Sergio Messina & the Four Twenties – Sensual Musicology (Hell Yeah, 2022)

Conobbi Sergio Messina grazie a due dischi, La vendetta del Mulino Bianco Inaudito, acquistati ad un live dei 99 Posse al Villaggio Globale di Roma, penso fosse il 1997. Fu una serata storta, tant’è che la conclusi sull’usci di un’abitazione della quale non riuscii ad aprire la porta rientrando. Una debacle che però mi portò un tarlo nell’orecchio ed un sacco di pezzi fantastici come Ansaloni, La Vendetta del Mulino Bianco, Il culto del Cargo, Sono Stufa di Tutto…
Pensavo di essere stato attento ed invece, me tapino, correndo sul Bandcamp di Sergio Messina mi accorgo di essermi perso, dopo i dischetti Music Fot Uplifting Gormandizers e The Alto Nido Sessions, altre due uscite. Il singolo Fly Away, cover di una bomba segreta balearic che è impossibile descrivere in altra maniera che musica fattasi crema e d una raccolta di suoni utilizzati per trasmissioni radio, installazioni e colonne sonore.
Ma orsù, siamo a Sensual Musicology. Da titolo mi sento orientato più verso Nathaniel Merryweather presents…LOVAGEMusic to make love to your old lady che su Sexual Healing di Marvin Gaye ma comunque…
Il Sergio Messina che in questi ultimi anni si sta dando come musicista ha soprattutto due cose dalla sua.
La chitarra e pacchi di stile.
Mettici poi il buon gusto, un fascino blasé, degli arrangiamenti sinuosi ed eleganti, una scelta coesa fra brani autografi e cover (apre Charles Mingus, poi Mimmo Modugno, ma in amara terra mia ci sono anche Muddy Waters e Roberto Murolo, Michael Jackson, Manu Dibango, Ravel e Joe Zawinul) che rimarcano buon gusto e finezza, ma, soprattutto, una cognizione di lucidità ben oltre la media.
Attenzione, non intendo una lucidità mentale, che costruire un album del genere, un Frankenstein bell’e buono, non rimarca certo una linea definita e considerata, bensì la capacità di oliare ed incerare le musiche piegandole al proprio volere. Sergio prende i brani, autografi o cover che siano, li stende al sole, ci passeggia con la chitarra e, quasi fosse Pat Morita, cola su di loro una cerata di eleganza e savoir faire. Ogni brano ha la capacità di farci ondeggiare fra l’essere un guilty pleasure per le nostre stolte ori ed una chicca ripescata da un digger di quelli seri.
Ma poi, facendo un passo indietro, ci rendiamo conto che sono semplicemente dei brani incredibili, che il convivere fra i pezzi autografi e le riprese ci fa capire che razza di musicista sia Sergio e che superclassico possa diventare questo disco. Mentre sto scrivendo sento una sirena che mi richiede la sua attenzione. Decido di ascoltarla, è Joe Zawinul, dannato austriaco, la sua In a silent way è la prima di due bonus tracks. Fa letteralmente cercare risposta direzione del suono, non perde un filo di pathos per quella che è letteralmente LA LUCE. Maurizio Martinucci (TeZ, attualmente coi Clock DVA), è qui della partita. Poi abbassiamo il ritmo, è il momento di Kroom Boom Waltz, il finale yiddish che nessuno aspettava e ci lascia così, a testa pesante, chiedendoci che cosa diamine sia successo negli ultimi minuti.
Non ne sono certo, quel che penso è che questo disco, ornato dalla copertina guantata e fetish di Speaker Deemo, è l’unica colonna sonora che vorrei per questa pausa dalla vita.

