Alessandro Ludovico – 25 Minus Habens eXperYenZ (Minus Habens/Edizioni Pool/Puglia Sounds, 2013)

Venticinque anni sono un bel traguardo per una label indipendente delle nostre parti, sebbene l’etichetta di italianità sia certamente restrittiva per una realtà come la Minus Habens, radicata in quel di Bari ma con la mente da sempre sintonizzata con le tendenze più attuali del panorama internazionale. A dirla tutta è restrittiva anche la definizione di label discografica, visti gli ambiti frequentati dalla creatura di Ivan Iusco, ambiti che vengono tutti affrontati in questo libro di ben 224 pagine curato da Alessandro Ludovico, direttore della rivista Neural.
Si tratta, è inevitabile, di un’opera celebrativa, ma per una volta la cosa non suoni come una critica: celebrare un’impresa come Minus Habens è cosa dovuta, soprattutto se lo si fa attraverso un volume utile a fornire una lettura del suo complesso percorso creativo con una formula nient’affatto scontata. Quello che l’etichetta (la chiamo così per comodità) rappresenta e produce viene presentato attraverso brevi interventi di persone che, a vario titolo, hanno incrociato il percorso di Ivan Iusco, starà poi al lettore ricostruire tessera dopo tessera il mosaico, per ottenere il quadro generale. Non tutti gli scritti sono ugualmente interessanti, alcuni si perdono in un’aneddotica che lascia un po’ il tempo che trova, ma altri, i migliori, si servono dell’esperienza della Minus Habens per dare una lettura dei fenomeni artistici degli ultimi anni, ricostruendo un percorso culturale all’interno del quale Iusco si è mosso, non di rado da protagonista. Citiamo come esempio la disamina sul rapporto fra realtà e virtualità di Adi Newton degli indimenticati Clock DVA e l’analisi storica, da parte dello stesso Alessandro Ludovico, sull’utilizzo della rete in ambito underground. Alcuni di questi scritti sfoggiano un certa complessità di linguaggio –dovuta agli argomenti che rasentano la filosofia- e a qualcuno potrebbe risultare indigesta, ma anche questo fa parte dello spirito di un’etichetta che, pur non avendo mai temuto di confrontarsi con le grosse produzioni (cinematografiche in primis), non è nemmeno mai scesa a compromessi. A completare il tutto sono una carrellata su alcuni artisti dell’etichetta, un’appendice dedicata alla grafica e l’intervista del nostro Marco Giorcelli che avete letto alcuni mesi fa su queste pagine. Rivelatore di uno spirito attento alle innovazioni è anche il fatto che nelle pagine, caratterizzate da una grafica curatissima, com’è tradizione di tutte le uscite Minus Habens (non a caso una sezione del libro è dedicata ai fotografi con cui ha collaborato), si trovino molti codici Quick Read che consentono l’accesso a musiche e filmati, integrando utilmente (e in alcuni casi indispensabilmente) il testo.
Quella che emerge alla fine è l’immagine di un’etichetta che non ha mai avuto paura di confrontarsi con l’altro, sia esso un diverso genere musicale (il catalogo accoglie progetti che vanno dall’avanguardia alla techno), ambito espressivo (musiche per colonne sonore, per istallazioni artistiche, progetti editoriali) o una nuova tecnologia, senza mai farsi trovare impreparata davanti ai cambiamenti, anzi, spesso e volentieri precorrendo i tempi. Forse è questo il segreto di un tale stato di forma anche dopo cinque lustri d’attività.

Tagged under: , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

The Haarp Machine - Disclosure (Sumerian, 2012)

Una doverosa premessa: non sono assolutamente un esperto di technical death metal, o di progressive metal, quindi non ho masticato…

20 Dec 2012 Reviews

Read more

HYSM?Duo – All Impossible Worlds (Neon Paralleli, Wallace, HYSM?, Lemming…

Il duo Spataro/Fiore si rifà vivo con quello che è loro quarto album, certamente il loro più accessibile: dato un…

19 Feb 2015 Reviews

Read more

Om + Lichens – 30/01/10 Interzona (Verona)

E venne il giorno degli Om. La notte anzi, umida e fredda, ma almeno non nevosa, cosa rara di questi…

02 Feb 2010 Live

Read more

The Lovely Savalas - Pornocracy (Above Ground, 2011)

Ho sempre pensato che già dalla cover si possa intuire molto del contenuto di un disco. Cristiano Carotti, l'artista umbro…

16 May 2011 Reviews

Read more

Lydia Lunch’s Big Sexy Noise – 18/12/10 Latteria Artigianale Molloy…

Mi ero messo nell'ordine di idee di sottopormi a una lunga fila a cinque gradi sotto zero per assistere al…

04 Jan 2011 Live

Read more

Illachime Quartet - Sales (Zeit/Lizard, 2012)

Tornano gli Illachime Quartet con Sales, disco di remix e rielaborazioni varie da brani estratti dai loro due dischi e…

05 Dec 2012 Reviews

Read more

Il Buio - Via Dalla Realtà, 7" (Corpoc, 2012)

Dopo il bel vinile d'esordio sulla media distanza, torna Il Buio da Thiene con un sette pollici, notevole sia dal…

02 May 2012 Reviews

Read more

Sodastream - Reservations (Trifekta/ Homesleep, 2006)

Oramai mi sa che abbiamo speso tutti gli elogi possibili per questo gruppo australiano, così amato dalle nostre parti. Tanto…

27 Oct 2006 Reviews

Read more

Kleistwahr - Music For Zeitgeist Fighters (Nashazphone, 2017)

Questo è il quarto disco dal ritorno sulle scene di Gary "Ramleh" Mundy con uscite a nome Kleistwahr e devo…

15 Sep 2017 Reviews

Read more

Bachi Da Pietra - Tarlo Terzo (Wallace, 2008)

Nuovo Bachi Da Pietra, di cui immagino sentirete abbondantemente parlare visto che oltre a godere di una buona attenzione da…

16 Oct 2008 Reviews

Read more

qqqØqqq – A Lustrum Before Revelations (Casetta/È Un Brutto posto…

Stravolge la successione temporale l’ultimo lavoro del duo trevigiano qqqØqqq: registrato nel 2015, ben prima della pubblicazione di Burning Stones…

01 Aug 2021 Reviews

Read more

Grizzly Imploded – Anabasi (Sincope, 2013)

Fra le etichette in circolazione la Sincope è certamente da annoverare come una delle più coerentemente devote al rumore, non…

28 Jan 2014 Reviews

Read more

Murmur Mori - La Morte Dell'Unicorno (Casetta, 2018)

La prima cosa che si nota del nuovo disco dei Murmur Mori è il suo essere un lavoro ormai maturo:…

05 Jul 2018 Reviews

Read more

Grizzly Imploded – Threatening Fragments From Four Boulders (Sincope, 2014)

Non è facile star al passo con le uscite dei Grizzly Imploded e delle loro varie filiazioni, specie per chi,…

04 Jun 2015 Reviews

Read more

Destroy All Gondolas – Laguna Di Satana (MacinaDischi/Shyrec/Sonatine/Deathcrush/Crampi, 2017)

Dev’essere qualcosa disciolto nell’aria o nell’acqua (o nel vino?) che fa sì che certe cose possano venire fuori solo dal…

05 Jul 2017 Reviews

Read more

Orange - Certosa (Midfinger, 2009)

L'album degli Orange arriva nelle mie mani corredato da un semplice booklet contenente i testi dei brani, e nulla più.…

03 Oct 2009 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top