Quai Du Noise – Echo Sounder (Edison Box, 2015)

Il lavoro del duo bolognese di recentissima formazione – nella più che succinta biografia si dicono nati nel 2014 – si apre con il suono di quello che sembra proprio vento. Forte, come il titolo della track, Bora. E si evince immediatamente che i binari su cui corre questo treno che si avventura in un viaggio definito all’insegna dell’elettronica, sono il noise e l’ambient. Che poi, più che di treno, si potrebbe parlare di viaggio in nave, visto che 1. abbiamo una Polena a chiudere il disco con carillion e suoni sporchi che sembrano parlare di un racconto lontano nello spazio e nel tempo e 2. il ‘Quai’ che dà per metà il nome al progetto è traducibile dal francese con ‘molo’, una banchina da cui far partire le onde sonore che lambiscono le orecchie di chi ascolta. Lambire mi sembra il termine più appropriato, dal momento che i suoni si percepiscono spesso morbidi e soffusi – Fetch -, nonostante la meccanica e asettica ripetizione della base ritmica techno che sembra ingabbiare il post rock che, a ondate appunto, riaffiora – Monad -.La metafora del viaggio traspare in diversi pezzi che hanno il pregio di essere costruiti in crescendo, più si dipanano, più si fanno ricchi di elementi che richiamano un procedere, il vagare sì, ma con una meta ben definita – come lo stesso titolo Wandering Glinders, il mio pezzo preferito devo dire, evoca -. Echo Sounder è uno strumento che i Quai Du Noise intendono usare per scandagliare l’animo umano, creando un bell’ossimoro con il beat inquadrato, preciso e implacabile da una parte e il riverbero ed eco di voci, strumenti e campionamenti che, più dolcemente gestiti, sanno narrare e far immaginare – Mainland -. I Nostri dicono di essere stati ispirati da grandi nomi quali Kafka, London, Stevenson e Conrad…Sapendolo, viene spontaneo provare ad associare passaggi sonori a passaggi letterari e pensare che qui c’è Jekyll e qui c’è Hyde, là c’è la voce di Marlow di Cuore Di Tenebra che racconta e così via. Ma anche no. E’ più bello forse ascoltare la storia che ognuno vuole sentire in questo Disque Narrant.

Tagged under: , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Incoming Cerebral Overdrive - Controverso (SupernaturalCat, 2009)

La Supernatural Cat riesce a sorprenderci ancora una volta, rivelandosi come forse la più attenta ed intelligente etichetta di musica…

06 Dec 2009 Reviews

Read more

Past The Mark - Hakhel Tribulation (Nu-Jazz, 2011)

Il progetto Past The Mark coinvolge all'interno dello stesso disco due amici di lunga data, Vincenzo Pastano e quel Marc…

16 Apr 2012 Reviews

Read more

Walter Leonardi & Paolo Li Volsi - Organizzo Eventi (Pop…

A metà strada tra l'intrattenimento e il caffè chantant troviamo l'esordio discografico di questo duo: perfetto act per crociere,…

05 Dec 2011 Reviews

Read more

Kongrosian Meets Oreste Sabadin - Bootstrap Paradox (Aut, 2010)

Oltre ad Oreste Sabadin al clarino, dietro al nome Kongrosian compaiono Alberto Callodei al clarino basso, Alessio Faraon alla tromba,…

24 Jul 2010 Reviews

Read more

Marc Urselli ovvero il fonico di John Zorn, Laurie Anderson,…

Negli ultimi anni è apparso con sempre maggiore evidenza quanto sia importane il ruolo del fonico per la riuscita di…

28 Mar 2009 Interviews

Read more

Neunau – S/T (Parachute, 2016)

Il 12” d’esordio di Neunau è il punto d’arrivo d’un lungo percorso di studio (ma si potrebbe dire di vita)…

02 Sep 2016 Reviews

Read more

Solkyri - Sad Boys Club (Bird's Robe, 2015)

Non è bellissimo quando ti accorgi che non sapresti quale pezzo ti piace di più di un disco? Non capita…

10 Oct 2016 Reviews

Read more

Blistrap - On Stage (Setola Di Maiale, 2009)

Avevamo già recensito i Blistrap qualche tempo fa, si tratta di un gruppo di nomi parecchio interessanti che comprende Stefano…

30 Jan 2011 Reviews

Read more

Atomic Papas - The Invisible Man (Hellbones, 2020)

Rockabilly di ampio respiro quello proposto dal terzetto toscano che, benché di recente fondazione, dimostra un rilassato e disinvolto affiatamento…

27 Oct 2020 Reviews

Read more

Murmur Mori – Radici (Casetta, 2017)

Fiabe E Leggende, brano che apre il nuovo disco dei Murmur Mori, è uno strumentale e dura giusto il tempo…

10 Mar 2017 Reviews

Read more

Cop Problem - Buried Beneath White Noise 7" (The…

Bello intenso, scuro e maligno questo 7 pollici che arriva dagli Stati Uniti e segna il ritorno dei Cop Problem…

25 Feb 2014 Reviews

Read more

Valerio Cosi – Plays Popol Vuh (Dreamsheep, 2014)

Non si può dire che Valerio Cosi non ami il rischio: a misurarsi in maniera così scoperta con dei mostri…

02 Dec 2014 Reviews

Read more

Paolo L. Bandera - Registrazioni Di Campi Tellurici E…

Ritorna il decano se non addirittura lo storico ed ideologo per antonomasia dell'area grigia italiana, con un proprio prodotto programmmatico…

13 Nov 2020 Reviews

Read more

Sons of Viljems: Grigio di Londra

Quella dei Sons of Viljems è una storia nata per caso, in una città che offre molteplici possibilità di collaborazione e,…

24 Jun 2021 Interviews

Read more

Black Moth - The Killing Jar (New Heavy Sounds, 2012)

Non partivo affatto prevenuto. Sebbene non ascolti molti gruppi con una donna alla voce, sono pronto a valutare con grande…

15 Jan 2013 Reviews

Read more

Giardini Di Mirò + Mimes Of Wine - 7/12/12 Circolone…

Con un valido lavoro uscito la scorsa primavera e la ristampa del glorioso primo album Rise And Fall Of Academic…

14 Dec 2012 Live

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top