Scosse Elettriche – Rock Cut (MC Non Piangere, 2022)

Registrato nel corso del 2020 da Davide Zolli e Riccardo Sinigaglia. Batteria e percussioni il primo, piano, tastiere, sintetizzatori e flauti il secondo. Nastro di Non Piangere (stampa nera su bianco stavolta, che so’ sti cambiamenti ragazzacci!?) in 77 copie ed apertura a groove aperto e visionario. Semplice semplice, ritmo che ti spinge ad ondeggiare, coi dovuti accorgimenti, equilibratissimo ed aereo.

Il comunicato stampa parla di risalite ed alte vette, qui si sta prendendo il vizio, dopo il disco di Enrico Coniglio si ritorna a viaggiare per altezza! Ma qui, almeno nell’iniziale Passage Through The Fogs siamo quasi dalle parti di un boogie sciamanico, forse il campo base si è piazzato in una zona ancora accessibili e la nebbia potrebbe essere fumo psicoattivo o da whisky di contrabbando. Ma è comunque un attimo, si va in vetta con Thunder Peak, l’aria viene meno ed il suono sembra estratto da vettovaglie da campo e flauti. Uno stacco molto netto, ma anche il più rozzo campagnolo quale il sottoscritto apprezza ed abbraccia il cambio di rotta. Cambio lato, intagliando la pietra segreta, strati di piccole percussioni e fagocitanti suoni, per quella che sembra una palude sospesa entro la quale stiamo entrando. Ma siamo già al finale, si ridiscende, tornano i villani, che guardano i viandanti da lontano…le stelle sono luminose sopra gli alti prati è un’utilitaria motorik che anche coi giri bassi fa il suo perché, porta aria trascendentale dal benzinaio che un po’ abbozza ed un po’ accoglie, fino a farsi da parte lasciando terminare la planata ai nostri esploratori d’alta quota. Due mondi all’incontro, forse troppa la distanza in metri d’altitudine e visione, ma chi l’ha mai detto che nella vita non ci si possa elevare o ritornare a in pianura? Tifate per l’una o l’altra parte a seconda della visione se ci tenete, io mi prendo l’intera famiglia che in questo altopiano siamo come minimo tutti cugini di secondo grado.

Tagged under: , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

The Lay Llamas - GOUD (Black Sweat, 2022)

Non credo che le droghe siano sorprendenti. Raggiunto il livello di stabile assuefazione od abitudine, intendo. Dopo anni di abitudine…

07 Apr 2022 Reviews

Read more

Luca Venitucci – Interstizio (Brigadisco, 2012)

Ammetto di non essere troppo informato sullo stato dell'arte della fisarmonica, sulle tendenze recenti e sui futuri, possibili sviluppi. Di…

16 May 2012 Reviews

Read more

Roberto Bertacchini – Cotraddizioni (Phonometak, 2011)

Roberto Bertacchini è purtroppo uno dei segreti meglio celati della musica di casa nostra. Se negli anni '70 un personaggio…

08 Feb 2012 Reviews

Read more

Simon Balestrazzi – Annulled By Inertia (Diazepam, 2014)

È arduo seguire la copiosa discografia di Simon Balestrazzi che si divide fra diversi nomi (Kirlian Camera, TAC, Dream Weapon…

17 Feb 2015 Reviews

Read more

Joan And The Sailors – Home Storm (Little Jig, 2013)

Leggendo la press sheet mi sono fatto traviare e ho subito pensato che il (secondo) lavoro della formazione…

21 May 2013 Reviews

Read more

Mamuthones – More Alien Than Aliens (Boring Machines/Corpoc, 2013)

Ne è passato di tempo dall'ultima uscita discografica dei Mamuthones e le esibizioni a cui abbiamo assistito nel corso di…

03 Jan 2014 Reviews

Read more

Cleisure - Hidrogen Box (Overdub, 2019)

Sempre dal calderone Overdub sbucano anche questi Cleisure, giovane trio innamorato delle chitarrine di Jay Reatard seppure senza essere di…

21 Oct 2019 Reviews

Read more

Pajo - 1968 (Drag City /Wide, 2006)

Ci sono nomi che spesso compaiono qua e là, quasi per caso e in sordina, poi, facendo un rapido bilancio…

15 Sep 2006 Reviews

Read more

The Young Gods – 3/11/2018, Workout Pasubio (Parma)

Il Rumore Del Lutto, festival che indaga i confini fra vita e morte, è ormai un appuntamento fisso dell’autunno parmigiano,…

08 Nov 2018 Live

Read more

Sin Ropas – Holy Broken (Madcap, 2010)

I Sin Ropas sono forse il progetto minore ma che con maggiore continuità e linearità d'intenti prosegue l'eredità lasciataci dai…

11 Feb 2010 Reviews

Read more

Daniele Brusaschetto: ombre spalmate sui bordi dei pensieri

Difficile definire con poche parole la musica di Daniele Brusaschetto: il suo lungo percorso già dagli inizi mostrava un taglio…

15 Mar 2015 Interviews

Read more

Barn Burning - Werner Ghost Truck (Tarnished, 2007)

Barn Burning è il titolo di un racconto di Faulkner: se conoscete questo scrittore e date una occhiata al campo…

25 Feb 2007 Reviews

Read more

Larsen Lombriki - Free From Deceit Or Cunnings (Snowdonia, 2005)

Vivere nelle grotte, negli anfratti del terreno, in buie spelonche dove anche il più esile dei suoni viene amplificato. Il…

16 Jul 2006 Reviews

Read more

Replace The Battery - Daily Birthday (In The Bottle, 2010)

Proprio dopo aver finito la recensione dei Ka Mate Ka Ora ecco che ci imbattiamo nei padovani Replace The Battery,…

27 Jan 2011 Reviews

Read more

Mechanical God Creation - Cell XIII (Aural Music, 2010)

Brutale death moderno per questo quintetto meneghino di scuola ed ispirazione americana (florida). Anche nel caso dei Mechanical God Creation,…

08 Jul 2010 Reviews

Read more

Gay Beast - Second Wave (Skin Graft, 2009)

Partiamo dai Devo. La loro Timing X, da Duty Now For The Future, è ripresa per intero dai Gay Beast…

16 Oct 2009 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top