Lucertulas – The Brawl (Robotradio/MacinaDischi, 2010)

E venne il giorno della Lucertola. Dal precedente Tragol Del Rova ci dividono due anni e mezzo e decine di esibizioni che hanno messo in mostra la crescita del gruppo, facendo montare l’attesa per il nuovo lavoro. L’evento viene giustamente celebrato con un’edizione lussuosa, CD e vinile one side, un lato serigrafato, l’altro con quattro pezzi ripresi del supporto digitale, ma cantati in italiano, il tutto racchiuso da una copertina apribile, formato LP,  illustrata con immagini rissose da Michele Bubacco, nel suo peculiare stile.
Se avete sentito i Lucertulas dal vivo nell’ultimo anno potete immaginare cosa aspettarvi. La buona notizia è che The Brawl non sminuisce affatto l’impatto che il gruppo ha sul palco, merito di Giovanni Ferliga degli Aucan, che dopo aver seguito il terzetto veneto per tante date da dietro il mixer ha saputo catturarne l’essenza in studio. È dunque rock’n’roll perverso e malato, cinico all’inverosimile (date anche un’occhiata ai testi) che predilige le alte velocità e gli accostamenti mozzafiato e trasfigura in forme hardcore e noise unalucertulas_serig manciata di canzoni ben a fuoco, varie ed ascoltabili nonostante concedano poco alla melodia propriamente detta. A menare le danze è la chitarra di Christian Zandonella, gran sacerdote delle ciabatte “ognitempo”, il più delle volte sadica nel trapanare i timpani, altre (An Old Man, The Boxer) epica come sapeva essere quella di East Bast Ray, ma capace di stare in disparte quando il copione lo richiede, nell’intermittente In This Town, o nei droneggiamenti di The Widower, dove lascia spazio al lavoro serrato di basso e batteria. Questo per quel che riguarda il CD. I pezzi del vinile battono musicalmente gli stessi territori, ma il cantato in italiano aggiunge un elemento che li affranca dall’essere semplici diversivi. La voce, prima sferzante e urlata, si fa ora più sfumata ed espressiva e dopo aver pagato pegno a Pierpaolo Capovilla nella “teatrale” 8 Ore, guadagna personalità e lascia la propria impronta, tanto che Il Vedovo è forse il miglior pezzo di un disco di gran caratura. Con un’opera del genere è doveroso varcare i patrii confini. Lo si farà in ciabatte, ma tant’è…

 

Tagged under: , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Larkin Grimm con Rosolina Mar - 25/07/08 Arci Kroen (Villafranca…

Chi si aspettava la "solita" esibizione dei Rosolina Mar sarà rimasto deluso: stasera niente cavalcate hard blues, niente rock strumentale,…

10 Aug 2008 Live

Read more

Nytt Land – 14/09/2019 VII Midgard Viking Folk Fest (Viadana…

Sono insolite connessioni culturali quelle che portano, in questa notte di luna piena e rossa, i siberiani Nytt Land (quattro…

17 Sep 2019 Live

Read more

Langhorne Slim - 25/06/09 Arci Kroen (Villafranca - VR)

Il maltempo, che ha caratterizzato l'inizio dell'estate, segna profondamente anche questa serata: prima un forte acquazzone respinge il tentativo di…

02 Jul 2009 Live

Read more

David Tangye/Graham Wright - How Black Was Our Sabbath (Pan,…

Il titolo e gli strilli sulla copertina promettono succosa ignoranza e lasciano presagire aneddoti da scambiarsi, la sera, di fronte…

22 Aug 2007 Reviews

Read more

Suzanne's Silver - The Crying Mary (Radio Is Down, 2007)

Sicilia, Uzeda, noise rock, post-rock... fin troppo facile dirlo visto che sono compari di etichetta dei Bellini e che il disco è…

16 Sep 2007 Reviews

Read more

The Star Pillow – 12/11/2016 Olandese Volante (Gazzuolo – MN)

È davvero un caso più unico che raro che qualcosa di veramente interessante passi dalla provincia mantovana, specie per la…

18 Nov 2016 Live

Read more

Daniel Lercher - Missa Brevis (Chmafu Nocords, 2015)

Continuano le uscite interessati dell'austriaca Chmafu, questa volta si tratta del disco di Daniel Lercher Missa Brevis, tratto da una…

05 Sep 2016 Reviews

Read more

Vanessa Van Basten - Ruins: Sketches And Demos (Solar Ipse,…

Superbo atto che chiude una fase per una delle più importanti e sottovalutate band indipendenti del panorama italiano. Il CD,…

03 Apr 2015 Reviews

Read more

Khem - Magma 4 (Luce Sia, 2019)

Seppure in eterno ritardo temporale rispetto all' uscita, è doveroso segnalare questo lavoro altamente concettuale: la band, o forse per…

16 Jan 2020 Reviews

Read more

Snail Mail - Lush (Matador, 2018)

Quanti dischi indierock avete sentito in questi anni che avevano tutto al posto giusto ma non vi dicevano in realtà…

03 Jul 2018 Reviews

Read more

Acid Baby Jesus - Selected Recordings (Slovenly, 2014)

Interessantissima seconda uscita per questa bizzarra formazione greca che all'occasione si è rifugiata in un'isoletta dell' Egeo al fin di…

27 Jan 2015 Reviews

Read more

Port Of Souls - The Life And The Damage Done…

Ancora garage roll al fulmicotone. Dopo qualche assestamento nella formazione ritorna il quartetto meneghino più californiano della barriera di…

23 Nov 2011 Reviews

Read more

La Morte + Valerio Cosi – 27/04/2014 Santa Maria In…

Una notte di freddo e acqua a catinelle che più della fine di aprile pare annunciare l’inizio dell’autunno, l’Adige gonfio,…

16 May 2014 Live

Read more

Ka Mate Ka Ora – Entertainment In Slow Motion (Deambula,…

Dopo l'esordio elogiato da parecchi Thick As The Summer Stars e recensito su queste pagine, tornano i pistoiesi Ka Mate…

17 Jan 2011 Reviews

Read more

Zu – 20/08/10 Festa di Radio Onda d’Urto (Brescia)

Riprende la stagione concertistica dopo un'estate trascorsa senza grandi sussulti. Sarà che sono ancora in clima da giorni vacanzieri, ma…

04 Jul 2010 Live

Read more

Dao De Noize - Ishtar Voice (Sincope, 2012)

Sincope pubblica il CD dell'ucraino Artem Pismenetskii aka Dao De Noize, progetto attivo solo da un paio di anni ma…

25 Jul 2012 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top