Torno subito, un altro giro, Lato A e Lato B…

Tagged under: , , , , , , , , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Agamotto - S/T (Cosmic Swamp, 2012)

Esordio per il duo italico Agamotto (dal nome di un personaggio Marvel) sulla nostrana Cosmic Swamp, etichetta dedita a stoner,…

13 Feb 2013 Reviews

Read more

Eagle Twin/Pombagira - Split LP (Mordgrimm, 2010)

Pubblicato in occasione del tour che ha visto i due gruppi attraversare l'Europa, toccando anche l'Italia (se ve la siete…

30 Oct 2010 Reviews

Read more

Chapter - Two (The Biographer) (Saiko, 2007)

Copertina extralusso stile piccolo libro "di una volta" con tanto di booklet strafigo per questo duo svizzero, in fin dei…

17 Oct 2007 Reviews

Read more

Luigi Porto - Scimmie (Snowdonia, 2014)

Gradevole colonna sonora tratta da un film di Romano Scavolini (L' Apocalisse Delle Scimmie) che speriamo un giorno di avere…

14 Jan 2015 Reviews

Read more

Ensemble Uzi - S/T (Autoprodotto, 2009)

Fa uno strano effetto sapere che un terzetto del genere, musica improvvisata che evita accuratamente la struttura…

28 Jul 2009 Reviews

Read more

Alcalde De La Noche - Fantasía Ibiza (Marsiglia, 2020)

La musica truzza ha un nuovo re, anzi un nuovo sindaco: Alcalde De La Noche, il progetto italo disco dei…

11 Aug 2020 Reviews

Read more

La Furnasetta - La Prima Stella (AsbestosDigit, 2018)

La strada creativa aperta dai Boredoms di Soul Discharge ha provocato dei veri e propri cortocircuiti nel modo di intendere…

13 Nov 2018 Reviews

Read more

Logoplasm & Punck - Drunk Upon The Holy Mountain (Setola…

Se Enrico Ruggeri "è stato punk prima di te" i Logoplasm e Punck sono stati field-recording prima di parecchia gente, i primi…

15 Jan 2008 Reviews

Read more

Primal Scream - Beautiful Future (B-Unique , 2008)

Arrivarci, a vedere il futuro rosa! E forse qualcuno la personale quadratura del presente l'ha trovata, tanto da cantarla a…

25 Sep 2008 Reviews

Read more

AA.VV. - Damn! Freistil-Samplerin #2 (Chmafu Nocords, 2011)

Beschreiblich Weiblich è una rubrica del magazine tedesco Freistil dove il giornalista e musicista Hannes Schweiger presenta i ritratti di…

28 Feb 2012 Reviews

Read more

Scarnella/Fluorescent Pigs - Phonometak Series #8 (Phonometak/Wallace, 2010)

Nuovo vinile per la label di Iriondo coadiuvata dalla Wallace di Mirko Spino e ancora una volta si tratta di…

01 Oct 2010 Reviews

Read more

Alessandra Novaga - La Chambre Des Jeux Sonores (Setola Di…

Alessandra Novaga suona la chitarra elettrica e questo è il suo esordio da solista, con cinque brani composti per lei…

09 Oct 2014 Reviews

Read more

Dead Elephant + Zeus! + Spring Is Reverber – 27/12/09…

E si arriva così all'ultimo atto. Dopo due anni di attività, con molti dei migliori nomi del panorama italiano e…

12 Dec 2009 Live

Read more

Adamennon - Nero (Autoprodotto, 2011)

Torna con un nuovo album, dalla sua dimora persa nell’Appennino tosco-emiliano, il musicista che si cela dietro al nome di…

16 Sep 2011 Reviews

Read more

Last Minute To Jaffna - Volume I (Concubine/Swarm Of Nails/Hypershape/Consouling…

Avevamo incontrato i cinque torinesi (recentemente ridottisi a quartetto) sulla compilation Clouds From The Earth, segnalandoli nel gruppo dei migliori;…

22 Dec 2009 Reviews

Read more

Don Vito/Bogong In Action – Split 7” (Lemming/Brigadisco et al.,…

Merita una segnalazione questo split in vinile diviso fra Don Vito, gruppo che, a discapito del nome, proviene dalla Germania …

20 Jan 2012 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top