Bachi Da Pietra – Tarlo Terzo (Wallace, 2008)

Nuovo Bachi Da Pietra, di cui immagino sentirete abbondantemente parlare visto che oltre a godere di una buona attenzione da parte della stampa contano su un folto numero di ammiratori, che in questi tempi non è mica una cosa da sottovalutare. Anche nuova produzione, visto che qualche tempo fa avevo anche conosciuto il fonico che l’ha prodotto (che per la cronaca è quello che segue dal vivo i Pooh e già solo per qusto si è guadagnato la mia stima sempiterna per essere a contatto con quello che ha generato Dj Francesco), ma nonostante il cambio della regia si tratta ancora di un buon disco e di una produzione che a dispetto del primo disco ed in linea con il secondo mette in luce le "delicatessen" del duo.

Bachi Da Pietra – Tarlo Terzo (Wallace, 2008) Read More
massimofalascone

Massimo Falascone – Works 05-007-2008 (Setola Di Maiale, 2008)

Questo cd di Massimo Falascone mi è arrivato proprio insieme ad un vagonata di materiali della Creative Sources, ed è brutto dover fare classifiche e paragoni, ma visto che tanto si fanno ugualmente partirò dicendo che nei primi tre pezzi ha "spezzato le reni al Portogallo ed ha piegato le barbare genti all’italico verbo" come fecero Barbagli e Pregadio con i terribili Mimimmi.

Massimo Falascone – Works 05-007-2008 (Setola Di Maiale, 2008) Read More
gunsareforkids

Guns Are For Kids – It Takes A Nation Of Morons To Hold Us Back (Fourth World, 2008)

Dunque, la storia è più o meno questa: prendere una bella capocciata contro un sottoscala. La prima sensazione che arriva è uno spegnimento generale, poi un dolore pungente da bestemmiarci dietro, quindi un pulsare interno da 60/70bpm che dura diverse ore. La notte insonne. I giorni con una deformazione e la compassione dei vicini. Quindi tutto sparisce, assorbito dal corpo e dal suo continuo ripararsi. Fin che può, fin che resiste. La morale della favola è che le brutte botte, nonostante il male bastardo, se ne vanno in fretta con il loro ricordo mentre i sottoscala restano ad incombere dietro ogni angolo. Che le guerre siano pieni di bambini soldato è molto più di una brutta botta, eppure pare che lo sgomento duri molto meno di un bernoccolo; ogni volta che ce ne ricordiamo dura sempre troppo poco. Quindi ben venga la Forth World Records, ben vengano i Guns Are For Kids, e a questo punto ben venga anche questo disco. Qui però si deve dire di musica.

Guns Are For Kids – It Takes A Nation Of Morons To Hold Us Back (Fourth World, 2008) Read More
31knotsworriedwell

31Knots – Worried Well (Polyvinyl, 2008)

In questi anni sulle pagine di Sodapop abbiamo sempre seguito i 31Knots, all'inizio con i primi due dischi di math rock puro su 54° Or Fight!, poi con l'EP della svolta più creativa su Own e tutti i successivi passi verso quello che sono diventati adesso: dal loro approdo su Polyvinyl con Talk Like Blood infatti si possono considerare come una delle poche band della seconda metà degli anni duemila che faccia ancora rock indipendente in modo creativo e senza correre troppo dietro ai trend, pur potendo tranquillamente vivere di rendita grazie a fantasia e capacità tecniche.

31Knots – Worried Well (Polyvinyl, 2008) Read More