adanuki_2008

Ada-Nuki – S/T (Whosbrain, 2008)

Ada-Nuki propone una formula che potrebbe ormai dirsi classica e consolidata, il duo basso e batteria, arricchendola di voce, effetti e fields recordings. Il disco si compone di solido noise rock miscelato a qualche svarione più progressivo, alternati a momenti in cui si affaccia un'elettronica sfaldata e non melodica. Ruins, Melvins, Dazzling Killmen, Oxbow, tanto per dare qualche vaga coordinata, sono nomi che probabilmente a Giorgio Maniglia e Stefano Spataro, i titolari del duo, non devono suonare sconosciuti.

Ada-Nuki – S/T (Whosbrain, 2008) Read More
noisetradecompany_2008

Noise Trade Company – Crash Test One (N-Label, 2008)

Gianluca Becuzzi non è esattamente l'ultimo arrivato (rileggersi a questo proposito l'intervista pubblicata su Sodapop ormai più di un anno fa) ed ha una lunga storia alle spalle. Noise Trade Company è il nome col quale inaugura questo nuovo progetto che lo vede protagonista in compagnia di Chiara Migliorini e che si avvale del contributo, in alcuni brani, di Paolo Cillerai e Fabio Orsi alle chitarre, quest'ultimo già sodale di Becuzzi in ambiti completamente diversi, e Valerio Cosi al sax. Non conosco la storia di questo disco, che definire citazionista (oltre che autocitazionista) è poco, e cosa può aver spinto Becuzzi a registrarlo, forse la necessità di tornare a confrontarsi col formato canzone, seppur in modo deviato, in ogni caso è sufficientemente divertente e ben fatto per far si che l'ascoltatore non si faccia troppe domande.

Noise Trade Company – Crash Test One (N-Label, 2008) Read More
cielodibagdad_2008

Il Cielo Di Bagdad – Export For Malinconique (Recbedroom, 2008)

Il titolo dell'album chiarisce immediatamente il concetto, il perno su cui ruota il disco, il centro di gravità permanente, la pietra angolare su cui poggiano i nove pezzi dell'album è la malinconia. Malinconia che si esprime sostanzialmente sotto forma di melodie gentili e a tratti barocche, suoni rotondi e pieni: wurlitzer, glockenspiel e piano elettrico compaiono in più di un pezzo a caratterizzarne l'umore principale. Mai sopra le righe ed educatamente ordinato, cinematico e sognante, Export For Malinconique segue nel dettaglio le linee guida dettate più di un decennio fa da Mogwai e Sigur Ros, meno elettrico dei primi e più elettronico dei secondi, e in ciò è una garanzia di fedeltà: momenti di quiete e pacate esplosioni si susseguono in quantità paritarie.

Il Cielo Di Bagdad – Export For Malinconique (Recbedroom, 2008) Read More

Monsieur Gustavo Biscotti – S/T (6X6, 2008)

Era cosa impensabile, anche solo poco tempo fa, trovare a Mantova quattro musicisti interessati a sviluppare un progetto non banale e slegato dai facili modelli alternativo-MTVniani imperanti in provincia. Ora invece, grazie anche all'impegno di realtà quali la 6×6 Records e ai pochi posti che si sforzano di dare un palco ai gruppi più meritevoli, può accadere e i Monsieur Gustavo Biscotti, sebbene gravati da un nome che contribuisce a raggelare ulteriormente il già freddo inverno, si accreditano come punta di diamante di una scena locale che mai come oggi si dimostra attiva e in salute.

Monsieur Gustavo Biscotti – S/T (6X6, 2008) Read More