A Sphere Of Simple Green – With An Oblique Glance (Azoth, 2017)

Gli A Sphere Of Simple Green sono un trio formato da Adriano Orrù al contrabbasso, Silvia Corda al piano preparato e Simon Balestrazzi alle elettroniche/rumori/campioni ed escono per l’etichetta di quest’ultimo, la Azoth. Il trio è al secondo disco dopo parecchi anni di distanza dal primo e dichiara di non suonare quasi mai assieme, interessante particolare per un disco dove i musicisti sono perfettamente affiatati e la loro musica improvvisata è magicamente armonizzata: la risposta in realtà è molto semplice, soprattutto se date una occhiata ai curricula dei tre in questione. Jazz, contemporanea e improvvisazione sono il pane quotidiano per Orrù e Corda, mentre Simon Balestrazzi è spesso su queste pagine per la sua musica elettronica ed elettroacustica non convenzionale: la combinazione dei tre musicisti è delle più riuscite. In questo With An Oblique Glance la percussione ha un ruolo fondamentale, sia essa ottenuta con il contrabbasso o con il piano preparato: i due strumenti si appaiano o si inseguono in trame anche tortuose e complesse ma mai cervellotiche, lasciando un posto per uno spigolo di melodia e atmosfera mentre l’ascolto è come ammorbidito dai sapienti interventi delle elettroniche e dei campioni. Non so se il merito sia della componente ritmica, dello spazio lasciato sapientemente al silenzio, del dialogo mai banale tra gli strumenti o più semplicemente della magia delle atmosfere, ma gli otto brani scorrono e ci si ritrova rapidamente alla fine dei tre quarti d’ora in cui non ci si rende neanche bene conto della qualità sopraffina di questi tre musicisti, affascinati solamente da ciò che abbiamo appena finito di ascoltare.

Tagged under: , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Juarez - Revontulet (Sabbatical, 2008)

Cari amici vicini e lontani, il nostro gran capo in persona si è spinto nelle lande australiane in cerca di…

26 Feb 2009 Reviews

Read more

Obits - Bed & Bugs (Sub Pop, 2013)

Gli Obits non sono ragazzini da un pò, ma si ritrovano perfettamente a loro agio nell'essere etichettati come naviganti in…

09 Oct 2013 Reviews

Read more

Un tranquillo weekend di riapertura – 9-10/11/12 Villa Zamboni (Valeggio…

Dell'associazione Humus di Valeggio sul Mincio avevamo avuto già modo di parlare in occasione del concerto di Murcof, che battezzava…

23 Nov 2012 Live

Read more

Isobel - Fioca (Fooltribe/Smartz, 2006)

Indie punk dal canavese?...Si può. Dopo Anatrofobia, 3eem ed Ex-p arrivano anche gli Isobel anche se a differenza dei conterranei…

25 Aug 2006 Reviews

Read more

Rara Avis – Mutations/Multicellulars Mutations (dEN, 2013)

Prendete Stefano Ferrian al sax tenore e soprano, Simone Quatrana al piano, Luca Pissavini al contrabbasso e SEC_ ai nastri…

30 Apr 2013 Reviews

Read more

No Sound - Lightdark (Burning Shed, 2008)

Partito nel 2002 come progetto solista di Giancarlo Erra, No Sound si è presto evoluto in una band a tutti…

14 Apr 2008 Reviews

Read more

Jesu – Christmas (Avalanche, 2010)

Non credo che su queste pagine si sia mai trattato del nome dietro cui, da oltre un lustro, si nasconde…

12 Jan 2011 Reviews

Read more

Kruk - End It (Autoprodotto, 2011)

Comincia a far freddo. Sul serio. E mi sembra di aver trovato la colonna sonora perfetta per le mattine ghiacciate,…

19 Jan 2012 Reviews

Read more

Barr - Summary (5 Rue Christine, 2007)

Batteria, e solo ogni tanto il basso e la tastiera accompagnano Brendan Fowler nel suo parlare da solo: Barr infatti…

29 Jan 2007 Reviews

Read more

Quasiviri - The Mutant Affair (Wallace, 2009)

Ecco una super band, infatti mette assieme Roberto Rizzo dei R.U.N.I., Chet Martino (Pin Pin Sugar, Ronin) e Andrè Arraiz-Rivas…

06 Jun 2009 Reviews

Read more

Koji Asano - Travel Coupons (Solstice, 2012)

Il compositore Koji Asano pubblica Travel Coupons, il suo primo disco dell'anno 2012, come sempre rigorosamente autoprodotto sulla sua etichetta…

28 Dec 2012 Reviews

Read more

The Seven Mile Journey - The Metamorphosis Project (Fonogram Agency,…

The Seven Mile Journey è un quartetto danese, qui alla prese con il suo secondo album (il primo risale al…

11 Jun 2008 Reviews

Read more

Waines - A Controversial Earl Playing (Autoprodotto, 2007)

E’ uno skin and bones rock n’roll che si ostina a parlare a voce alta. Così va giustamene definito il…

04 Sep 2007 Reviews

Read more

Jenny Wilson - Love And Youth (Rabid, 2005)

Vestito color carta da parati sbiadito, scialle della nonna, voce splendidamente stridula e due occhi dolcissimi che ti fulminano.…

16 Jul 2006 Reviews

Read more

Bachi Da Pietra - Habemus Baco (Wallace/Tannen/La Tempesta, 2015)

Abbiamo il Baco, e sono già dieci anni, due lustri che Giovanni Succi e Bruno Dorella calpestano la terra, ben…

20 May 2015 Reviews

Read more

Vanessa Van Basten - 29/04/10 Locanda di Campagna (Lonato -…

Ritornano a farsi vivi, nell'amata Locanda di Campagna, i Vanessa Van Basten, dopo un anno sabbatico speso a migliorare la…

07 May 2010 Live

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top