Rage Against The Sewing Machine Vs. Indch Libertine – S/T (Suonigrezzi, 2010)

Del duo bolognese delle Rage Against The Sewing Machine avevamo già avuto occasione di parlare in occasione del Tago Fest: harsh noise rigorosamente analogico fra pedalini, voci campionate e ovviamente, macchine da cucire, avevano regalato una delle esibizioni migliori del festival. Mi avevano talmente convinto da spingermi ad acquistare questa loro cassetta, reigstrata in collaborazione con l’altrettanto rumoroso concittadino Indch Libertine.
Copertina a tema (la vedete nella foto) e contenitore in plastica pasticciato con pennarelli e pastelli, in modi e gradi diversi per ogni copia, lasciavano immaginare quale fosse il contenuto, visto anche quello che della collaborazione si può ascoltare su Youtube. To Appreciate The Benefits Of A Reasonable Industrial Camping, il brano che occupa la prima facciata si apre con l’Hallelujah di George Frideric Händel che fa da intro al Dies Irae di Giuseppe Verdi; il resto sono altre arie operistiche. To Appreciate The Benefits Of A Reasonable Industrial Camping (Adult Version), sull’altro lato, segue lo stesso identico schema, ovviamente con altri pezzi. Quindi? Un errore di copiatura della cassetta o uno scherzo… dadaista? In fondo, una cosa del genere è l’opposto di 20 Jazz Funk Greats dei Throbbing Gristle: là copertina accettabile e musica improponibile, qui copertina industrial e musica ascoltabile. Propenderei più per la seconda ipotesi, ma non v’è alcuna certezza. Come dite? Ho rovinato la sorpresa? Ma no… In fondo, qui si parla solo della mia copia. Magari su altre ci sono effettivamente le due versioni di To Appreciate The Benefits Of A Reasonable Industrial Camping, brano di noise-industrial in collaborazione fra Rage Against The Sewing Machine e Indch Libertine, o almeno ce n’è una, sull’altro lato l’operetta, magari brani diverse da quelli che ho io. Forse il grado di rovinatura del contenitore rivela qualcosa del contenuto (io ho preso quello più pasticciato, ma c’erano altri che lo erano molto meno). Insomma, ci sono ancora un sacco di possibilità. Come diceva quella vecchia checca di William Burroughs: “Nulla è vero, tutto è permesso”.

Tagged under: , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Heroin In Tahiti – Death Surf (Boring Machines, 2012)

Il lato oscuro di Tahiti su Boring Machines: non musica da spiaggia o surf rock come lo intendiamo noi, al…

19 Jan 2012 Reviews

Read more

Okkervil River - I Am Very Far (Jagjaguwar, 2011)

A costante scadenza, come un film di Woody Allen, tornano i talentuosi Okkervil River, sempre con la fedelissima Jagjaguwar. Il…

06 May 2011 Reviews

Read more

Wailing Of The Winds - S/T (Diazepam, 2011)

Continuano le uscite di Mauro Sciaccaluga (Shiver, Ur, Stalker, Downright) per la sua Diazepam, con una cassetta a nome Wailing…

23 Mar 2012 Reviews

Read more

Satan Is My Brother - A Forest Dark (Boring Machines,…

Seconda uscita per i milanesi Satan Is My Brother, progetto che trascende i generi e si presta fluidamente all'interazione tra…

03 Apr 2011 Reviews

Read more

Coconuts - S/T (No Quarter, 2010)

Alla terza nota di questo disco mi sono sorpreso a dire: "ma questi sono australiani!" ed in effetti ci ho…

02 May 2010 Reviews

Read more

Three Days Of Struggle - 22-24/04/11 Codalunga (Vittorio Veneto -…

Three Days Of Struggle, un nome che a qualcuno evocherà ricordi di gioventù: Two Days Of Struggle, Padova, il giro…

11 Apr 2011 Live

Read more

VV.AA. – III° Tagofest (Coproduzione, 2009)

Fa un po' tristezza pensare che questa, che doveva essere la celebrazione di uno dei festival indipendenti più rinomati della…

22 Nov 2009 Reviews

Read more

Kitchen Door - Sodapop Edition n.4

Ultima puntata dell’anno. Anche dalle parti di Kitchen Door, laggiù nella pianura, tira aria di buonismo natalizio, che si traduce…

30 Nov 2009 Podcasts

Read more

Elks - S/T (The Great Outdoors, 2008)

Dopo un mini tour di cinque date in terra d'Albione e uno split, i modenesi Three in One Gentleman…

06 Jan 2009 Reviews

Read more

The Go Find - Stars On The Wall (Morr Music,…

L'anno scorso c'erano gli Electric President, quest'anno ci pensa il belga Dieter Sermeus a confezionare il disco cioccolatino del…

16 Mar 2007 Reviews

Read more

Savage Republic – 27/01/10 Kroen (Villafranca – VR)

Non era vero niente, avevamo scherzato: il Kroen c'è ancora, gode di ottima salute e continua a proporre ottima musica.…

01 Feb 2010 Live

Read more

Weasel Walter - Skhiizm (Ugexplode, 2018)

Avvicinarmi a una nuova uscita solista di Weasel Walter mi riporta sempre alla personale atavica esperienza che fu l’ascolto di…

29 May 2018 Reviews

Read more

Hype Williams - Rainbow Edition (Big Dada, 2017)

Nonostante pare che Dean Blunt e Inga Copeland non siano più coinvolti in Hype Williams, mi giocherei qualcosa che lo…

11 Sep 2017 Reviews

Read more

Assumption - Absconditus (Everlasting Spew, 2018)

Potente death-doom corazzato tra i gloriosi Bolt Thrower e gli Oranssi Pazuzu più interplanetari. Equilibrato melange di generi una volta…

20 May 2018 Reviews

Read more

UT - δ γ ε β (Taxi Driver/Marsiglia, 2017)

Esplosioni di furore bianco per una delle migliori, forse addirittura il top, tra le uscite delle genovesi Taxi Driver e…

19 May 2017 Reviews

Read more

3eem – Third Segment (Chew-Z, 2009)

I 3eem...fanno tre. Ad oltre due anni da Matilda tornano con un album che apre scenari inediti e quanto mai…

22 Feb 2010 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top