono in luce le anime che caratterizzano le più recenti uscite discografiche del progetto. Nonostante il titolo insolitamente minaccioso – Ti brucio La Casa – la prima traccia è un lungo excursus di drone-folk liquido e dilatato che tocca vette di notevole lirismo: a placidi momenti dove gli effetti moltiplicano nello spazio i rari tocchi sulle corde si contrappongono sequenze dove il suono si addensa assumendo accenti più drammatici e a tratti quasi sacrali, finché sul finale l’elettronica prende il sopravvento e fa naufragare tutto. È questo un pezzo ispiratissimo – a memoria uno dei migliori nel repertorio del musicista toscano – che ha l’unico difetto di fare un po’ sfigurare If The Sky Was Burning, placido soundscape che si stende morbido e, pur andando sporcandosi verso la fine, ci culla senza eccessivi sussulti. Il lato opposto sfoggia un suono massimalista e malinconico, a tratti quasi da colonna sonora. In May It Feed Your Soul Cyril Monnard (l’uomo dietro il moniker Larkian) sovrappone, su un fondo di rumore, tracce di chitarra in un lento crescendo che arriva ad occupare quasi ogni frequenza disponibile. La seguente Tashkin adotta uno schema simile partendo da un drone su cui si appoggia una ripetitiva melodia che lentamente muta in un bordone ambient che non riesce ad elevarsi come potrebbe per via di un insistente sfrigolio elettrico che lo inchioda a terra. Il lato di una cassetta non è sufficiente per godere pienamente dell’arte dei due progetti, ma può essere un buon biglietto da visita se vi avvicinate alla loro arte per la prima volta. In caso contrario la cassetta è consigliato per la qualità dei brani, ma se conoscete i due artisti questo lo sapete già.

Tagged under: ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

The Enchanted Realm - Of The Pink Widower (Northpole, 2008)

Il giro della Northpole è in un certo senso fantastico, come quello dei Rollerball seppure i due non siano legati…

12 Sep 2008 Reviews

Read more

Paolo Spaccamonti/Stefano Pilia – Frammenti​/​Stand Behind The Men Behind The…

Bella idea quella di far condividere un vinile a due delle figure di punta della chitarra solista italiana di ambito…

07 Aug 2013 Reviews

Read more

MU (Gian Luigi Diana, Jimmy Johnsen) – S/T (Setola Di…

UIl terremoto, lo tsunami e il conseguente incidente nucleare di Fukushima devono aver colpito l'immaginazione di molti musicisti, se, dopo…

28 Nov 2012 Reviews

Read more

Jacuzzi Boys - S/T (Hardly Art, 2013)

Bene, se l'abito facesse sempre il monaco, a guardar la copertina del nuovo album dei Jacuzzi Boys, dove campeggia una…

02 Oct 2013 Reviews

Read more

Body/Head – The Switch (Matador, 2018)

Il primo disco dei Body/Head ha riportato allo scoperto tutto lo spleen di una scena d’altri tempi, di quando a…

04 Sep 2018 Reviews

Read more

Heliogabale - Blood (Les Disques Du Hangar, 2010)

Un gruppo particolare gli Heliogabale, di cui avevo del vecchio materiale ma che era un po' che non sentivo nominare:…

09 Oct 2010 Reviews

Read more

DBH - Wave The Old Wave (Eh?, 2008)

La Eh? altro non è se non una costola della Public Eyesore, etichetta che oltre a dare alla stampe una…

03 Oct 2008 Reviews

Read more

Tor Lundvall: la melodia che viene dal ghiaccio

Tor Lundvall è un nome che nell'ambito elettronico/ambient non è notissimo, ma senz'altro chi viene in contatto con la sua…

23 May 2010 Interviews

Read more

Grey History - All Dead Stars (Radical Matters, 2010)

E' ritornato Gianluca Becuzzi e si vede, infatti nel giro di poco tempo il toscano si è sparato uno split…

15 Feb 2011 Reviews

Read more

Maggot/Heifetz – Plays The Music Of Slobodan Kajkut (God, 2013)

Uno split LP in cui due formazioni chitarra-batteria interpretano composizioni di Slobodan Kajkut, dal tono evidentemente minimalista: il suono, nei…

20 May 2013 Reviews

Read more

Ninos du Brasil - Antro Pop (Hospital, 2022)

Dopo averli seguiti in IONOI, impressionante tour di force in 20 appuntamenti nel tempo del COVID-19 ecco ritornare i Ninos…

05 Aug 2022 Reviews

Read more

That Fucking Tank + G.I. Joe 10/04/09 Arci Kroen (Villafranca…

Va in scena al Kroen la notte dei dui (si può dire "dui"? Vabbè, licenza poetica). I veneti G.I.…

21 Apr 2009 Live

Read more

Dream Weapon Ritual - The Uncanny Little Sparrows (Boring Machines,…

Simon Balestrazzi qui è di casa (mi sa che ha pure le chiavi) e stessa cosa potremmo dire per i…

07 Feb 2018 Reviews

Read more

Gli Putridissimi/Luther Blissett – Split (FromScratch/Hysm/Ashame/Eclectic Polpo/Charity Press, 2012)

Cassetta in limitatissima edizione, novanta copie appena, per cui conviene sbrigarsi, inventarsi un modo per contattare i gruppi coinvolti e…

29 Nov 2012 Reviews

Read more

Schonwald - Amplified Nature (Panoplie, 2009)

A quanto pare la 5 Roses oltre ad ingrandirsi sta diventando un’agenzia di promozione sia per la roba estera che…

17 Mar 2009 Reviews

Read more

Cigno - Morte E Pianto Rituale ( Autoprodotto, 2022)

L’attacco da subito il tono all’ambiente. Diego Cignitti suona veemente un pianoforte là, in fondo alla sala, annebbiato da quella…

10 Apr 2022 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top