H!U – S/T (Corpoc/Esercizi Di Assenza, 2014)

Quanto il crescere fra boschi e sassi in provincia di Lecco possa aver influenzato la genesi di H!U, creatura del poco più che ventenne Davide Sperandio, non è facile da valutare. Verrebbe da dire nulla, se si pensa che il suono sintetico che troviamo nell’album niente ha a che spartire con la natura e l’isolamento di certi luoghi; molto, se si considerano questi ritmi e droni di matrice schiettamente urbana come un tentativo di evasione da certi scenari.
Poco importa comunque, this is not Birmingham, ma potrebbe benissimo esserlo, la Birmingham alla metà dei ‘90: la cosa che infatti impressiona maggiormente è la perizia con cui un musicista così giovane padroneggi un suono in auge quando lui era al massimo in fasce e che, a memoria mia, non ha finora goduto di un revival tale da giustificare un interesse postumo. Ebbene, quel suono – elaborato da frange del giro industriale e  metal evoluto che cominciarono a guardare all’elettronica come medium privilegiato, veicolando attraverso le macchine le proprie inquietudini – lo troviamo vivo e vegeto in questi sei pezzi sapientemente assemblati. Si apre con Meta, che ripercorre a ritroso la carriera di Justin Broadrick – partendo da atmosfere mesmerizzate alla Jesu fino a sfociare in pesanti cadenze proprie dei Godflesh auto-remixati – poi, sempre senza perdere di vista le melodie, è un susseguirsi di dub sintetici, ambient ritmici e battiti pesanti che richiamano alla mente tanto gli Scorn post-Colossus quanto la seminale compilation Ambient 4: Isolationism; menzioni particolari vanno all’EBM darkeggiante di Death Encore e alla sporcizia industriale con campionamenti vocali (rubati a Il Teorema Del Delirio) di NTMRTM. Il lavoro di sintesi del materiali è estremamente ben fatto e il disco è godibilissimo; se Sperandio saprà arricchire la formula con un tocco più personale e attento al contemporaneo, non ce ne sarà più per nessuno.

Tagged under: , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Clock DVA – 18/10/2014 Interzona (Verona)

Dopo la data saltata all’ultimo momento la scorsa primavera, finalmente si concretizza la possibilità di vedere i Clock DVA all’Interzona,…

24 Oct 2014 Live

Read more

Luca Sigurtà/Panicsville – Split (Fratto9 Under The Sky, 2013)

Nella dilagante moda dei dischi one side (che a me continua a sembrare uno spreco di materiale), la Fratto 9…

26 Mar 2013 Reviews

Read more

Anthony Cedric Vuagniaux - Le Clan Des Guimauves (Plombage/Suisa, 2014)

Il compositore svizzero Anthony Cedric Vuagniaux arriva alla terza uscita sulla lunga distanza, sempre restando nel genere della colonna sonora,…

31 Mar 2015 Reviews

Read more

Capillary Action - Fragments (Pangaea, 2004)

Intitolare un disco frammenti, per poi non stupirsi che la gente si stupisca del suo essere frammentario. Ogni pezzo un…

16 Aug 2006 Reviews

Read more

Io, Monade Stanca – The Impossible Story Of Bubu (Africantape,…

Il primo scoglio da superare è il nome, più adatto a un romanzo di Susanna Tamaro che non a un…

29 Oct 2009 Reviews

Read more

The Lodger + Je Suis Animal + Esiotrot + Mexican…

Colgo l'occasione di una recente visita nella capitale dell'impero, quello del bene, e cerco di orientarmi rispetto alle nuove coordinate…

07 Mar 2009 Live

Read more

Airportman - Rainy Days (Lizard, 2007)

Ritorna a far uscire dei dischi la Lizard che ha patrocinato delle produzioni interessanti e che rimane l’etichetta che ha stampato…

30 Sep 2007 Reviews

Read more

Gräfenberg - The Grind Album (Solitude Beast, 2010)

Dopo i Crampi Punk, i Void, i Kermit e la cronaca nera condita a botte di amianto ecco qualcosa di…

05 Jan 2011 Reviews

Read more

Adamennon/Alessandro Parisi – Il Plenilunio Del Fuoco (Flight Recorder, 2014)

Servisse conferma di quanto tutta la faccenda dell’Italian Occult Psychedelia sia solo una baracconata, basterebbe far notare come, nei vari…

03 Oct 2014 Reviews

Read more

Lourdes Rebels – Snuff Safari (Aagoo, 2015)

Un nuovo gruppo va ad unirsi al già nutrito contingente italiano che agisce sotto le insegne dell’Aagoo. Stavolta è il…

09 Sep 2015 Reviews

Read more

Fabio Chinca/Alberto Valgimigli - Il Memoriale Fantasma Di Gaston Cafard…

Strana creatura questo libro illustrato di Fabio Chinca (testi) e Alberto Valgimigli (disegni) pubblicato dalla piccola, ma coraggiosa casa editrice…

25 Jun 2013 Reviews

Read more

Sparkle In Grey & Tex La Homa – Whale Heart,…

Questo disco è uno split tra Sparkle In Grey e Tex La Homa, italiani i primi, inglesi i secondi, due…

07 Mar 2011 Reviews

Read more

Hidden Reverse - Six Cases Of Sleep Disorder (Azoth, 2017)

Gli Hidden Reverse sono Simon Balestrazzi e Massimo Olla, che qui danno seguito alla notevole cassetta edita qualche anno fa…

18 Dec 2017 Reviews

Read more

Damo Suzuki’s Network – 23/01/11 Vinile 45 (Brescia)

Torna a Brescia il vecchio kamikaze Damo Suzuki dopo l'estemporanea esibizione col duo locale dei Don Turbolento della scorsa primavera,…

23 Jan 2011 Live

Read more

Thollem McDonas/William Parker/Neils Cline - The Gowanus Session (Porter, 2012)

Ensemble che appare funanmbolico già solo dopo avere letto i nomi dei tre musicisti coinvolti, e conferma questa prima idea…

04 Jan 2013 Reviews

Read more

Le Cose Bianche - Tutto Il Corpo È Genitale (Hellbones,…

Nuovo lavoro per il prolifico Giovanni Mori qui con il proprio progetto principe: storie di sesso, power electronic e sofferenza.…

28 Jun 2019 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top