Joan Jordi Oliver – Enlaire (LP Total Silence, 2022)

Devo essere onesto, non so molto di Joan Jordi Oliver. So che risiede a Zurigo, dove organizza in diversi spazi la rassegna Strom am Mittag, concerti trasversalmente sperimentali dove hanno recentemente suonato due personaggi fra i più interessanti per il sottoscritto, Simon Grab e Perpetual Bridge, per cui approfondire il personaggio mi sembrava quantomeno stuzzichevole…
Lo scopro spagnolo, di 28 anni, risiedente in Svizzera. Sassofonista, compositore, improvvisatore e produttore. Con una chiacchiera lo scopro anche autore di due album, il primo uscito l’anno scorso in digitale e soltanto ora su vinile, il secondo che vedrà la luce di qui a poco.
Enlaire si compone di manipolazioni elettroniche sul suo strumento, ma alle nostre orecchie arriva come aria. Fresca, limpida, spaziale. Non stupisce che a produrlo si sia adoperata una label chiamata Total Silence. Il suono di Joan Jordi non è nient’altro che quello delle nuvole. Sembra quasi una funzione angelica, manovrata dal nulla, musica alla quale è stato sottratto peso lasciando unicamente personalità e delicatezza. A tratti ecclesiastica, profondamente ambientale, rifrange la luce aprendosi. Soltanto cinque brani, tanto delicati da non voler quasi toccarli, che a scriverne si cerca di farlo sottovoce accarezzando appena i tasti. Un sassofono? Di sicuro, un piano, un sintetizzatore, ma soprattutto un gusto e la capacità di condividere una propria intimità ed un proprio pensiero.
Che dire? L’aspettativa per il suo secondo album a questo punto è altissima, per un musicista che già ha assaggiato l’Ever Present Orchestra da Alvin Lucier, stimati palcoscenici classici come avant.
Duncan MacDougall, poi citato da Alejandro González Iñárritu definiva in 21 grammi il peso dell’anima, io non saprei dire se l’anima di Joan Jordi sarà tarata a 125 o a 180 grammi, ma di certo posso confermare come queste note e queste texture siano fortemente ascendenti e non gravino, vivendo di luce propria.
Brillantissimo.

Tagged under: , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Elks - S/T (The Great Outdoors, 2008)

Dopo un mini tour di cinque date in terra d'Albione e uno split, i modenesi Three in One Gentleman…

06 Jan 2009 Reviews

Read more

Deison & Mingle – Weak Life (Aagoo, 2015)

Ecco l’affiatato duo Deison/Mingle, ormai stabilmente accasato presso Aagoo, presentarci il nuovo lavoro, seguito di quell’Everything Collapse(d) che tanto ci…

18 Mar 2015 Reviews

Read more

Former Utopia - Colapsar EP (Damnably, 2013)

Parte piano questo EP che rappresenta l'esordio di Former Utopia, trio di londoneers che compiono un viaggio in sei tracce.…

18 Mar 2013 Reviews

Read more

Bobby Soul E Les Gastones - 73% Phunk (Inmusica/Altoparlante, 2008)

Educato, ma fieramente maschilista, Bobby Soul ritorna, riformulando, ammorbidendo, impastando il precedente Draghi Rossi Buchi Neri; questa volta doppiando…

15 Jul 2008 Reviews

Read more

WOW - Falene (Maple Death, 2021)

Gli WOW, dacché li conosco e li ascolto, sono stati sempre portatori di due principi, stile ed eleganza. Progetto che…

16 Jan 2022 Reviews

Read more

The Ghost Of 29 Megacycles - Love Via Paper Planes…

Nelle mie peripezie dall'altro capo del mondo non sono mai riuscito a vedere dal vivo questi fantasmi, perdendomeli sempre per…

22 Jan 2011 Reviews

Read more

Sodapop Fizz - Anno 3 Puntata 13 (15/01/15)

Per la puntata numero tredici della terza stagione di The Sodapop Fizz Emiliano è in diretta con Andrea Napoli di…

19 Jan 2015 Podcasts

Read more

Dyskinesia/Corpoparassita - S/T (Frohike, 2010)

Esteticamente il disco si presenta come uno di quei lavori che vi piacerebbe avere anche solo per la…

20 Jun 2010 Reviews

Read more

Colony Open Air Day 1 - Pala Brescia 22-23/07/2017 (Brescia)

Nello strano panorama musicale italiano il primo Colony Open Air festival si presentava come un evento unico e di importanza…

30 Aug 2017 Live

Read more

Don Turbolento - Spend The Night On The Floor (Autoprodotto,…

Ricordo di aver visto dal vivo i Don Turbolento una sera d'inverno in una taverna-scantinato. All'interno c'era una festa di…

24 Aug 2007 Reviews

Read more

Those Lone Vamps - Sketches (Setola Di maiale, 2007)

Setola Di Maiale è davvero una bella etichetta non solo per la qualità della maggioranza delle sue produzioni, ma anche…

12 Oct 2007 Reviews

Read more

Common Deflection Problems - We All Play Synth (Lemming/Brigadisco et…

Il blues postmoderno dai suoni fratturati trova un altro buon interprete nei Common Deflection Problems che, se pure ci tengono…

26 Sep 2012 Reviews

Read more

Absoluten Calfeutrail & Blarke Bayer - Conflict Resolution Seminar (Sabbatical,…

Altro dischetto Sabbatical interessante, altro piatto per stomaci foderati di lamiera. In questo caso più che un eufemismo si tratta…

13 Mar 2009 Reviews

Read more

Words And Actions / Red Sector A – Final Muzik…

Al quarto appuntamento il singles club della Final Muzik conferma la formula vincente di accostare nomi noti ad altri (relativamente)…

12 Sep 2014 Reviews

Read more

En-Dome - Urpunkt (Luce Sia, 2018)

Proseguiamo ulteriormente il progetto Luce Sia con gli En-Dome, un duo formato da Andrea Bellucci e Gianluca Favaron, dedito ad…

21 Nov 2018 Reviews

Read more

Joan Of Arc - Boo! Human (Polyvinyl, 2008)

Ricca ospitata per il nuovo Joan Of Arc (Iron And Wine, Wilco e Bonnie Prince Billy tra gli altri), tanto…

17 Jul 2008 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top